Indirizzi (2)

Via Fabbrini 4, Gallarate
Il Mio Studio

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti
Assegno, Bonifico, Contanti
327 018.....


Viale Aguggiari 12, Varese
Studio privato

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti
Contanti, Bonifico, Assegno
327 018.....


Esperienze

Su di me

Psicologa e Psicoterapeuta ad indirizzo Umanistico Rogersiano. Il mio approccio si basa sull'empatia e sulla profonda convizione che ciascuno di noi...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Depressione
  • Stress
  • Attacco di panico
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli studi di Padova, Pd
  • Istituto dell' approccio Centrato sulla Persona, Mi
  • Master Lr psicologia giuridica, Mi
Visualizza altre informazioni

Specializzazioni

  • Psicoterapia


Video


Competenze linguistiche

Italiano

Prestazioni e prezzi

Prestazioni suggerite

Consulenza psicologica


Viale Aguggiari 12, Varese

80 €

Studio privato


Psicoterapia


Via Fabbrini 4, Gallarate

70 €

Il Mio Studio


Viale Aguggiari 12, Varese

80 €

Studio privato


Viale Aguggiari 12, Varese

82 €

Studio privato


Psicoterapia individuale


Viale Aguggiari 12, Varese

80 €

Studio privato

Altre prestazioni

Colloquio psicologico


Via Fabbrini 4, Gallarate

70 €

Il Mio Studio


Viale Aguggiari 12, Varese

82 €

Studio privato


Colloquio psicologico clinico


Viale Aguggiari 12, Varese

80 €

Studio privato


Consulenza tecnica di parte


Via Fabbrini 4, Gallarate

Scopri di più

Il Mio Studio


Psicoterapia di coppia


Via Fabbrini 4, Gallarate

92 €

Il Mio Studio


Viale Aguggiari 12, Varese

100 €

Studio privato

Il colloquio di terapia di coppia dura, a differenza di quello individuale, un'ora e trenta minuti



Viale Aguggiari 12, Varese

102 €

Studio privato


Psicoterapia per adolescenti


Via Fabbrini 4, Gallarate

70 €

Il Mio Studio

Per i colloqui con i minorenni è necessaria l'autorizzazione dei genitori o tutori. E' quindi richiesto un contatto telefonico o via mail antecedente la prenotazione.



Viale Aguggiari 12, Varese

82 €

Studio privato

Per i minori è necessaria autorizzazione dei genitori o tutori

Recensioni

Hai avuto una visita con Dott.ssa Paola Pugina?

Scrivi una recensione, parla della tua esperienza. Centinaia di pazienti ti saranno grati!

Scrivi una recensione

Risposte ai pazienti

ha risposto a 2 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Sera, sono Monica e ho 48 anni, ho perso mia madre da 18 mesi. Ho un padre anziano invalido ma ancora con la testa ci sta, al contrario di mamma con Alzheimer che ho curato per anni. Ho perso pure una sorella di 42 anni undici anni fa. Figlia di madre ansiosa, per quanto abbia cercato di affrancarnene, l imprinting c'è e dopo anni di caregiver ed eventi passati dolorosi io in questi mesi e a periodi con crisi, ho un malessere esistenziale. Lo chiamo così perché non è solo ansia o nucleo depressivo, tristezza, ma un conflitto che mi divide in due. Da un lato vorrei vivere. Cosa? Una relazione di coppia sana, un lavoro che ora non ho causa anni di caregiver, un mio spazio che non sia la casa di tutta la vita che detesto. Penso che pochi al mondo abbiano vissuto 49 anni nello stesso posto.. Dall'altro sento il terrore di un cambiamento che penso di non saper gestire, un compagno giusto non si trova, e ho rabbia verso gli uomini. Un lavoro non si trova e lo cerco. Una casa mi spaventa come se fosse un altro lutto. Di cambiamenti pur non volendolo, li ho subiti, ora mi sento smarrita senza bussola, vedo un passato da cui non mi libero, un futuro che non vedo o vedo nero, ed un presente angosciante. Ed ecco le crisi forti, di chi non sa chi è più, non lo ha mai forse saputo, e non sa cosa voglia o possa essere. Non ho parenti su cui contare, se andasse via papà, sola sarei, solo stata combattiva ma non ce la faccio più, perché sono sfiduciata e mi sento di non avere mai vissuto la mia vita. Mi sento le catene nell anima, le chiamo così. Ho provato degli approcci ma non giusti che forse hanno acuito i problemi, dandomi sfiducia ulteriore. Io non voglio soccombere ad ansia o depressione, io ho fame di vita ma non so dove andare, e cosa voglia davvero mangiare. Da 18 mesi ho grossi malesseri di questo tipo. Insomma a 49 anni, non so dove sia il mio posto nel mondo e vedo il tempo correre. Mentre termino questa mia, l angoscia bussa. Ho speranze di poter risolvere tutto ciò o sono destinata a star male sempre?

    Buona sera Monica, molto le è già stato scritto da colleghi e colleghi.
    Posso dire che leggendo le sue parole sono rimasta colpita dalla sua capacità di leggersi dentro, e questo è secondo me un ottimo punto di partenza per riuscire a trovare il proprio posto nel mondo.
    C'è speranza? Io dico sempre che i semi continuano a germogliare anche sotto il terreno gelato, anche quando siamo stanchi e sfiduciati e non li vediamo. Guardandosi dentro, e io immagino accompagnata da un professionista che crei insieme con lei un luogo di fiducia e speranza, io credo proprio che quella voglia di vita che emerge tra le sue parole possa trovare la strada per sbocciare.

    Dott.ssa Paola Pugina

  • Carissimi dottori.
    Eccomi di nuovo qui a scrivervi.
    Sono Michela.
    Ormai la mia storia già la sapete.
    “Famiglia” se la si può chiamare così senza amore.
    Un padre assente, un dolore insopportabile.
    Mi distrugge il cuore questa cosa, non potermi confrontare con lui perché non gli interessa di come sto.
    Non poter avere un suo abbraccio perché non c’è mai stato e non ci sarà mai.
    Un “ fidanzato ossessivo, un fidanzato che mi fa malissimo tante volte ma nello stesso tempo mi da amore, quell’amore che non ho mai ricevuto.
    Sono cresciuta con questa persona è mi sono legata, anche con tutte le sofferenze, i litigi il fatto che non sono indipendente per far star bene lui, per non perderlo, perché non riesco ad accettarlo, ho paura, ho tanta paura.
    Non voglio più stare male, sono stata male già abbastanza.
    Non voglio nulla di materiale, nulla.
    Vorrei affetto, attenzioni, amore, vorrei tanto essere felice senza avere la paura di sbagliare.
    Non sto bene a casa, sto sempre chiusa in una stanza senza nemmeno mangiare tante volte perché so che non conto nulla e perché non riesco a vedere che c’è affetto fra mio padre e mio fratello più piccolo, mentre io mi sento di troppo, sola.
    Io mi sento un peso.
    Mio padre mi odia, non mi vuole bene.
    Il mio ragazzo come già sapete mi mette alla scelta fra lui o la mia indipendenza, alla quale lui può fare quello che vuole, e alla quale se io scelgo lui, devo stare a casa 24 ore su 24 a subire mio padre che non mi pensa e se lo fa è solo per criticarmi, per offendermi, e non mi fa bene tutto questo.
    Se scelgo la mia indipendenza, un lavoro perché io solo quello vorrei perdo il mio fidanzato, perché lui non l’accetta, ed io questo non riesco ad accettarlo.
    È vero mi tratta male tante volte, è ossessivo e non sia mai faccia qualcosa che gli può dare fastidio, ma quando sta bene mi da amore, affetto, sto bene, mi sento a casa con lui.
    In entrambi i casi io soffro, ed io non voglio più.
    Ho quasi 21 anni e mi sento stupida, inutile, mi sento sbagliata, quante volte desidero morire perché non c’è la faccio più.
    La mentalità della mia famiglia e anche un po’ del mio ragazzo.
    Non mangio sono una vittima, mi lamento sono una vittima.
    Sono una vittima per loro.
    A casa sopratutto mio padre, mi dicono che ho stancato che se me ne andassi di casa si salverebbero, tante volte dicono che sono la rovina della famiglia.
    Il mio ragazzo mi giudica di continuo.
    Io non c’è la faccio più, piango per tutto, per ogni singola cosa, mi fa male tutto, ho il cuore a pezzi, forse sarò una vittima, non lo so.
    Ma vorrei tanto che ognuno di voi potesse vivere anche un solo giorno di come la vivo io, forse mi capireste, e vedreste con i vostri occhi che non sono una vittima.
    Io non sto bene dottori.
    Non sto bene.

    Con affetto Michela.

    Buongiono Michela, leggendo la sua mail mi è tornata alla mente un'immagine che spesso utilizzo per spiegare cosa intendo per percorso di psicoterapia. La terapia è come cucire insieme dei pezzi di coperta che altrimenti restano disconnessi o che rischiamo di non voler più vedere, ma restano. Per cucire servono tutti i pezzi che abbiamo a diposizione (e i suoi mi sembra ci siano, e lei li veda), la scelta di come accostarli affinché poi la coperta ci piaccia, l'ago e il filo (che sono le parole e i significati che diamo) e un ditale per non pungersi troppo durante tutto il lavoro. E' un lavoro delicato, ed è bene farlo con qualcuno che ci possa ascoltare, non giudicandoci, ma accompagnandoci e sostenendoci. Credo che per lei potrebbe essere davvero significativo iniziare un lavoro di questo tipo. Un primo passo per iniziare lo ha già fatto, riconoscendo di star male e chiedendo aiuto. Come le scriveva anche una collega, è importante che questo aiuto lei lo trovi in una persona in carne ed ossa. Può sicuramente trovare tante offerte, da quelle gratuite a quelle a prezzo calmierato, a quelle private, nella sua zona.

    Dott.ssa Paola Pugina

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Psicologa e Psicoterapeuta ad indirizzo Umanistico Rogersiano. Il mio approccio si basa sull'empatia e sulla profonda convizione che ciascuno di noi...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Depressione
  • Stress
  • Attacco di panico
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli studi di Padova, Pd
  • Istituto dell' approccio Centrato sulla Persona, Mi
  • Master Lr psicologia giuridica, Mi
Visualizza altre informazioni

Specializzazioni

  • Psicoterapia

Tirocini

  • Tirocinio post lauream, Consultorio, Laveno Mombello
  • Tirocinio post lauream, Unità valutazione Alzheimer, Multimedica, Castellanza
  • Tirocinio specialità, Neuropsichiatria Infantile, Ospedale Niguarda, Affori
Visualizza altre informazioni

Certificati



Video


Competenze linguistiche

Italiano

Account dei social media


Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (1)