Non trascurare la tua salute

Scegli la consulenza online per iniziare o continuare una terapia, senza muoverti da casa. Se ne hai bisogno, puoi anche prenotare una visita in studio.

Mostra gli specialisti Come funziona?

Indirizzo

Via XX Settembre, 41, Gerenzano
Studio Medico

Questo specialista non offre prenotazioni online a questo indirizzo

Pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti
Contanti

Non hai trovato sul profilo dello specialista le informazioni che cercavi?

Mostra altri cardiologi nelle vicinanze

Esperienze

Su di me

Ho conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1988.Nel Novembre 1993 ho conseguito il diploma di specializzazione in Cardiologia. Svolgo la mia...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Ipertensione
  • Aritmia
  • Dolore toracico
Mostra tutte le patologie

Specializzazioni

  • Cardiologia

Prestazioni e prezzi

Prestazioni suggerite

Visita cardiologica


Via XX Settembre, 41, Gerenzano

100 €

Studio Medico

include ECG

Altre prestazioni

Certificato medico sportivo non agonistico


Via XX Settembre, 41, Gerenzano

60 €

Studio Medico


Elettrocardiogramma


Via XX Settembre, 41, Gerenzano

40 €

Studio Medico


Visita cardiologica di controllo


Via XX Settembre, 41, Gerenzano

60 €

Studio Medico

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
1 recensione

C
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Studio Medico visita cardiologica

Dottoressa molto disponibile e competente sono rimasta soddisfatta della visita ha chiarito ogni mia preoccupazione.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 1 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Salve, a partire da settembre 2018 di ho iniziato inizialmente ad avvertire delle extrasistoli che mi provocavano un pò di disagio, successivamente delle tachicardie improvvise o a seguito di brevi sforzi (non tali da provocare l'aumento di battiti così elevato) che mi sembrava avvertire con battito però regolare. Durante l'attività fisica in palestra (sollevamento pesi), invece di questa solita tachicardia, ho avvertito un improvviso aumento dei battiti che sono diventati totalmente irregolari, ho avuto paura, ho atteso qualche minuto che mi passasse e sono tornato a casa col panico! Mi è successo un altro paio di volte anche in condizioni di riposo, dopodichè ho per paura interrotto l'attività fisica ed iniziato a fare i controlli del caso.
    tutti i controlli sono risultati buoni, valore del sangue ottimi, tiroide a posto ecc... il cardiologo dice che il cuore è ok e passiamo all holter 24H, risultato 150 extrasistoli sv e 5 run sv, dato che mi provocavano fastidio si parte con cura di frequil 150 poi alzato a 200.... questi episodi purtroppo continuano a susseguirsi, anche di notte, la durata varia da pochi minuti ad un massimo di 20 min. quindi non riesco mai a beccare la cosa in fragrante, vado al pronto soccorso e parlano di ansia, il mio cardiologo parla di stress, insomma non riesco ad uscirne e gli episodi aumentano anche, sta di fatto che ho paura a fare sport ed inizio a modificare il mio stile di vita, e non va bene!!! arriviamo a 15 giorni fa dove dopo una settimana in cui ho avuto tanti attacchi di durata breve, mentre pranzo mi viene un attacco molto pesante che non passa, vado al pronto soccorso e si riesce finalmente a dare un nome a questa cosa, fibrillazione atriale! il battito viene riportato sinusale con assunzione di almarytm! il mio cardiologo il giorno dopo mi riapplica holter 24h ed esce perfetto, anche extrasistoli e run svaniti (non è che magari la dose di Almarytm ha "aggiustato" la cosa per il momento?) e mi consiglia di andare avanti con frequil e di aspettare. Io non posso continuare vivere in questo modo, mi sembra di essere una bomba ad orologeria, non faccio più sport, evito gli sforzi (anche perchè resta il fatto che vado facilmente in tachicardia esagerata rispetto allo sforzo, anche in un test da sforzo eseguito, il cuore ha raggiunto la frequenza massima in pochissimo tempo, mentre non sentivo di sforzarmi, il cardiologo riferisce che non ci sono rischi e che semplicemente sono poco allenato, anche se fino a qualche mese fa facevo palestra e lavoro aerobico!) insomma non so più come uscirne, cosa mi consigliate di fare? posso fare qualcosa altro che mi consenta di tornare ad una vita normale? perchè così non lo è più......

    Verosimilmente anche gli altri episodi sono riconducibili a fibrillazioni atriali. Data la sua storia (età giovane, vita sana e sport) potrebbe essere utile uno studio elettrofisiologico per descrivere i meccanismi di innesco ed eventualmente trattarli con una ablazione.

    Dott.ssa Maria Enrica Marazzi

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Ho conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1988.Nel Novembre 1993 ho conseguito il diploma di specializzazione in Cardiologia. Svolgo la mia...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Ipertensione
  • Aritmia
  • Dolore toracico
Mostra tutte le patologie

Specializzazioni

  • Cardiologia