Indirizzo

Via Arnaldo da Brescia n, 3, Torino
Cosmed medical center (mappa)

Calendario online non attivo

Chiedi di attivare le prenotazioni online
Assegno, Bonifico, Carta di credito

Visita urologica • da 122 €

Appuntamento standard

Cateterismo urinario • da 50 € +2 Altro

Esperienze

Su di me

Urologo ospedaliero. Attività ambulatoriale e di pronto soccorso (terapia d'urgenza della calcolosi urinaria, delle macroematurie). Interventi endosco...

Mostra tutta la descrizione


Prestazioni e prezzi

Prestazioni suggerite

Visita urologica


Via Arnaldo da Brescia n, 3, Torino

da 122 €

Cosmed medical center

Altre prestazioni

Appuntamento standard


Via Arnaldo da Brescia n, 3, Torino

Prezzo non disponibile

Cosmed medical center


Cateterismo urinario


Via Arnaldo da Brescia n, 3, Torino

da 50 €

Cosmed medical center


Visita a domicilio


Via Arnaldo da Brescia n, 3, Torino

da 162 €

Cosmed medical center


Visita urologica di controllo


Via Arnaldo da Brescia n, 3, Torino

92 €

Cosmed medical center

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
1 recensione

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
R
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Cosmed medical center Prostata

Molto soddisfatto. Il dottor Pelucelli e' una persona squisita, molto preparato e professionale in grado di infondere un gran senso di serenità


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 3 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Salve Prof.
    Grazie di avere risposto.
    Il mio calvario è iniziato il 15/08/17 e sino ad oggi nessuno a risolto il mio problema, anzi nel ultimo pronto soccorso fatto il01/10/17 mi è stato riscontrato un calcolo di 18mm nella colaciste e oltre ad essere in attesa del intervento per il calcolo nel rene sinistro ora sono in attesa di intervento per il calcolo alla colaciste.
    Sento che il mio corpo non riesce più ad assumere e sopportare tutti i medicinali che prendo x i dolori.
    Antinfiammatori, antibiotici, oki,toradol, tachipirina, voltaren, omnic, integratori, ecc ecc.
    Io sono di Cameri NO.

    Io sono a Torino, e mi dispiace che siamo così lontani altrimenti potrei vederla per una visita. Non sono un professore, ma un sempice urologo ospedaliero. Il calcolo al rene sinistro, da come me lo descrive, mi sembra piccolo (se non ricordo male: 5-6mm). Penso le abbiano proposto come trattamento una MiniPerc o un RIRS, anche se talvolta, per un calcolo di quelle dimensioni, potrebbe bastare un trattamento con onde d'urto extracorporee (ESWL). tale trattamento tuttavia potrebbe essere non efficace se il calcolo si trova in un calice inferiore o in calice anche dei distretti medio o superiore ma con un collettore stretto. Andrebbe bene invece se fosse pielico. Come terapia antidoloriifca, le sconsiglio di non eccedere con Toradol o altri FANS (sono nefro e gastro tossici); gli alpha litici come la tamsulosina non servono se il calcolo è nel rene; sono invece indicati come terapia espulsiva della litiasi dell'uretere. Come terapia analgesica in caso di colica, le consiglio di non assumere liquidi per os durante la colica, di mettere subito borsa dell'acqua calda oppure di provare a sciogliere sotto la lingua (se non è allergico) un tachipirina da 500 (flashtab 500). Con cordialità.

    Dott. Gianni Pelucelli

  • Domande su visita urologica

    Buongiorno, ho 60 anni con fap e insuff cardiaca ,assumo coumadin e altri farmaci,l'esame delle urine completo indica chetoni 10 antibiogramma negativo,e muco ma non indica la quantità,il laboratorio dice che ha cambiato modalità e indica solo la presenza o assenza,nei precedenti esami il muco era 800 o 1200 sempre dagli esami delle urine e qualche volta erano presenti emazie valori..4-5 ho disturbi urinari e intestinali da tempo,l'ecoaddome inferiore nulla rileva tranne 1 volta calcificazione prostata,la volta successina scomparsa,ecoaddome completo tutto a posto.Cosa significa muco e emazie? Dovrei fare degli altri esami? Ho avuto 10 mesi fa candida albicans e poi glabrata intestinali.Grazie.

    Vorrei sapere precisamente quali disturbi minzionali ha: se si alza di notte, se il getto di urina è lento, se deve svuotare la vescica in due tempi, se lamenta bruciore quando urina. all'ecografia + stato valutato il residuo di urina dopo minzione? La presenza di muco potrebbe essere segno di infezione urinaria e questa potrebbe essere conseguenza di un cattivo svuotamento della vescica. Andrebbe comunque ripetuta un'urinocoltura a breve termine.

    Dott. Gianni Pelucelli

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Urologo ospedaliero. Attività ambulatoriale e di pronto soccorso (terapia d'urgenza della calcolosi urinaria, delle macroematurie). Interventi endosco...

Mostra tutta la descrizione


Specializzazioni

  • Urologia

Pubblicazioni e articoli