Indirizzo

Studio Medico Viale Colombo, 189 B - Quartu Sant'Elena, Quartu Sant'Elena
Sudio Medico Dott. GF Muntoni (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 14 anni
Contanti
340 152.....

Visita urologica • 60 €

Ecocolor Doppler Testicolare • 70 €

Ecografia prostatica transrettale • 60 € +3 Altro

Ecografia renale e vescicale • 60 €

Uroflussimetria • 30 €

Visita chirurgica • 60 €

Esperienze

Su di me

Il Dottor Gianfranco Muntoni attualmente ricopre il ruolo di Aiuto-Collaboratore presso l'Unità Operativa di Chirurgia Laparoscopica della Casa di Cur...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Laurea in Medicina e Chirurgia. Università degli Studi di Cagliari (1990)
  • Specializzazione in Chirurgia Oncologica. Università degli Studi di Cagliari (1995)
  • Specializzando Borsista in Chirurgia Oncologica c/o Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Cagliari.

Competenze linguistiche

Inglese, Italiano

Prestazioni e prezzi

Prestazioni suggerite

Visita urologica


Studio Medico Viale Colombo, 189 B - Quartu Sant'Elena, Quartu Sant'Elena

60 €

Sudio Medico Dott. GF Muntoni

Altre prestazioni

Ecocolor Doppler Testicolare


Studio Medico Viale Colombo, 189 B - Quartu Sant'Elena, Quartu Sant'Elena

70 €

Sudio Medico Dott. GF Muntoni


Ecografia prostatica transrettale


Studio Medico Viale Colombo, 189 B - Quartu Sant'Elena, Quartu Sant'Elena

60 €

Sudio Medico Dott. GF Muntoni


Ecografia renale e vescicale


Studio Medico Viale Colombo, 189 B - Quartu Sant'Elena, Quartu Sant'Elena

60 €

Sudio Medico Dott. GF Muntoni


Uroflussimetria


Studio Medico Viale Colombo, 189 B - Quartu Sant'Elena, Quartu Sant'Elena

30 €

Sudio Medico Dott. GF Muntoni


Visita chirurgica


Studio Medico Viale Colombo, 189 B - Quartu Sant'Elena, Quartu Sant'Elena

60 €

Sudio Medico Dott. GF Muntoni

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
10 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
R
Paziente verificato
Presso: Sudio Medico Dott. GF Muntoni

Avevo già conosciuto il dottor Muntoni alcuni anni fa per una visita, e anche questa volta mi ha confermato la sua disponibilità e gentilezza oltre che puntuale e chiaro nelle risposte. Grazie.


P
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it

come già scritto ho ricevuto un'ottima impressione sul Dr. Muntoni circa cortesia, chiarezza ,professionalità lo
consiglio vivamente sicuro che il mio consiglio sarà condiviso.Grazie Dr.Muntoni


M
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Sudio Medico Dott. GF Muntoni

Medico molto disponibile e gentile. Pronto a rispondere alle tue domande. Puntuale. Mi ha seguito passo passo rassicurandomi e si è mostrato molto professionale.


R
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Sudio Medico Dott. GF Muntoni

Professionale e molto disponibile. Mi ha spiegato pazientemente la natura del mio problema e come avesse intenzione di curarmi... Si è detto disponibile a rispondere a qualsiasi dubbio anche nei giorni successivi alla visita. Non ultimo la visita ha un costo onestissimo. Lo consiglio vivamente


R
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Sudio Medico Dott. GF Muntoni Visita Urologica

Eccellente medico, empatico, umano e altamente professionale. Consigliatissimo per disponibilità e competenza


R
Paziente verificato
Presso: Sudio Medico Dott. GF Muntoni Esame urologico

Il numero uno. Non solo per la competenza, ma anche e soprattutto sotto l'aspetto umano. Sempre disponibile, chiaro e diretto.


O

Consiglierò davvero a chiunque il dottor Muntoni perchè ho saputo conoscere altre persone (certificate come dottori) ma nessuno è mai arrivato al livello del dottore. Sono molto soddisfatto delle sue prestazioni, attenzioni e scrupolosità che ho ricevuto da questo medico professionale e preparato, per questo lo ringrazierò sempre.


G

Ringrazio sicuramente il dottore e voglio lodare anche il suo atteggiamento che ho trovato davvero professionale. Ha lavorato seriamente, in modo premuroso, e mi ha trattata con gentilezza per tutto il tempo


P

Una persona professionale, seria ed onesta. È molto puntuale nelle spiegazioni. Mi ha risolto il problema di lunga data.Sono favorevolmente impressionata dalla sua immensa disponibilità ed empatia.bravo


P

Salve a tutti. Volevo approfittarne per dire che stimo moltissimo il dottor Muntoni per ciò che ha sempre messo a disposizione per i bisogni di noi pazienti, ovvero le sue conoscenze e le sue disponibilità. Lo consiglio vivamente!


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 6 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • sottoposto per recidiva tumore prostata a radioterapia di salvataggio chiedo di sapere se la riduzione del psa è sintomo di efficacia della radioterapia o dell'effetto della radio sulla produzione del psa.
    Grazie

    La radioterapia, eventualmente associata alla terapia ormonale, rappresenta attualmente una delle opzioni terapeutiche per i pazienti affetti da tumore della prostata.
    Una delle molteplici finalità del trattamento radioterapico è rappresentata da un intento post-operatorio di salvataggio, effettuato dopo intervento chirurgico di prostatectomia radicale solo in caso di risalita del PSA e/o di recidiva.
    La riduzione del PSA dopo radioterapia di salvataggio riflette per certi versi l'efficacia del trattamento radiante, considerando che il dosaggio del PSA rappresenta lo strumento più sensibile per il controllo dell'evoluzione clinica del tumore prostatico dopo radioterapia.
    Tuttavia, è anche vero che le alterazioni anatomo-patologiche indotte dalla radioterapia modificano in modo consistente i meccanismi di produzione del PSA.
    Pertanto, i parametri proposti per valutare l'efficienza del trattamento radioterapico comprendono il valore di nadir del PSA, ovvero il valore più basso raggiunto dopo radioterapia, la misurazione del PSA ad un tempo prestabilito, generalmente 6 o 12 mesi, l'intervallo di tempo necessario per raggiungere il nadir ed il tempo di dimezzamento durante e dopo la radioterapia.
    Anche se non esiste un valore di PSA al di sotto del quale tutti i pazienti siano da considerarsi clinicamente guariti, l'obiettivo che trova maggior consenso sembra essere quello di ottenere valori inferiori a 1 ng/mL, ovvero un valore del PSA pari a 0,5 ng/mL.
    Per quanto riguarda il tempo necessario per raggiungere il nadir, si ritiene che sia necessario attendere almeno 12 mesi prima di qualunque valutazione prognostica, diagnostica o terapeutica, tenuto conto del fatto che dopo radioterapia il PSA progressivamente diminuisce raggiungendo il valore di nadir dopo un tempo medio di circa 17 mesi.
    Recente l'A.S.T.R.O. (American Society for the Therapeutic Radiology and Oncology) ha stabilito come criterio per definire la recidiva biochimica il rilievo di tre incrementi consecutivi del valore del PSA al di sopra del valore di nadir.

    Dott. Gianfranco Muntoni

  • Esami 2018
    Ebv igm 0,02 U.A.
    Ebv igg 4,57 U.A.

    E questi quelli di adesso

    Ebv igm 10 U/ml
    Ebv igg 600 U/ml

    Dato che ho mal di testa da parecchi mesi nella parte alta a sinistra, dolore all’orecchio sinistro, tempia sx, dietro alla testa sx, fitte all’occhio sinistro e nella parte alta destra della testa, episodio di capillari rotti senza traumi occhio sinistro poi tornato bianco, vampate di calore sporadiche ma di durata di 30 minuti... casualmente dopo l’assunzione di 3 gocce di vitamina D.. Minzione frequente, leggero calo del desiderio, linfonodi cervicali collo gonfi reattivi sottomandibolari gonfi reattivi da diversi mesi, esami sangue con tutti i valori a posto ecc. ecc. dato che 6 mesi fa ho effettuato una tac torace (volevo una turbo tac e invece...) in cui mi hanno somministrato 4,9 msv e 2 mesi prima una tac addome con mezzo di contrasto per verificare una gastrite cronica con ernia iattale, Reflusso Gastroesofageo che ha provocato una laringo faringite cronica con rottura di capillari in gola (è per questo che ho fatto la tac torace dato che sputavo sangue..) premesso tutto ciò e dato che la gastrite e la laringo faringite sono sotto controllo con alimentazione regolata e prima non avevo mai sofferto di mal di testa ne’ di sbalzi di calore... è possibile che sia un tumore all’ipofisi o all’ipotalamo? Ho effettuato 2 ecografie in cui si vedono i linfonodi gonfi reattivi del collo e nell’altra un nodulo tiroideo invariato dal 2017 come dimensioni, gli esami del sangue per tiroide non dicono nulla... ho fatto anche una RMN encefalo mesi fa, agli inizi del mal di testa che ha rilevato una iperintensita’ di segnale nella parte sottocorticale sagittale sinistra di significato del tutto aspecifico.. insomma gli esami fatti non dicono niente ma i linfonodi ingrossati ci sono e pure il dolore alla testa... Altra domanda, dato che mia mamma quando ha trovato il nodulo del tumore al seno aveva TUTTI gli esami del sangue perfetti, esistono degli esami che possa fare non invasivi (quindi preferibilmente non tac) per escludere una malattia oncologica? Grazie e scusate le lungaggini

    Al dosaggio già effettuato degli EBV IgM ed IgG, assocerei un Monotest per la mononucleosi infettiva. Dal momento che il VEB (Virus di Epstein-Barr), oltre che della mononucleosi infettiva, è un virus coinvolto nella genesi di altre patologie, anche di pertinenza oncologica (linfomi), e della sclerosi multipla, effettuerei comunque un' ecocolor doppler della tiroide per inquadrare il pattern vascolare del nodulo tiroideo con eventuale agoaspirato, una biopsia dei linfonodi cervicali ed estenderei l'esame RMN anche al midollo spinale. Cordiali saluti

    Dott. Gianfranco Muntoni

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Il Dottor Gianfranco Muntoni attualmente ricopre il ruolo di Aiuto-Collaboratore presso l'Unità Operativa di Chirurgia Laparoscopica della Casa di Cur...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Laurea in Medicina e Chirurgia. Università degli Studi di Cagliari (1990)
  • Specializzazione in Chirurgia Oncologica. Università degli Studi di Cagliari (1995)
  • Specializzando Borsista in Chirurgia Oncologica c/o Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Cagliari.

Specializzazioni

  • Chirurgia Oncologica

Tirocini

  • Clinica Chirurgica Ospedale Oncologico A. Businco - Cagliari
  • Medico Chirurgo Assistente c/o Reparto Urologia, Casa di Cura S. Antonio – Cagliari.
  • Reparto Chirurgia Generale Casa di Cura Polispecialistica Sant'Elena - Quartu Sant'Elena
Visualizza altre informazioni

Competenze linguistiche

Inglese, Italiano