Salve soffro di reflusso gastroesofageo da 5 mesi, ho fatto gastroscopia da cui è risultata una modi

14 risposte
Salve soffro di reflusso gastroesofageo da 5 mesi, ho fatto gastroscopia da cui è risultata una modica incontinenza del cardias, ho fatto terapia con IPP da 40 per 2 mesi, poi ho dimezzato la dose per 1 mese e adesso sto provando a non prendere niente però i sintomi ci sono sempre. Vorrei sapere se c'è la possibilità che il cardias si richiuda totalmente in qualche modo. Grazie
Si può lavorare sullo stomaco con trattamenti viscerali che vanno a ridurre i sintomi, e quindi alleviare il reflusso. I miei pazienti sono riusciti a ridurre i farmaci in questo modo trovando un netto miglioramento

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Buonasera,
il cardias non deve richiudersi in quanto deve permettere il passaggio del bolo. Non a caso si parla d'incontinenza, di beanza e d'ipotono del cardias.
Dovrebbe rivolgere la sua domanda a un gastroenterologo.
Cordiali saluti.

Buonasera, dopo un attenta valutazione, se idonea, si potrebbe trattare visceralmente con buoni risultati.
Se ha bisogno di altre informazioni, non si preoccupi a contattarmi.
Cordiali saluti
Fabio Bonelli

Buonasera, come gia' detto in precedenza alcuni trattamenti osteopatici mirati al sintomo da lei riferito possono migliorare la situazione. Le faccio presente che se non apporta modifiche alla sua alimentazione ( nel caso ci sia bisogno, quindi da valutare con lo specialista di riferimento) i risultati non saranno duraturi.

Chieda prima ad un gastroenterologo

Salve. Per Risponderie alla sua domanda dovrebbe sottoporsi ad una visita osteopatica per vedere se c’è qualche fattore che impedisce allo sfintere di funzionare bene. Cordiali saluti.

Buongiorno, le consiglio di effettuare una visita Osteopatica in modo da poter valutare col terapista la miglior strategia per alleviare i sintomi e ridurre il dolore.

Salve. I trattamenti viscerali spesso danno ottimi risultati. Cordiali saluti

Salve mi associo a molte risposte datele dai miei colleghi, le dico inoltre che il problema va spesso trattato su più fronti da quello alimentare, a quello posturale a quello di trattamenti osteopatici legati alle fissità etc.....calcoli che spesso i farmaci di questo tipo non danno grandi risultati soprattutto se il problema non risiede li....
e desidera altre info in merito mi contatti pure in privato tramite sito ricordandomi la situazione perchè non vediamo l'emittente della domanda, mentre il mio numero di telefono lo usi per eventuali appuntamenti.
Cordialmente.

Lo stomaco fa parte di una delle Strutture più relazionate con gli Organi circostanti. Non basta semplicemente inibire farmacologicamente. Bisogna riequilibrare tutto il Complesso. Pertanto le consiglio di andare da un Osteopata. Cordiali Saluti.

Gentile paziente le consiglio di effettuare dei trattamenti osteopatici che funzionano molto bene in questi disturbi, si approccia il viscere, e il passaggio del nervo vago con ottimi risultati.

Buongiorno, con i trattamenti osteopatici può ottenere un buon miglioramento della sintomatologia e una diminuzione dell'assunzione di farmaci abbinandolo ad una sana alimentazione.
Saluti Valeria.

Buonasera, lo scopo non è chiudere completamente il cardias altrimenti non riuscirebbe più ad ingerire cibo; lo scopo è renderlo funzionale di modo che non permetta la risalita degli acidi e del contenuto gastrico. L'osteopatia lavora anche su questo tipo di problemi analizzando le strutture di vario genere che hanno relazioni con il cardias e con il suo funzionamento pertanto le consiglio una visita da un collega per un'attenta valutazione. Saluti

Buongiorno, i trattamenti osteopatici possono rivelarsi molto utili in questo tipo di patologie. Le consiglio una visita osteopatica per valutare attentamente la sua condizione e decidere il percorso terapeutico migliore. Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti. Cordiali saluti

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.