Salve, l'adenosi sclerosante può degenerare e diventare tumore?
6 risposte
Salve, l'adenosi sclerosante può degenerare e diventare tumore?
L'adenosi sclerosante rientra tra le lesioni benigne, non diventa tumore, ma può aumentare il rischio di tumore.

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
L'adenosi sclerosante è una patologia benigna ipertrofica-iperplastica che non aumenta il rischio di tumore al seno. E' anche vero che è possibile che si sviluppi un cancro nel contesto o nelle immediate vicinanze dell'adenosi. Dal punto di vista diagnostico radiologico vi può essere la difficoltà ad una corretta diagnosi differenziale; anche in caso di prelievo cito/istologico, la diagnosi di AS non vuol dire che non si sia sviluppato contemporaneamente un tumore in un'area vicina che semplicemente non è stata compresa nel materiale prelevato. Bisogna pertanto attuare un atteggiamento ragionevolmente prudenziale ed eseguire i controlli così come stabiliti dal medico radiologo di fiducia.

L'adenosi viene generalmente annverata tra le lesioni "benigne" ma tale alterazione denuncia una certa "irrequietezza cellulare" che é doveroso tenere sotto stretto controllo.

L'adenosi sclerosante è un'iperplasia tissutale ("tessuto extra")che si verifica nel contesto dei lobuli ghiandolari della mammella, può provocare dolore e/o presentarsi come una piccola tumefazione mammaria. Può essere un riscontro mammografico occasionale, non preceduto da sintomi. Più frequente nelle donne tra i 30 e 40 anni, ma si può presentare in qualsiasi età. Difficile da diagnosticare, può simulare morfologicamente un tumore sulle mammografie, per questo necessità di una diagnosi certa a cui si arriva solo con una biopsia. In qualche occasione è necessaria l'asportazione (in anestesia locale ed eventuale sedazione). E' una lesione benigna e non necessita di nessun trattamento successivo e la paziente deve eseguire i controlli come stabilito dal radiologo senologo.

L'adenosi sclerosante è una lesione benigna che nn degenera in tumore della mammella . In ogni caso se ha avuto una diagnosi di a.s. è utile sottoporsi ad ecografie mammarie di controllo.
Cordiali saluti

L'adenosi sclerosante è una variante particolare della displasia mammaria, virtualmente priva di rischio di degenerazione ma che radiologicamente si presenta spesso con caratteristiche simili a quelle di una lesione tumorale maligna e impone quindi un riscontro diagnostico istologico. E' infatti solo questo che ci permette di differenziare con certezza le due forme e di tranquillizzare la paziente. Ovviamente il fatto che una lesione non sia a rischio particolare di degenerazione non esclude che in sua prossimità o al suo interno non possa svilupparsi un tumore, ma il rischio è lo stesso di tutto il restante ambito mammario. Rimane quindi fondamentale che ogni donna si sottoponga a un corretto programma di diagnosi precoce, personalizzato in base a età e fattori di rischio, come proposto dal Senologo.

Esperti

Irakli Nadashvili

Irakli Nadashvili

Chirurgo plastico, Oculista

Roma

Roberto Ernesto Sessa

Roberto Ernesto Sessa

Chirurgo generale

Roma

Carlo Tremolada

Carlo Tremolada

Chirurgo plastico, Medico estetico, Chirurgo maxillo facciale

Milano

Paolo Toppetti

Paolo Toppetti

Radiologo

Pescara

Dario Sajeva

Dario Sajeva

Chirurgo maxillo facciale, Chirurgo plastico

Palermo

Pierpaolo Correale

Pierpaolo Correale

Oncologo

Siena

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 11 domande su Tumori della mammella

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.