menisco???

8 risposte
Ho la parte interna del ginocchio gonfia, mi fa malissimo. Non riesco proprio neanche a muoverlo. Potrebbe essere il menisco?
Per darle una risposta certa occorre vedere il ginocchio clinicamente. Se il gonfiore coinvolge soltanto la parte interna del ginocchio potrebbe anche solo trattarsi di una tendinite localizzata. Il dolore meniscale spesso si localizza nella porzione posteriore del ginocchio. Nel frattempo consiglio ghiaccio localmente e qualche giorno di terapia antinifammatoria. Rimango a disposizione per eventuali ulteriori domande o meglio per una valutazione clinica diretta.

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Buongiorno, potrebbe anche essere il menisco, ovviamente consiglio una visita per valutare adeguatamente con l'esame obiettivo.
Buona giornata e restò a disposizione
Vincenzo
Salve.
C'é stato un trauma? Ha febbre? Non esegua esami diagnostici senza prima il consulto del medico curante o di uno specialista che dopo averla visitato/a le indichi il percorso più corretto. Con cordialità
CdG
Potrebbe essere il menisco, ma anche una tendinite.
Occorre una visita.
saluti
O anche una borsite della zampa d'oca. Provi a vedere se col ghiaccio il dolore si allevia, assuma un antidolorifico (compatibilmente con sue comorbilità e/o allergie specifiche) e faccia subito uan ecografia muscolotendinea del ginocchio.
buongiorno, potrebbe essere il menisco rotto o l'infiammazione acuta creatasi per la degenerazione artrosica del ginocchio. Utile è il ghiaccio 20 minuti ogni 3 ore; i cerotti con antidolorifici; gli antinfiammatori per via orale; a volte si utilizzano anche le stampelle.
Il primo esame da eseguire è la radiografia standard in carico del ginocchio nelle 2 proiezioni standard e la radiografia assiale di rotula a 45° del ginocchio.
Se il ginocchio fosse bloccato sarebbe meglio eseguire subito la RMN ginocchio senza contrasto per verificare le cause del blocco articolare.
Verificata, dall'ortopedico, la qualità ossea e la qualità degli spazi articolari si potrà procedere alle cure (come la tecarterapia, la pronexibus, la magnetoterapia, eventuali infiltrazioni articolari con acido jaluronico, ultima possibilità è l'intervento chirurgico).
E' solo una delle possibilità.
Esegua una RMN e si sottoponga a una valutazione specialistica per capire e trattare adeguatamente l'origine della sua sintomatologia
Si potrebbe essere, occorre visitarla per capire se è il caso di fare anche RMN

Esperti

Andrea Melegari

Andrea Melegari

Fisioterapista

Parma

Federico Ferrante

Federico Ferrante

Osteopata

Tortona

anais sandrini

anais sandrini

Osteopata

Donnas

Emil Roussimov

Emil Roussimov

Osteopata

Milano

Diego Italo Emilio Bonetti

Diego Italo Emilio Bonetti

Medico dello sport, Psicoterapeuta

Milano

Maurizio Tosca

Maurizio Tosca

Internista, Medico di base, Anestesista

Milano

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 60 domande su Dolore articolare
  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.
  • Per ragioni mediche, non verranno pubblicate informazioni su quantità o dosi consigliate di medicinali.

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.


Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.