Buongiorno,A MARZO 2011: PTCA +STENT ING(DES)SU CD1-2 PER CARDIOPATIA ISCHEMICA:ISCHEMIA INDUCIBILE IN SEDE POSTEROLATERALE MEDIO BASALE.FDR..FAMILIARITA' PER CAD,DISLIPDEMIA.
A MAGGIO 2016: INFARTO MIOCARDICO ACUTO STEMI ANTERIORE TRATTATO CON PTCA PRIMARIA CON IMPIANTO DI STENT MEDICATO DEL RAMO IVA PROSSIMALE......A GIUGNO 2016:STENOSI CRITICA PRIMO RAMO MARGINALE OTTUSO TRATTATA CON PTCA CON STENT MEDICATO.PREGRESSO IMA INFERO-POSTERIORE TRATTATO CON PTCA+STENT CDX(PERSISTENZA BUON RISULTATO)DISLIPDEMIA.A DICEMBRE 2016:FATTO ELETTRO CARDIOGRAMMA TUTTO OK.TERAPIA ATTUALE:MATTINO:RANEXA 500--TRIATEC 2,5 MEZZA COMPRESSA--CARDICOR 3,75 UNA COMPRESSA--PRANZO:CARDIOASPIRINA100 UNA COMPRESSA--SERA:RANEXA 500--TRIATEC 2,5 MEZZA COMPRESSA--INEGY 10740 1 COMPRESSA......LE CHIEDO CORTESEMENTE CHE TIPO DI ESAME DOVREI FARE .GRAZIE
Eseguirei sia un ecocardiogrammacolordoppler e una miocardioscintigrafia a riposo e dopo sforzo (SPET miocardica).

Un ecocardiogramma per valutare la funzione ventricolare sinistra ed un Holter ECG.
Mi faccia sapere i risultati

Dr. Roberto Bini
Dr. Roberto Bini
Cardiologo
Cesenatico
La eventuale necessità di esami strumentali dipende da vari fattori, i più importanti dei quali sono come si sente lei (ovvero se ha ancora angina da sforzo, dispnea o riduzione della sua capacità funzionale) e la funzione ventricolare sinistra residua (frazione di eiezione). Ammettendo che lei non abbia sintomi e non abbia disfunzione ventricolare sinistra non sono da programmare esami diagnostici aggiuntivi di routine se non una visita cardiologica di controllo con ECG annuale.
Quello che è invece di estrema importanza, vista la tendenza nel suo caso alla progressione della malattia aterosclerotica nel tempo, è uno stretto controllo dei fattori di rischio, in particolare è opportuno evitare assoultamente il fumo, mantenere la colesterolemia LDL (cattiva) sotto 70, meglio ancora sotto 50 mg/dl, mantenere la pressione arteriosa < 130/80 e condurre uno stile di vita il più possibile sano per quanto concerne l' alimentazione e l' attivita' fisica.
Sarà comunque il suo cardiologo di fiducia a consigliarle eventuali esami aggiuntivi al momento della visita.

Salve, dalla terapia che fa (Ranexa) deduco abbia una cardiopatia ischemica cronica con angina residua. Quindi un test provocativo è inutile in quanto già sappiamo la risposta. Le consiglierei un Ecocardiogramma per valutare la frazione di eiezione e le analisi del sangue con particolare riguardo all' assetto lipidico per tenere d'occhio il colesterolo cattivo (LDL).
Chiaramente una corretta anamnesi ed esame obiettivo sarà di aiuto nella valutazione ed eventuali ulteriori approfondimenti.
Un caro saluto.
Alessandro

Buongiorno. Prima di tutto controllerei esami del sangue per verifica dell'assetto lipidico e nella medesima occasione si faccia dosare anche Omocisteinemia.
Data l'importante coronaropatia con graduale progressione, il primo screening che farei è la prova da sforzo (immagino avrà già fatto un ecocardiogramma in questi mesi, .altrimenti è di certo un esame da programmare). Qualora l'esito fosse normale (come auspicabile) e lei non ha sintomi, si continua tutta la terapia. In caso contrario consiglierei assolutamente controllo coronarografico.

Dott.ssa Maria Vicario
Dott.ssa Maria Vicario
Cardiologo
Milano
valutazione con test provocativo e su indicazione del cardiologo invio presso emodinamista esperto in ricostruzione coronarica ( non mi ha indicato età e sesso)

In una malattia trivasale se il paziente è in grado di eseguirlo e l'ECG è interpretabile, la cosa più semplice è un test ergometrico una volta l'anno. Se ECG non interpretabile (es BBSx o ST alterato) ecostress di preferenza o scintigrafia miocardica come seconda scelta, ma dipende dalla qualità del laboratorio dove vengono fatti questi esami. Un dato molto importante che non vedo riportato è la funzione sistolica ventricolare sinistra che influenza la prognosi.

Specialisti per visita cardiologica

Gianfranco Aprigliano

Gianfranco Aprigliano

Cardiologo, Angiologo

Pozzuolo Martesana

Prenota ora
Chiara Comoglio

Chiara Comoglio

Cardiochirurgo, Cardiologo

Torino

Prenota ora
Erminio Mauro

Erminio Mauro

Cardiologo

Modena

Prenota ora
Gerardo Foglia

Gerardo Foglia

Cardiologo

Monza

Prenota ora

Domande correlate

Hai domande?

I nostri esperti hanno risposto a 196 domande su visita cardiologica

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.