da RMN risulta assenza di segnale nell'arteria vertebrale di destra e solo parziale a quella di sini

5 risposte
da RMN risulta assenza di segnale nell'arteria vertebrale di destra e solo parziale a quella di sinistra dove all'esame tac in condizioni basali si evidenziano multiple calcificazioni. Esame ecografico TSA stenosi 10% . Rischio ictus o tia ugualmente anche con TSA buono ? E' necessario intervento chirurgico oppure in questo caso si può fare ablazione o altro ?
Grazie. ( F, anni 72)
Se il circolo carotideo e i vasi del poligono di Willis sono buoni, non dovrebbe avere problemi. Prenda semplicemente della cardioaspirina dopo però approvazione del suo medico curante

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Innanzitutto come mai ha fatto una.risonanza?.la vertebrale si vede o è come può succedere, fisiologicamente assente? A parte l'aspirina, il.confronto.tra doppler tsa e altri.esami.come risonanza o altro non regge perché si esplorano.con modi.diversi.tratti.diversi e l'unico.esame.che darebbe una risposta.certa sul tipo di.circolo e sulla.situazione globale.anche del.circolo di.Willis (circolo del basicranio.che unisce circolo.carotideo.e vertebrobasilare) sarebbe una.angiotac.del.circolo sovra-aortico

Sono d'accordo con i colleghi. AngioTC dei vesi intra ed extracranici salvo che non ci sia una allergia o intolleranza al mezzo di contrasto e terapia antiaggregante con aspirina sotto controllo medico

l'aterosclerosi significativa del circolo posteriore è generalmente appannaggio delle popolazioni di pelle scura; la presenza di placche alle vertebrali, tranne che non ci sia stata già una sintomatologia specifica attinente al suddetto circolo, non determina alcun problema come peraltro sulle carotidi ed a differenza di queste, neppure laddove vi siano stenosi significative se il circolo anteriore è pervio ed esiste supplenza da parte della arteria occipitale, ramo carotideo.
Le vertbrali, infatti, sono spesso atresiche e non danno alcuna sintomatologia ed inoltre la stenosi si instaura lentamente dando modo al circolo di compensare. Quindi stia sereno e non proceda ad esami soprattutto se così specifici, se non indicati dal medico. I falsi positivi ed i reperti poco significativi sono infatti frequenti e mal interpretabili. Laddove invece, ci sia stata una sintomatologia precisa e l'esame sia stato richiesto da un neurologo o da un angiologo, sarà sicuramente utile eseguire quanto più sopra suggerito dai colleghi. Cari saluti

Se l'assenza d'una arteria vertebrale e l'ipoplasia dell'altra ( 20-30 % della popolazione ha un'ipoplasia di una vertebrale ) è d'origine congenita il flusso del sangue è garantito dal circolo anteriore che compensa ,come anche se la stenosi e eventuale occlusione delle verterali s'è sviluppato molto lentamente.Però sarebbe bene che contolli come sono messe le art.carotidee e il cuore per evitare che ulteriori fattori di ipoperfusione facciano crollare una eventuale perfusione già al limite.

Esperti

Ruben Dell'Aria

Ruben Dell'Aria

Fisioterapista

Milano

Alessandro Buccolieri

Alessandro Buccolieri

Neurologo

Genova

Massimo Ottonello

Massimo Ottonello

Fisioterapista

Genova

Giuseppe Marasco

Giuseppe Marasco

Neurologo

Napoli

Domenico Murrone

Domenico Murrone

Neurochirurgo

Bari

Francesco Alberto Vizzari

Francesco Alberto Vizzari

Radiologo diagnostico, Radiologo

Varese

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 12 domande su Ictus

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.