Buongiorno volevo fare una domanda per quanto riguarda mia madre che ha 80 anni e soffre di cardiomiopatia dilatativa ormai da almeno 30 anni. È seguita da un cardiologo che gli ha prescritto tutte le medicine che le occorrono dilatrend cordarone aspirinetta eccetera eccetera negli ultimi anni ha iniziato anche eseguire un esame del sangue che si chiama BNP che serve a valutare lo stato del ventricolo, almeno così ho capito, l'ultima volta l'aveva molto alto sui 900 ma il cardiologo gli ha detto che per quello che ha lei era normale averlo così perché è malata di cuore Ora però ieri lo ha ripetuto da sola senza il parere del medico e lo ha trovato a 1700.ora vorrei sapere se questo valore è aumentato perché ha abbandonato i diuretici e quindi il cuore si è affaticato di più oppure perché sta arrivando alla fine.ha ricominciato a prendere i diuretici ma la visita dal cardiologo è prevista tra un po e vorrei un opinione nel frattempo.grazie
E' molto probabile che l'aumento del BNP è causato da una fase di instabilizzazione dello scompenso cardiaco secondaria ad autosospensione della terapia diuretica. Il BNP è un ormone prodotto dal cuore quando funziona male è cronicamente elevato in cuori di soggetti anziani con cardiopatie croniche ma in questo caso è presente un rialzo significativo rispetto ad un valore che potremmo definire "basale". Le suggerisco di portarla rapidamente a nuova valutazione cardiologica.

Dr. Christian Colizzi
Dr. Christian Colizzi
Cardiologo
Roma
Direi che in questo caso la causa più probabile del rialzo del valore di BNP a 1700 dai 900 che sua madre ha cronicamente è da attribuirsi alla sospensione della terapia diuretica. Se non ci sono altri segni o sintomi di aggravamento (tipo affanno aumentato, caviglie più gonfie, palpitazioni) con la reintroduzione della terapia diuretica il BNP dovrebbe rientrare nei valori soliti nel giro di un paio di settimane. Nell’attesa della visita con il proprio cardiologo curante potrebbe far fare a sua madre un holter ECG 24 o 48 ore per escludere aritmie come per esempio la fibrillazione atriale che potrebbe essere a volte concausa dell’aumento del BNP in quadri clinici come quello di sua madre. In caso di segni o sintomi di aggravamento o aritmie dovrebbe anticipare più possibile il controllo con il cardiologo curante di sua madre.

Lo scompenso cardiaco va seguito con assiduità e frequenza, soprattutto dal punto di vista clinico, intendo dire con la visita cardiologica. Il dosaggio del BNP è una spia, una guida che fa capire che bisogna che in questa fase, quando aumenta, l'intervento terapeutico deve essere più incisivo. Concordo dunque con quanto già affertamto dai Colleghi.

Dott.ssa Lubica Havel
Dott.ssa Lubica Havel
Cardiologo
Torino
Consiglio visita cardiologica.
Si B(brain) N (natrium) P(protein ) e test
del scompenso cardiaco.
Ci richiede piu' intensa terapia cardiologica :
aumentare dosi betabloccanti, stop cordarone ( controllo giornaliero pressione arteriosa, freguenza cardiaca)preciso controllare paziente.
Havel M.D.,Ph.D

Specialisti per Visita Cardiologica

Paolo Rubino

Paolo Rubino

Cardiologo

Mercogliano

Prenota ora
Davide Ventre

Davide Ventre

Cardiologo

Soncino

Prenota ora
Gerardo Foglia

Gerardo Foglia

Cardiologo

Monza

Prenota ora
Ulrico Dorighi

Ulrico Dorighi

Cardiologo

Genova

Prenota ora

Domande correlate

Hai domande?

I nostri esperti hanno risposto a 84 domande su Visita Cardiologica

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.