Buongiorno,vi contatto perché ho fatto la polisonnografia indice di AHI 5,37h,eventi di desaturazione 6,5,valore più basso di desaturazione74%,saturazione media di ossigeno 91,9,tempo di russamento 15,8%,ho fatto la visita ORL ,ipertrofia turbinati inf e deviazione del setto nasale,l'otorino mi ha detto che prima dell'intervento devo perdere dai 10/15 kg,in effetti sono obesa a causa del diabete e ipotiroidismo,inoltre non sopporto la c-pap e porto l'ossigeno per 15 h al giorno.Il mio problema è l'ossigeno perché mi schiavizza e non vivo serenamente.Oltre al diabete soffro di trombofilia ,nel 2010 ho avuto TVP con embolia polmonare e sono seguita dal pneumologo.grazie
Dr. Arnaldo Casali
Dr. Arnaldo Casali
Otorino
Bergamo
la prima regola per ridurre le apnee è il dimagrimento per cui dopo aver perso i 10-15 Kg dovrà ripetere la polisonnografia e quindi una nuova valutazione ORL con rinolaringoscopia a ff.oo. poiché le cause maggiori non sono le ostruzioni nasali, bensì vanno ricercate nei possibili collassi velo-faringei, nella morfologia della base linguale e mandibolare.
Cordiali saluti

Dr. Michele Romano
Dr. Michele Romano
Chirurgo maxillo facciale, Medico estetico
Francavilla al Mare
Buongiorno
I valori da lei indicati (AHI 5,37 e ODI 6,5) indicano un grado lieve di OSAS. Considerata la sua obesità, il calo ponderale è sicuramente il primo approccio da seguire per ridurre le apnee.
Inoltre con un indice così basso non prenderei in considerazione nessun intervento chirurgico, soprattutto volto alla riduzione delle ostruzioni nasali che, come ampiamente dimostrato, non rappresentano la causa delle apnee ostruttive.
Per un inquadramento clinico migliore può rivolgersi ad un centro multidisciplinare del sonno, in cui collaborano pneumologo, neurologo, otorinolaringoiatra, chirurgo maxillo-facciale, odontoiatra, dietologo.
Cordiali saluti

Dr. Gabriele Castiglioni
Dr. Gabriele Castiglioni
Pneumologo
Vedano Olona
I dati da lei riportati indicano una sindrome delle apnee/ipopnee di grado lieve, anche se non è indicato se l'esame è stato eseguito con o senza ossigeno notturno ed eventualmente a che flusso. Andrebbero poi fatte considerazioni circa il tipo di decubito in cui si verificano gli eventi di desaturazione. In ogni caso, una significativa perdita di peso risolverebbe quasi sicuramente il problema.

Dr. Marcello Lorello
Dr. Marcello Lorello
Medico legale, Internista
Napoli
Dimagrisca urgentemente e rivaluti un nuovo esame polisonnografico.

Specialisti per Sindrome delle apnee nel sonno

Giovanni Caruso

Giovanni Caruso

Otorino

Casale Monferrato

Giovanni Castagna

Giovanni Castagna

Otorino

Napoli

Enzo Campisi

Enzo Campisi

Medico estetico, Otorino

Pisa

Gennaro Caratozzolo

Gennaro Caratozzolo

Pneumologo

Trani

Domenico Murri

Domenico Murri

Otorino

Bologna

Ludovico Ercoli

Ludovico Ercoli

Pneumologo

Civitanova Marche

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 4 domande su Sindrome delle apnee nel sonno

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.