Indirizzi (4)

Viale della Piramide Cestia 1, Roma
San Saba Medica


Misure di sicurezza adottate in questo studio

Mostra

Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti
Bonifico istantaneo, Bonifico, Carta di credito, + 2 Altro
0573 174..... Mostra numero


Via Larga 15/7, Bologna
Poliambulatorio ProVita


Misure di sicurezza adottate in questo studio

Mostra

Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Carta di credito, Carta di debito, Carta prepagata, + 2 Altro
0573 174..... Mostra numero


Via d'Aquino 74, Taranto
Poliambulatorio Mada


Misure di sicurezza adottate in questo studio

Mostra

Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Carta di credito, Assegno, Carta di debito, + 1 Altro
0573 174..... Mostra numero


Via Pietro Bozzi 24, Pistoia
Studio Medico Giannoccaro


Misure di sicurezza adottate in questo studio

Mostra

Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Contanti, Carta di credito, Carta di debito, + 1 Altro
0573 174..... Mostra numero


Esperienze

Su di me

Sempre più spesso si avverte nel mondo d’oggi, in cui l’immagine e l’aspetto fisico sono sempre più importanti e rilevanti, l’esigenza di essere belli...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Ipertrofia Mammaria
  • Ipomastia
  • Ginecomastia
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli Studi di Bologna

Specializzazioni

  • Chirurgia Plastica, Ricostruttiva & Estetica

Competenze linguistiche

Italiano

Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite


Viale della Piramide Cestia 1, Roma

150 €

San Saba Medica


Via Larga 15/7, Bologna

150 €

Poliambulatorio ProVita


Via d'Aquino 74, Taranto

150 €

Poliambulatorio Mada


Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

150 €

Studio Medico Giannoccaro

Altre prestazioni


Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica

L’addominoplastica consiste in un intervento di rimozione del tessuto adiposo in eccesso e delle pieghe cutanee nella parte centrale e bassa dell’addome, al fine non tanto della riduzione del peso, quanto di tendere la parete addominale e migliorare l’aspetto di un addome prominente. La dieta e l’esercizio fisico da soli non possono produrre tale risultato poiché questa situazione è spesso accompagnata dall’allontanamento dei muscoli addominali fra loro e dall’indebolimento della parete addominale. Le smagliature, quando possibile, vengono rimosse con l’eccesso di cute che viene asportata, comunque le smagliature presenti sulla cute rimanente dell’addome verranno soltanto migliorate ma non eliminate. Residuerà sempre all’intervento una cicatrice permanente che, a seconda del tipo di procedura, potrà anche estendersi da un fianco all’altro. L’addominoplastica è un intervento impegnativo ed è generalmente eseguito in sala operatoria in regime di ricovero, può accompagnarsi ad una liposuzione dell’addome, e richiede una degenza generalmente di 1-3 giorni.



Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita

L’addominoplastica consiste in un intervento di rimozione del tessuto adiposo in eccesso e delle pieghe cutanee nella parte centrale e bassa dell’addome, al fine non tanto della riduzione del peso, quanto di tendere la parete addominale e migliorare l’aspetto di un addome prominente. La dieta e l’esercizio fisico da soli non possono produrre tale risultato poiché questa situazione è spesso accompagnata dall’allontanamento dei muscoli addominali fra loro e dall’indebolimento della parete addominale. Le smagliature, quando possibile, vengono rimosse con l’eccesso di cute che viene asportata, comunque le smagliature presenti sulla cute rimanente dell’addome verranno soltanto migliorate ma non eliminate. Residuerà sempre all’intervento una cicatrice permanente che, a seconda del tipo di procedura, potrà anche estendersi da un fianco all’altro. L’addominoplastica è un intervento impegnativo ed è generalmente eseguito in sala operatoria in regime di ricovero, può accompagnarsi ad una liposuzione dell’addome, e richiede una degenza generalmente di 1-3 giorni.



Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada

L’addominoplastica consiste in un intervento di rimozione del tessuto adiposo in eccesso e delle pieghe cutanee nella parte centrale e bassa dell’addome, al fine non tanto della riduzione del peso, quanto di tendere la parete addominale e migliorare l’aspetto di un addome prominente. La dieta e l’esercizio fisico da soli non possono produrre tale risultato poiché questa situazione è spesso accompagnata dall’allontanamento dei muscoli addominali fra loro e dall’indebolimento della parete addominale. Le smagliature, quando possibile, vengono rimosse con l’eccesso di cute che viene asportata, comunque le smagliature presenti sulla cute rimanente dell’addome verranno soltanto migliorate ma non eliminate. Residuerà sempre all’intervento una cicatrice permanente che, a seconda del tipo di procedura, potrà anche estendersi da un fianco all’altro. L’addominoplastica è un intervento impegnativo ed è generalmente eseguito in sala operatoria in regime di ricovero, può accompagnarsi ad una liposuzione dell’addome, e richiede una degenza generalmente di 1-3 giorni.



Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro

L’addominoplastica consiste in un intervento di rimozione del tessuto adiposo in eccesso e delle pieghe cutanee nella parte centrale e bassa dell’addome, al fine non tanto della riduzione del peso, quanto di tendere la parete addominale e migliorare l’aspetto di un addome prominente. La dieta e l’esercizio fisico da soli non possono produrre tale risultato poiché questa situazione è spesso accompagnata dall’allontanamento dei muscoli addominali fra loro e dall’indebolimento della parete addominale. Le smagliature, quando possibile, vengono rimosse con l’eccesso di cute che viene asportata, comunque le smagliature presenti sulla cute rimanente dell’addome verranno soltanto migliorate ma non eliminate. Residuerà sempre all’intervento una cicatrice permanente che, a seconda del tipo di procedura, potrà anche estendersi da un fianco all’altro. L’addominoplastica è un intervento impegnativo ed è generalmente eseguito in sala operatoria in regime di ricovero, può accompagnarsi ad una liposuzione dell’addome, e richiede una degenza generalmente di 1-3 giorni.



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica

E’ un intervento che consente, a seconda delle necessità, di asportare la cute in eccesso a livello delle palpebre, di eliminare le cosiddette borse palpebrali e di modificare il “taglio” e l’orientamento dell’angolo degli occhi, se richiesto. Tutti questi aspetti contribuiscono ad un aspetto stanco dello sguardo e spesso sono il primo segno dell’invecchiamento del volto. Il risultato finale consiste generalmente in un aspetto più riposato, fresco e giovanile.
Tuttavia l’intervento non permette di eliminare le rughe sull’esterno dell’occhio (zampe di gallina), anche se queste possono essere migliorate ed apparire meno evidenti grazie alla distensione della pelle ottenuta. Anche le discromie presenti soprattutto sulla cute della palpebra inferiore (cerchi scuri o bluastri) difficilmente vengono migliorate dall’intervento.
Le cicatrici sono generalmente quasi impercettibili. Nella palpebra superiore sono nascoste in gran parte nel solco che si forma all’apertura dell’occhio e, solo lateralmente all’angolo dell’occhio, debordano e sono evidenti per qualche tempo, anche se ben camuffabili con un correttore. Nella palpebra inferiore la cicatrice corre subito sotto alle ciglia e sporge lateralmente per qualche millimetro.
L’intervento di blefaroplastica può essere condotto, a seconda delle indicazioni, sulle palpebre superiori, su quelle inferiori o su entrambe contemporaneamente. L’intervento può essere realizzato isolatamente od in associazione ad altre procedure quali un lifting cervico-facciale od un lifting frontale.



Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita

E’ un intervento che consente, a seconda delle necessità, di asportare la cute in eccesso a livello delle palpebre, di eliminare le cosiddette borse palpebrali e di modificare il “taglio” e l’orientamento dell’angolo degli occhi, se richiesto. Tutti questi aspetti contribuiscono ad un aspetto stanco dello sguardo e spesso sono il primo segno dell’invecchiamento del volto. Il risultato finale consiste generalmente in un aspetto più riposato, fresco e giovanile.
Tuttavia l’intervento non permette di eliminare le rughe sull’esterno dell’occhio (zampe di gallina), anche se queste possono essere migliorate ed apparire meno evidenti grazie alla distensione della pelle ottenuta. Anche le discromie presenti soprattutto sulla cute della palpebra inferiore (cerchi scuri o bluastri) difficilmente vengono migliorate dall’intervento.
Le cicatrici sono generalmente quasi impercettibili. Nella palpebra superiore sono nascoste in gran parte nel solco che si forma all’apertura dell’occhio e, solo lateralmente all’angolo dell’occhio, debordano e sono evidenti per qualche tempo, anche se ben camuffabili con un correttore. Nella palpebra inferiore la cicatrice corre subito sotto alle ciglia e sporge lateralmente per qualche millimetro.
L’intervento di blefaroplastica può essere condotto, a seconda delle indicazioni, sulle palpebre superiori, su quelle inferiori o su entrambe contemporaneamente. L’intervento può essere realizzato isolatamente od in associazione ad altre procedure quali un lifting cervico-facciale od un lifting frontale.



Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada

E’ un intervento che consente, a seconda delle necessità, di asportare la cute in eccesso a livello delle palpebre, di eliminare le cosiddette borse palpebrali e di modificare il “taglio” e l’orientamento dell’angolo degli occhi, se richiesto. Tutti questi aspetti contribuiscono ad un aspetto stanco dello sguardo e spesso sono il primo segno dell’invecchiamento del volto. Il risultato finale consiste generalmente in un aspetto più riposato, fresco e giovanile.
Tuttavia l’intervento non permette di eliminare le rughe sull’esterno dell’occhio (zampe di gallina), anche se queste possono essere migliorate ed apparire meno evidenti grazie alla distensione della pelle ottenuta. Anche le discromie presenti soprattutto sulla cute della palpebra inferiore (cerchi scuri o bluastri) difficilmente vengono migliorate dall’intervento.
Le cicatrici sono generalmente quasi impercettibili. Nella palpebra superiore sono nascoste in gran parte nel solco che si forma all’apertura dell’occhio e, solo lateralmente all’angolo dell’occhio, debordano e sono evidenti per qualche tempo, anche se ben camuffabili con un correttore. Nella palpebra inferiore la cicatrice corre subito sotto alle ciglia e sporge lateralmente per qualche millimetro.
L’intervento di blefaroplastica può essere condotto, a seconda delle indicazioni, sulle palpebre superiori, su quelle inferiori o su entrambe contemporaneamente. L’intervento può essere realizzato isolatamente od in associazione ad altre procedure quali un lifting cervico-facciale od un lifting frontale.



Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro

E’ un intervento che consente, a seconda delle necessità, di asportare la cute in eccesso a livello delle palpebre, di eliminare le cosiddette borse palpebrali e di modificare il “taglio” e l’orientamento dell’angolo degli occhi, se richiesto. Tutti questi aspetti contribuiscono ad un aspetto stanco dello sguardo e spesso sono il primo segno dell’invecchiamento del volto. Il risultato finale consiste generalmente in un aspetto più riposato, fresco e giovanile.
Tuttavia l’intervento non permette di eliminare le rughe sull’esterno dell’occhio (zampe di gallina), anche se queste possono essere migliorate ed apparire meno evidenti grazie alla distensione della pelle ottenuta. Anche le discromie presenti soprattutto sulla cute della palpebra inferiore (cerchi scuri o bluastri) difficilmente vengono migliorate dall’intervento.
Le cicatrici sono generalmente quasi impercettibili. Nella palpebra superiore sono nascoste in gran parte nel solco che si forma all’apertura dell’occhio e, solo lateralmente all’angolo dell’occhio, debordano e sono evidenti per qualche tempo, anche se ben camuffabili con un correttore. Nella palpebra inferiore la cicatrice corre subito sotto alle ciglia e sporge lateralmente per qualche millimetro.
L’intervento di blefaroplastica può essere condotto, a seconda delle indicazioni, sulle palpebre superiori, su quelle inferiori o su entrambe contemporaneamente. L’intervento può essere realizzato isolatamente od in associazione ad altre procedure quali un lifting cervico-facciale od un lifting frontale.



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

da 250 €

San Saba Medica


Via Larga 15/7, Bologna

da 250 €

Poliambulatorio ProVita


Via d'Aquino 74, Taranto

da 250 €

Poliambulatorio Mada


Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

da 250 €

Studio Medico Giannoccaro



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica


Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita


Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada


Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica


Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita


Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada


Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

da 250 €

San Saba Medica


Via Larga 15/7, Bologna

da 250 €

Poliambulatorio ProVita


Via d'Aquino 74, Taranto

da 250 €

Poliambulatorio Mada


Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

da 250 €

Studio Medico Giannoccaro



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica

L’intervento per ginecomastia serve ad eliminare sul torace dell’uomo, al di dietro dei capezzoli, il tessuto mammario o adiposo eventualmente presente che simuli la forma di una mammella femminile. L’intervento si effettua con un giorno di ricovero o in day-hospital e dura circa un’ora. Il lavoro e le attività sociali devono essere ridotte per circa 10 giorni dopo l’intervento. Se il lavoro del paziente fosse tale da richiedere un notevole impegno fisico sarà necessario un periodo di convalescenza più lungo. La guida dell’automobile può essere ripresa dopo circa 7 giorni.



Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita

L’intervento per ginecomastia serve ad eliminare sul torace dell’uomo, al di dietro dei capezzoli, il tessuto mammario o adiposo eventualmente presente che simuli la forma di una mammella femminile. L’intervento si effettua con un giorno di ricovero o in day-hospital e dura circa un’ora. Il lavoro e le attività sociali devono essere ridotte per circa 10 giorni dopo l’intervento. Se il lavoro del paziente fosse tale da richiedere un notevole impegno fisico sarà necessario un periodo di convalescenza più lungo. La guida dell’automobile può essere ripresa dopo circa 7 giorni.



Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada

L’intervento per ginecomastia serve ad eliminare sul torace dell’uomo, al di dietro dei capezzoli, il tessuto mammario o adiposo eventualmente presente che simuli la forma di una mammella femminile. L’intervento si effettua con un giorno di ricovero o in day-hospital e dura circa un’ora. Il lavoro e le attività sociali devono essere ridotte per circa 10 giorni dopo l’intervento. Se il lavoro del paziente fosse tale da richiedere un notevole impegno fisico sarà necessario un periodo di convalescenza più lungo. La guida dell’automobile può essere ripresa dopo circa 7 giorni.



Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro

L’intervento per ginecomastia serve ad eliminare sul torace dell’uomo, al di dietro dei capezzoli, il tessuto mammario o adiposo eventualmente presente che simuli la forma di una mammella femminile. L’intervento si effettua con un giorno di ricovero o in day-hospital e dura circa un’ora. Il lavoro e le attività sociali devono essere ridotte per circa 10 giorni dopo l’intervento. Se il lavoro del paziente fosse tale da richiedere un notevole impegno fisico sarà necessario un periodo di convalescenza più lungo. La guida dell’automobile può essere ripresa dopo circa 7 giorni.



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica


Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita


Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada


Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica

Il lifting delle cosce è un intervento chirurgico volto di solito ad eliminare l’eccesso cutaneo dalla faccia interna delle cosce (spesso dovuta a massiccia perdita di peso e/o all’età) ed eventualmente della porzione più interna dei glutei, ridando al tempo stesso tono alla cute interna della coscia. In tal caso viene propriamente definito: “lifting mediale delle cosce”. E’ anche possibile combinare questa procedura con un lifting laterale delle cosce, quindi effettuare un “lifting circonferenziale” (cioè esteso a tutta la circonferenza del bacino) delle cosce e dei glutei.
Residuerà sempre all’intervento una cicatrice permanente di maggior o minor lunghezza a seconda del tipo di lifting.
Il lifting delle cosce è un intervento impegnativo, è generalmente eseguito in sala operatoria in regime di ricovero, può accompagnarsi ad una liposuzione distrettuale, e richiede una degenza generalmente di 1-3 giorni. I risultati sono in genere molto buoni subito dopo l’intervento; in alcuni casi, però, per persone con cute particolarmente tendente alla lassità, si può assistere, dopo qualche anno, ad un progressivo ripristino della situazione originale. Nella maggioranza dei casi comunque questo non si verifica.



Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita

Il lifting delle cosce è un intervento chirurgico volto di solito ad eliminare l’eccesso cutaneo dalla faccia interna delle cosce (spesso dovuta a massiccia perdita di peso e/o all’età) ed eventualmente della porzione più interna dei glutei, ridando al tempo stesso tono alla cute interna della coscia. In tal caso viene propriamente definito: “lifting mediale delle cosce”. E’ anche possibile combinare questa procedura con un lifting laterale delle cosce, quindi effettuare un “lifting circonferenziale” (cioè esteso a tutta la circonferenza del bacino) delle cosce e dei glutei.
Residuerà sempre all’intervento una cicatrice permanente di maggior o minor lunghezza a seconda del tipo di lifting.
Il lifting delle cosce è un intervento impegnativo, è generalmente eseguito in sala operatoria in regime di ricovero, può accompagnarsi ad una liposuzione distrettuale, e richiede una degenza generalmente di 1-3 giorni. I risultati sono in genere molto buoni subito dopo l’intervento; in alcuni casi, però, per persone con cute particolarmente tendente alla lassità, si può assistere, dopo qualche anno, ad un progressivo ripristino della situazione originale. Nella maggioranza dei casi comunque questo non si verifica.



Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada

Il lifting delle cosce è un intervento chirurgico volto di solito ad eliminare l’eccesso cutaneo dalla faccia interna delle cosce (spesso dovuta a massiccia perdita di peso e/o all’età) ed eventualmente della porzione più interna dei glutei, ridando al tempo stesso tono alla cute interna della coscia. In tal caso viene propriamente definito: “lifting mediale delle cosce”. E’ anche possibile combinare questa procedura con un lifting laterale delle cosce, quindi effettuare un “lifting circonferenziale” (cioè esteso a tutta la circonferenza del bacino) delle cosce e dei glutei.
Residuerà sempre all’intervento una cicatrice permanente di maggior o minor lunghezza a seconda del tipo di Il lifting delle cosce è un intervento chirurgico volto di solito ad eliminare l’eccesso cutaneo dalla faccia interna delle cosce (spesso dovuta a massiccia perdita di peso e/o all’età) ed eventualmente della porzione più interna dei glutei, ridando al tempo stesso tono alla cute interna della coscia. In tal caso viene propriamente definito: “lifting mediale delle cosce”. E’ anche possibile combinare questa procedura con un lifting laterale delle cosce, quindi effettuare un “lifting circonferenziale” (cioè esteso a tutta la circonferenza del bacino) delle cosce e dei glutei.
Residuerà sempre all’intervento una cicatrice permanente di maggior o minor lunghezza a seconda del tipo di lifting.
Il lifting delle cosce è un intervento impegnativo, è generalmente eseguito in sala operatoria in regime di ricovero, può accompagnarsi ad una liposuzione distrettuale, e richiede una degenza generalmente di 1-3 giorni. I risultati sono in genere molto buoni subito dopo l’intervento; in alcuni casi, però, per persone con cute particolarmente tendente alla lassità, si può assistere, dopo qualche anno, ad un progressivo ripristino della situazione originale. Nella maggioranza dei casi comunque questo non si verifica.



Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro

Il lifting delle cosce è un intervento chirurgico volto di solito ad eliminare l’eccesso cutaneo dalla faccia interna delle cosce (spesso dovuta a massiccia perdita di peso e/o all’età) ed eventualmente della porzione più interna dei glutei, ridando al tempo stesso tono alla cute interna della coscia. In tal caso viene propriamente definito: “lifting mediale delle cosce”. E’ anche possibile combinare questa procedura con un lifting laterale delle cosce, quindi effettuare un “lifting circonferenziale” (cioè esteso a tutta la circonferenza del bacino) delle cosce e dei glutei.
Residuerà sempre all’intervento una cicatrice permanente di maggior o minor lunghezza a seconda del tipo di lifting.
Il lifting delle cosce è un intervento impegnativo, è generalmente eseguito in sala operatoria in regime di ricovero, può accompagnarsi ad una liposuzione distrettuale, e richiede una degenza generalmente di 1-3 giorni. I risultati sono in genere molto buoni subito dopo l’intervento; in alcuni casi, però, per persone con cute particolarmente tendente alla lassità, si può assistere, dopo qualche anno, ad un progressivo ripristino della situazione originale. Nella maggioranza dei casi comunque questo non si verifica.



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica

La lipoaspirazione o liposuzione è un intervento chirurgico che consente di rimuovere, senza causare cicatrici cutanee evidenti, gli eccessi di tessuto adiposo localizzati in alcune aree del corpo, compreso addome, anche, natiche, cosce, ginocchia, mento, guance e collo. I maggiori benefici si traggono quando l’adipe da eliminare è situato in regione trocanterica (parte alta delle cosce), sui fianchi, in regione addominale, alla faccia interna delle ginocchia, ed in regione sottomentoniera. Nel corso degli ultimi anni, la liposuzione è stata perfezionata con l’introduzione di alcune nuove modifiche tecniche, compresa la tecnica “tumescente” e la liposuzione “ad ultrasuoni”.



Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita

La lipoaspirazione o liposuzione è un intervento chirurgico che consente di rimuovere, senza causare cicatrici cutanee evidenti, gli eccessi di tessuto adiposo localizzati in alcune aree del corpo, compreso addome, anche, natiche, cosce, ginocchia, mento, guance e collo. I maggiori benefici si traggono quando l’adipe da eliminare è situato in regione trocanterica (parte alta delle cosce), sui fianchi, in regione addominale, alla faccia interna delle ginocchia, ed in regione sottomentoniera. Nel corso degli ultimi anni, la liposuzione è stata perfezionata con l’introduzione di alcune nuove modifiche tecniche, compresa la tecnica “tumescente” e la liposuzione “ad ultrasuoni”.



Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada

La lipoaspirazione o liposuzione è un intervento chirurgico che consente di rimuovere, senza causare cicatrici cutanee evidenti, gli eccessi di tessuto adiposo localizzati in alcune aree del corpo, compreso addome, anche, natiche, cosce, ginocchia, mento, guance e collo. I maggiori benefici si traggono quando l’adipe da eliminare è situato in regione trocanterica (parte alta delle cosce), sui fianchi, in regione addominale, alla faccia interna delle ginocchia, ed in regione sottomentoniera. Nel corso degli ultimi anni, la liposuzione è stata perfezionata con l’introduzione di alcune nuove modifiche tecniche, compresa la tecnica “tumescente” e la liposuzione “ad ultrasuoni”.



Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro

La lipoaspirazione o liposuzione è un intervento chirurgico che consente di rimuovere, senza causare cicatrici cutanee evidenti, gli eccessi di tessuto adiposo localizzati in alcune aree del corpo, compreso addome, anche, natiche, cosce, ginocchia, mento, guance e collo. I maggiori benefici si traggono quando l’adipe da eliminare è situato in regione trocanterica (parte alta delle cosce), sui fianchi, in regione addominale, alla faccia interna delle ginocchia, ed in regione sottomentoniera. Nel corso degli ultimi anni, la liposuzione è stata perfezionata con l’introduzione di alcune nuove modifiche tecniche, compresa la tecnica “tumescente” e la liposuzione “ad ultrasuoni”.



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica

La mastopessia è un intervento predisposto per il rimodellamento e la risospensione della mammella senza riduzione o aumento di volume. L’operazione prevede una risistemazione del tessuto mammario con spostamento dell’areola in una posizione più alta con un aumento della consistenza della mammella e mediante una riduzione del tessuto cutaneo. La mastopessia soltanto non comporta un aumento di dimensione delle mammelle; qualora fosse richiesto un aumento di volume l’intervento potrà essere combinato con l’inserimento di protesi mammarie. Quantunque non sia nota quanto la mastoplastica additiva o riduttiva, la mastopessia è un intervento richiesto molto frequentemente. L’intervento viene eseguito presso una clinica e il ritorno a casa è prevedibile il giorno dopo o in giornata in anestesia locale. Il lavoro e le attività sociali dovrebbero essere ridotte per almeno 2 settimane dopo l’intervento. Se il lavoro della paziente fosse tale da richiedere attività fisica quale sollevamenti, spinte, etc., sarà necessario un periodo di convalescenza più lungo.



Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita

La mastopessia è un intervento predisposto per il rimodellamento e la risospensione della mammella senza riduzione o aumento di volume. L’operazione prevede una risistemazione del tessuto mammario con spostamento dell’areola in una posizione più alta con un aumento della consistenza della mammella e mediante una riduzione del tessuto cutaneo. La mastopessia soltanto non comporta un aumento di dimensione delle mammelle; qualora fosse richiesto un aumento di volume l’intervento potrà essere combinato con l’inserimento di protesi mammarie. Quantunque non sia nota quanto la mastoplastica additiva o riduttiva, la mastopessia è un intervento richiesto molto frequentemente. L’intervento viene eseguito presso una clinica e il ritorno a casa è prevedibile il giorno dopo o in giornata in anestesia locale. Il lavoro e le attività sociali dovrebbero essere ridotte per almeno 2 settimane dopo l’intervento. Se il lavoro della paziente fosse tale da richiedere attività fisica quale sollevamenti, spinte, etc., sarà necessario un periodo di convalescenza più lungo.



Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada

La mastopessia è un intervento predisposto per il rimodellamento e la risospensione della mammella senza riduzione o aumento di volume. L’operazione prevede una risistemazione del tessuto mammario con spostamento dell’areola in una posizione più alta con un aumento della consistenza della mammella e mediante una riduzione del tessuto cutaneo. La mastopessia soltanto non comporta un aumento di dimensione delle mammelle; qualora fosse richiesto un aumento di volume l’intervento potrà essere combinato con l’inserimento di protesi mammarie. Quantunque non sia nota quanto la mastoplastica additiva o riduttiva, la mastopessia è un intervento richiesto molto frequentemente. L’intervento viene eseguito presso una clinica e il ritorno a casa è prevedibile il giorno dopo o in giornata in anestesia locale. Il lavoro e le attività sociali dovrebbero essere ridotte per almeno 2 settimane dopo l’intervento. Se il lavoro della paziente fosse tale da richiedere attività fisica quale sollevamenti, spinte, etc., sarà necessario un periodo di convalescenza più lungo.



Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro

La mastopessia è un intervento predisposto per il rimodellamento e la risospensione della mammella senza riduzione o aumento di volume. L’operazione prevede una risistemazione del tessuto mammario con spostamento dell’areola in una posizione più alta con un aumento della consistenza della mammella e mediante una riduzione del tessuto cutaneo. La mastopessia soltanto non comporta un aumento di dimensione delle mammelle; qualora fosse richiesto un aumento di volume l’intervento potrà essere combinato con l’inserimento di protesi mammarie. Quantunque non sia nota quanto la mastoplastica additiva o riduttiva, la mastopessia è un intervento richiesto molto frequentemente. L’intervento viene eseguito presso una clinica e il ritorno a casa è prevedibile il giorno dopo o in giornata in anestesia locale. Il lavoro e le attività sociali dovrebbero essere ridotte per almeno 2 settimane dopo l’intervento. Se il lavoro della paziente fosse tale da richiedere attività fisica quale sollevamenti, spinte, etc., sarà necessario un periodo di convalescenza più lungo.



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica


Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita


Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada


Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica

La riduzione mammaria è un intervento predisposto al fine di migliorare l’aspetto di mammelle voluminose mediante la riduzione del loro volume ed il loro rimodellamento. L’intervento produce inoltre la riduzione di sintomi quali dolore, senso di fastidio alle mammelle, alle spalle, al collo, ed alla porzione alta della colonna vertebrale. Quantunque non conosciuta come l’intervento di mastoplastica additiva, la mastoplastica riduttiva è un intervento abbastanza comune e può produrre sostanziali benefici per molte pazienti. La riduzione mammaria si esegue in ricovero e generalmente richiede due o tre giorni di ospedalizzazione. L’intervento dura circa 3 ore. La mammografia a volte può essere necessaria prima dell’intervento. Essa viene eseguita per assicurarsi che non siano presenti prima dell’intervento malattie della mammella. Eventuali lesioni benigne potranno essere asportate in corso di intervento. Il lavoro e le attività sociali dovrebbero essere ridotte per almeno 2 settimane dopo l’intervento. Se il lavoro della paziente fosse tale da richiedere attività fisica quale sollevamenti, spinte, etc., sarà necessario un periodo di convalescenza più lungo. La guida può essere ripresa 2 settimane dopo l’intervento



Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita

La riduzione mammaria è un intervento predisposto al fine di migliorare l’aspetto di mammelle voluminose mediante la riduzione del loro volume ed il loro rimodellamento. L’intervento produce inoltre la riduzione di sintomi quali dolore, senso di fastidio alle mammelle, alle spalle, al collo, ed alla porzione alta della colonna vertebrale. Quantunque non conosciuta come l’intervento di mastoplastica additiva, la mastoplastica riduttiva è un intervento abbastanza comune e può produrre sostanziali benefici per molte pazienti. La riduzione mammaria si esegue in ricovero e generalmente richiede due o tre giorni di ospedalizzazione. L’intervento dura circa 3 ore. La mammografia a volte può essere necessaria prima dell’intervento. Essa viene eseguita per assicurarsi che non siano presenti prima dell’intervento malattie della mammella. Eventuali lesioni benigne potranno essere asportate in corso di intervento. Il lavoro e le attività sociali dovrebbero essere ridotte per almeno 2 settimane dopo l’intervento. Se il lavoro della paziente fosse tale da richiedere attività fisica quale sollevamenti, spinte, etc., sarà necessario un periodo di convalescenza più lungo. La guida può essere ripresa 2 settimane dopo l’intervento



Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada

La riduzione mammaria è un intervento predisposto al fine di migliorare l’aspetto di mammelle voluminose mediante la riduzione del loro volume ed il loro rimodellamento. L’intervento produce inoltre la riduzione di sintomi quali dolore, senso di fastidio alle mammelle, alle spalle, al collo, ed alla porzione alta della colonna vertebrale. Quantunque non conosciuta come l’intervento di mastoplastica additiva, la mastoplastica riduttiva è un intervento abbastanza comune e può produrre sostanziali benefici per molte pazienti. La riduzione mammaria si esegue in ricovero e generalmente richiede due o tre giorni di ospedalizzazione. L’intervento dura circa 3 ore. La mammografia a volte può essere necessaria prima dell’intervento. Essa viene eseguita per assicurarsi che non siano presenti prima dell’intervento malattie della mammella. Eventuali lesioni benigne potranno essere asportate in corso di intervento. Il lavoro e le attività sociali dovrebbero essere ridotte per almeno 2 settimane dopo l’intervento. Se il lavoro della paziente fosse tale da richiedere attività fisica quale sollevamenti, spinte, etc., sarà necessario un periodo di convalescenza più lungo. La guida può essere ripresa 2 settimane dopo l’intervento



Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro

La riduzione mammaria è un intervento predisposto al fine di migliorare l’aspetto di mammelle voluminose mediante la riduzione del loro volume ed il loro rimodellamento. L’intervento produce inoltre la riduzione di sintomi quali dolore, senso di fastidio alle mammelle, alle spalle, al collo, ed alla porzione alta della colonna vertebrale. Quantunque non conosciuta come l’intervento di mastoplastica additiva, la mastoplastica riduttiva è un intervento abbastanza comune e può produrre sostanziali benefici per molte pazienti. La riduzione mammaria si esegue in ricovero e generalmente richiede due o tre giorni di ospedalizzazione. L’intervento dura circa 3 ore. La mammografia a volte può essere necessaria prima dell’intervento. Essa viene eseguita per assicurarsi che non siano presenti prima dell’intervento malattie della mammella. Eventuali lesioni benigne potranno essere asportate in corso di intervento. Il lavoro e le attività sociali dovrebbero essere ridotte per almeno 2 settimane dopo l’intervento. Se il lavoro della paziente fosse tale da richiedere attività fisica quale sollevamenti, spinte, etc., sarà necessario un periodo di convalescenza più lungo. La guida può essere ripresa 2 settimane dopo l’intervento



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica

L’otoplastica è l’intervento che viene realizzato per correggere le orecchie a sventola, dette anche prominenti, al fine di riposizionarle in una posizione più corretta e di creare una piacevole morfologia del padiglione auricolare. Nella normalità, le due orecchie non sono mai esattamente uguali e simmetriche e pertanto anche l’intervento chirurgico difficilmente consentirà di realizzare questa opzione.
L’intervento non ha nessuna ripercussione sull’udito.
A seconda delle necessità, può essere opportuno intervenire su entrambe le orecchie oppure su una sola e la tattica chirurgica può differire sui due lati. L’intervento è spesso effettuato anche sui bambini a partire dai 5-6 anni di età.
Le cicatrici sono generalmente nascoste sulla faccia posteriore del padiglione auricolare, rivolte verso il cranio, anche se talvolta può essere necessario aggiungere delle cicatrici, per la verità di fatto assai poco visibili, sulla faccia anteriore del padiglione stesso.



Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita

L’otoplastica è l’intervento che viene realizzato per correggere le orecchie a sventola, dette anche prominenti, al fine di riposizionarle in una posizione più corretta e di creare una piacevole morfologia del padiglione auricolare. Nella normalità, le due orecchie non sono mai esattamente uguali e simmetriche e pertanto anche l’intervento chirurgico difficilmente consentirà di realizzare questa opzione.
L’intervento non ha nessuna ripercussione sull’udito.
A seconda delle necessità, può essere opportuno intervenire su entrambe le orecchie oppure su una sola e la tattica chirurgica può differire sui due lati. L’intervento è spesso effettuato anche sui bambini a partire dai 5-6 anni di età.
Le cicatrici sono generalmente nascoste sulla faccia posteriore del padiglione auricolare, rivolte verso il cranio, anche se talvolta può essere necessario aggiungere delle cicatrici, per la verità di fatto assai poco visibili, sulla faccia anteriore del padiglione stesso.



Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada

L’otoplastica è l’intervento che viene realizzato per correggere le orecchie a sventola, dette anche prominenti, al fine di riposizionarle in una posizione più corretta e di creare una piacevole morfologia del padiglione auricolare. Nella normalità, le due orecchie non sono mai esattamente uguali e simmetriche e pertanto anche l’intervento chirurgico difficilmente consentirà di realizzare questa opzione.
L’intervento non ha nessuna ripercussione sull’udito.
A seconda delle necessità, può essere opportuno intervenire su entrambe le orecchie oppure su una sola e la tattica chirurgica può differire sui due lati. L’intervento è spesso effettuato anche sui bambini a partire dai 5-6 anni di età.
Le cicatrici sono generalmente nascoste sulla faccia posteriore del padiglione auricolare, rivolte verso il cranio, anche se talvolta può essere necessario aggiungere delle cicatrici, per la verità di fatto assai poco visibili, sulla faccia anteriore del padiglione stesso.



Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro

L’otoplastica è l’intervento che viene realizzato per correggere le orecchie a sventola, dette anche prominenti, al fine di riposizionarle in una posizione più corretta e di creare una piacevole morfologia del padiglione auricolare. Nella normalità, le due orecchie non sono mai esattamente uguali e simmetriche e pertanto anche l’intervento chirurgico difficilmente consentirà di realizzare questa opzione.
L’intervento non ha nessuna ripercussione sull’udito.
A seconda delle necessità, può essere opportuno intervenire su entrambe le orecchie oppure su una sola e la tattica chirurgica può differire sui due lati. L’intervento è spesso effettuato anche sui bambini a partire dai 5-6 anni di età.
Le cicatrici sono generalmente nascoste sulla faccia posteriore del padiglione auricolare, rivolte verso il cranio, anche se talvolta può essere necessario aggiungere delle cicatrici, per la verità di fatto assai poco visibili, sulla faccia anteriore del padiglione stesso.



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica


Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita


Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada


Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica

La rinoplastica è un intervento chirurgico il cui proposito è quello di migliorare l’aspetto estetico del naso e quindi del volto. Il miglioramento si ottiene mediante la riduzione ed il rimodellamento dello scheletro cartilagineo ed osseo. Il grado di miglioramento varia da individuo ad individuo ed è influenzato dalla qualità della cute e dalle dimensioni dello scheletro sottostante. L’attività fisica dovrà subire delle limitazioni per due settimane al fine di evitare gonfiori o sensazioni fastidiose. La guida potrà essere ripresa dopo una settimana.



Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita

La rinoplastica è un intervento chirurgico il cui proposito è quello di migliorare l’aspetto estetico del naso e quindi del volto. Il miglioramento si ottiene mediante la riduzione ed il rimodellamento dello scheletro cartilagineo ed osseo. Il grado di miglioramento varia da individuo ad individuo ed è influenzato dalla qualità della cute e dalle dimensioni dello scheletro sottostante. L’attività fisica dovrà subire delle limitazioni per due settimane al fine di evitare gonfiori o sensazioni fastidiose. La guida potrà essere ripresa dopo una settimana.



Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada

La rinoplastica è un intervento chirurgico il cui proposito è quello di migliorare l’aspetto estetico del naso e quindi del volto. Il miglioramento si ottiene mediante la riduzione ed il rimodellamento dello scheletro cartilagineo ed osseo. Il grado di miglioramento varia da individuo ad individuo ed è influenzato dalla qualità della cute e dalle dimensioni dello scheletro sottostante. L’attività fisica dovrà subire delle limitazioni per due settimane al fine di evitare gonfiori o sensazioni fastidiose. La guida potrà essere ripresa dopo una settimana.



Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro

La rinoplastica è un intervento chirurgico il cui proposito è quello di migliorare l’aspetto estetico del naso e quindi del volto. Il miglioramento si ottiene mediante la riduzione ed il rimodellamento dello scheletro cartilagineo ed osseo. Il grado di miglioramento varia da individuo ad individuo ed è influenzato dalla qualità della cute e dalle dimensioni dello scheletro sottostante. L’attività fisica dovrà subire delle limitazioni per due settimane al fine di evitare gonfiori o sensazioni fastidiose. La guida potrà essere ripresa dopo una settimana.



Viale della Piramide Cestia 1, Roma

Scopri di più

San Saba Medica

Il trattamento consiste nell’iniezione in specifici punti facciali di quantità minime di botulino con lo scopo di ridurre forza e continuità del corrugamento muscolare responsabile delle rughe mimiche. Particolarmente efficace per le rughe frontali, rughe interciliari e zampe di gallina, permette un modellamento facciale anti-età ad effetto lifting.
La Tossina Botulinica Vistabex® viene iniettata in dosi minime all’interno dei muscoli da bloccare con una siringa dotata di un piccolissimo ago.
Prima di procedere con le microiniezioni di Vistabex® viene chiesto al cliente di contrarre i muscoli facciali: corrugare la fronte, aggrottare le sopracciglia o arricciare il naso; in questo modo, vengono individuati i muscoli maggiormente responsabili della formazione delle rughe. Nella maggior parte dei casi, le micro iniezioni vengono praticate direttamente nel muscolo. Il farmaco non serve a riempire le rughe come i classici fillers (per esempio l’acido ialuronico).



Via Larga 15/7, Bologna

Scopri di più

Poliambulatorio ProVita

Il trattamento consiste nell’iniezione in specifici punti facciali di quantità minime di botulino con lo scopo di ridurre forza e continuità del corrugamento muscolare responsabile delle rughe mimiche. Particolarmente efficace per le rughe frontali, rughe interciliari e zampe di gallina, permette un modellamento facciale anti-età ad effetto lifting.
La Tossina Botulinica Vistabex® viene iniettata in dosi minime all’interno dei muscoli da bloccare con una siringa dotata di un piccolissimo ago.
Prima di procedere con le microiniezioni di Vistabex® viene chiesto al cliente di contrarre i muscoli facciali: corrugare la fronte, aggrottare le sopracciglia o arricciare il naso; in questo modo, vengono individuati i muscoli maggiormente responsabili della formazione delle rughe. Nella maggior parte dei casi, le micro iniezioni vengono praticate direttamente nel muscolo. Il farmaco non serve a riempire le rughe come i classici fillers (per esempio l’acido ialuronico).



Via d'Aquino 74, Taranto

Scopri di più

Poliambulatorio Mada

Il trattamento consiste nell’iniezione in specifici punti facciali di quantità minime di botulino con lo scopo di ridurre forza e continuità del corrugamento muscolare responsabile delle rughe mimiche. Particolarmente efficace per le rughe frontali, rughe interciliari e zampe di gallina, permette un modellamento facciale anti-età ad effetto lifting.
La Tossina Botulinica Vistabex® viene iniettata in dosi minime all’interno dei muscoli da bloccare con una siringa dotata di un piccolissimo ago.
Prima di procedere con le microiniezioni di Vistabex® viene chiesto al cliente di contrarre i muscoli facciali: corrugare la fronte, aggrottare le sopracciglia o arricciare il naso; in questo modo, vengono individuati i muscoli maggiormente responsabili della formazione delle rughe. Nella maggior parte dei casi, le micro iniezioni vengono praticate direttamente nel muscolo. Il farmaco non serve a riempire le rughe come i classici fillers (per esempio l’acido ialuronico).



Via Pietro Bozzi 24, Pistoia

Scopri di più

Studio Medico Giannoccaro

Il trattamento consiste nell’iniezione in specifici punti facciali di quantità minime di botulino con lo scopo di ridurre forza e continuità del corrugamento muscolare responsabile delle rughe mimiche. Particolarmente efficace per le rughe frontali, rughe interciliari e zampe di gallina, permette un modellamento facciale anti-età ad effetto lifting.
La Tossina Botulinica Vistabex® viene iniettata in dosi minime all’interno dei muscoli da bloccare con una siringa dotata di un piccolissimo ago.
Prima di procedere con le microiniezioni di Vistabex® viene chiesto al cliente di contrarre i muscoli facciali: corrugare la fronte, aggrottare le sopracciglia o arricciare il naso; in questo modo, vengono individuati i muscoli maggiormente responsabili della formazione delle rughe. Nella maggior parte dei casi, le micro iniezioni vengono praticate direttamente nel muscolo. Il farmaco non serve a riempire le rughe come i classici fillers (per esempio l’acido ialuronico).

Recensioni in arrivo

Scrivi la prima recensione

Hai avuto una visita con Dott. Vincenzo Giannoccaro? Condividi quello che pensi. Grazie alla tua esperienza gli altri pazienti potranno scegliere lo specialista migliore per loro.

Aggiungi una recensione

Esperienze

Su di me

Sempre più spesso si avverte nel mondo d’oggi, in cui l’immagine e l’aspetto fisico sono sempre più importanti e rilevanti, l’esigenza di essere belli...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Ipertrofia Mammaria
  • Ipomastia
  • Ginecomastia
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli Studi di Bologna

Specializzazioni

  • Chirurgia Plastica, Ricostruttiva & Estetica

Tirocini

  • Policlinico S.Orsola Bologna

Competenze linguistiche

Italiano

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (5)

Ricerche correlate