Indirizzi (2)

Studio di psicologia e psicoterapia
Via Giardino 8, Mestre


Misure di sicurezza adottate in questo studio

Mostra

Pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 12 anni
Bonifico
0422 169..... Mostra numero


studio di psicologia e psicoterapia
Piazza Giorgione 64E, Castelfranco Veneto


Misure di sicurezza adottate in questo studio

Mostra

Pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 12 anni
Bonifico
0422 169..... Mostra numero


Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite


Via Giardino 8, Mestre

60 €

Studio di psicologia e psicoterapia

la consulenza psicologica è il primo passo per prendersi cura di sè, uno spazio di ascolto in cui in cui essere aiutati a mettere ordine nei propri pensieri e nelle proprie emozioni, con una duplice funzione di valutazione ed orientamento ai fini del miglioramento del proprio benessere psicofisico


Piazza Giorgione 64E, Castelfranco Veneto

60 €

studio di psicologia e psicoterapia

la consulenza psicologica è il primo passo per prendersi cura di sè, uno spazio di ascolto in cui in cui essere aiutati a mettere ordine nei propri pensieri e nelle proprie emozioni, con una duplice funzione di valutazione ed orientamento ai fini del miglioramento del proprio benessere psicofisico

Altre prestazioni


Via Giardino 8, Mestre

60 €

Studio di psicologia e psicoterapia


Piazza Giorgione 64E, Castelfranco Veneto

60 €

studio di psicologia e psicoterapia



Via Giardino 8, Mestre

60 €

Studio di psicologia e psicoterapia


Piazza Giorgione 64E, Castelfranco Veneto

60 €

studio di psicologia e psicoterapia



Via Giardino 8, Mestre

60 €

Studio di psicologia e psicoterapia


Piazza Giorgione 64E, Castelfranco Veneto

60 €

studio di psicologia e psicoterapia



Via Giardino 8, Mestre

60 €

Studio di psicologia e psicoterapia


Piazza Giorgione 64E, Castelfranco Veneto

60 €

studio di psicologia e psicoterapia



Via Giardino 8, Mestre

60 €

Studio di psicologia e psicoterapia



Via Giardino 8, Mestre

60 €

Studio di psicologia e psicoterapia


Piazza Giorgione 64E, Castelfranco Veneto

60 €

studio di psicologia e psicoterapia



Via Giardino 8, Mestre

60 €

Studio di psicologia e psicoterapia


Piazza Giorgione 64E, Castelfranco Veneto

60 €

studio di psicologia e psicoterapia



Via Giardino 8, Mestre

60 €

Studio di psicologia e psicoterapia


Piazza Giorgione 64E, Castelfranco Veneto

60 €

studio di psicologia e psicoterapia



Via Giardino 8, Mestre

60 €

Studio di psicologia e psicoterapia

il sostegno genitoriale è un percorso di crescita personale e pedagogica, volto ad avere una maggiore consapevolezza delle proprie competenze genitoriali implementando le proprie risorse ed acquisendo strumenti e modalità relazionali efficaci


Piazza Giorgione 64E, Castelfranco Veneto

60 €

studio di psicologia e psicoterapia

il sostegno genitoriale è un percorso di crescita personale e pedagogica, volto ad avere una maggiore consapevolezza delle proprie competenze genitoriali implementando le proprie risorse ed acquisendo strumenti e modalità relazionali efficaci



Via Giardino 8, Mestre

60 €

Studio di psicologia e psicoterapia

il sostegno genitoriale è un percorso di crescita personale e pedagogica, volto ad avere una maggiore consapevolezza delle proprie competenze genitoriali implementando le proprie risorse ed acquisendo strumenti e modalità relazionali efficaci


Piazza Giorgione 64E, Castelfranco Veneto

60 €

studio di psicologia e psicoterapia

il sostegno genitoriale è un percorso di crescita personale e pedagogica, volto ad avere una maggiore consapevolezza delle proprie competenze genitoriali implementando le proprie risorse ed acquisendo strumenti e modalità relazionali efficaci



Via Giardino 8, Mestre

60 €

Studio di psicologia e psicoterapia


Piazza Giorgione 64E, Castelfranco Veneto

60 €

studio di psicologia e psicoterapia

Esperienze

Su di me

Sono Sara Mollame, Educatrice e Psicologa dello Sviluppo e dell' Educazione. Lavoro da anni con ragazzi in sportelli d'ascolto, in centri diurni e in ...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Universita cattolica (Brescia)
  • Universita degli studi di Padova

Specializzazioni

  • Psicologia Clinica

Tirocini

  • .

Certificati


Competenze linguistiche

  • Italiano

Premi e riconoscimenti

  • .

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (1)

Punteggio generale

Tutte le recensioni contano e non possono essere rimosse o modificate dai dottori a proprio piacimento. Scopri come funziona il processo di moderazione delle recensioni.
S
Presso: Studio di psicologia e psicoterapia colloquio familiare

Mio figlio aveva iniziato un percorso con la dott.ssa, la quale ha fatto in modo che venissi coinvolto pure io: inizialmente restio per pregiudizi personali, mi sono dovuto ricredere.
Ora io e mio figlio comunichiamo.
Grazie ancora!

Dott.ssa Sara Mollame

Grazie a lei per la fiducia che mi ha dato e per il lavoro che abbiamo co-costruito. Vi auguro buone cose per tutto...

B
Presso: Altro Altro

Ho avuto il piacere di collaborare con la Dott.ssa in vari contesti e sono rimasta costantemente colpita dalla sua passione e dedizione nel lavorare con i giovani. La sua capacità di creare un ambiente sicuro e accogliente permette agli adolescenti di aprirsi e esplorare i loro sentimenti e pensieri più profondi.

Dott.ssa Sara Mollame

Ti ringrazio per le tue parole, per me è sempre un piacere ed un privilegio collaborare in progetti di inclusione e partecipazione sociale.

M
Presso: Studio di psicologia e psicoterapia consulenza psicologica

La dottoressa prende in carico il paziente con molta cura e attenzione. La consiglio

Dott.ssa Sara Mollame

Grazie per le tue parole


S
Presso: Studio di psicologia e psicoterapia sostegno alla genitorialità

Ho collaborato con la Dottoressa Mollame nell'ambito di progetti rivolti a bambina, adolescenti e le relative famiglie. Mi sento di consigliarla per esperienza e competenze nel settore dell'età evolutiva a chi fosse in cerca di una terapeuta empatica e comprensiva.

Dott.ssa Sara Mollame

E' stato un grande piacere lavorare con te, ti ringrazio


M
Presso: Altro Altro

La Dr.ssa Sara Mollame ha collaborato con l'associazione Ohana APS-ETS nelle attività psico-educative del progetto Laboratorio Apprendi-Centro 2.0 a favore di minori dai 5 ai 16 anni per due anni. Durante il suo tempo con noi, la Dr.ssa si è dimostrata estremamente puntuale, sempre presente e pronta ad affrontare le sfide quotidiane con dedizione e professionalità. La sua attenzione al lavoro, ai ragazzi del gruppo Parola e alle loro famiglie, è stata evidente in ogni interazione, dimostrando un vero impegno nel favorire il loro apprendimento, sviluppo e crescita. Consigliamo caldamente a chiunque cerchi una persona affidabile e competente.

Dott.ssa Sara Mollame

Colgo l'occasione per ringraziare la Dottoressa Catignani, per me è stato un onore prendere parte ai progetti dell'associazione Ohana


A
Presso: Studio di psicologia e psicoterapia colloquio individuale

Molto empatica ed efficace.. buon modo di fare. .crea subito una buona sintonia.

Dott.ssa Sara Mollame

Grazie Adriano, un caro saluto


S
Presso: Studio di psicologia e psicoterapia consulenza psicologica

La dottoressa Mollame è una stimatissima collega che consiglio particolarmente per professionalità, capacità relazionale, entusiasmo, accoglienza ed empatia, che la differenziano in positivo.

Dott.ssa Sara Mollame

Grazie di cuore.


F
Presso: Studio di psicologia e psicoterapia consulenza psicologica

Sono estremamente soddisfatto dell'esperienza positiva che ho avuto con la dottoressa Mollame. La sua professionalità, competenza e empatia hanno reso il percorso terapeutico estremamente efficace.

Dott.ssa Sara Mollame

Ne sono contenta e ti ringrazio molto, un caro saluto


G
Profilo verificato
Presso: Studio di psicologia e psicoterapia colloquio individuale

La Dottoressa è stata empatica e mi ha ascoltato, facendo domande adeguate. Mi sono sentita accolta e supportata, conducendo con attenzione gli incontri, mi ha potato a fare ottime riflessioni e a cercare nuovi spunti di miglioramento. Proseguirò sicuramente il nostro ciclo d'incontro.

Dott.ssa Sara Mollame

Ne sono felice Giovanna.


G
Presso: studio di psicologia e psicoterapia colloquio individuale

La Dottoressa Sara Mollame è stata molto brava ed empatica sin dal principio, molto accogliente ed esaustiva nei concetti. Ci si sente subito a proprio agio e con voglia di condividere. Professionale e molto organizzata.

Dott.ssa Sara Mollame

Ti ringrazio molto Giulia, un caro saluto


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 11 domande da parte di pazienti di MioDottore

Domande su consulenza psicologica

ciao a tutti.Vorrei esporvi un mio problema per quanto riguarda una mia amica e vorrei tanto sapere cosa ne pensate e soprattutto VORREI CAPIRE ANCH’IO SE E DOVE SBAGLIO.Io e questa mia amica ci conosciamo da quando facciamo le elementari e diciamo che non abbiamo legato subitissimo, ma quando ci siamo legate non ci siamo più staccate.Siamo diventate amiche perchè comunque abbiamo molte cose in comune e sappiamo entrambe,o almeno penso, di esserci state l’una con l’altra e che comunque c’è un bene che ci lega.Dopo le elementari abbiamo fatto anche le medie insieme e diciamo che quello è stato il periodo forse più morboso.Infatti noi ,anche se uscivamo a gruppo anche con altre ragazze, lei si arrabbiava se magari una sera davo più “attenzioni” a un’altra ragazza o magari ci parlavo di più etc.Diciamo che lei caratterialmente è un po’ complicata,ha bisogno di continue rassicurazioni ed ,adesso forse un po’ di meno,è molto gelosa e siccome abbiamo due caratteri un po’ diversi diciamo che ci andiamo sempre a scontrare.Durante questo periodo diciamo che mi facevo mettere “ i piedi in testa” perché secondo lei non era giusto e io non sono una tipa a cui piace litigare molto.Io però più e più volte ho provato a rassicurarla facendole passare il concetto che parlare con altre persone e avere altre amicizie non vuol dire che io tenga più agli altri che a lei.Finite le medie facciamo anche le superiori insieme(anno in cui scoppia il covid) ed è un periodo di scoperta per entrambe, in cui io personalmente sono entrata più a contatto con me stessa .Durante il primo anno abbiamo avuto una litigata abbastanza pesante ( preceduta da altre che ormai erano all’ordine del giorno)che ha portato me in primis ad allontanarmi da lei .Esempi banalissimi per cui litigavamo è che una volta,alla fermata del pullman appena usciti da scuola,tra la folla io non l’ho vista allora mi sono seduta accanto ad altre ragazze. Dopo questo periodo di allontanamento ,dato che entrambe ci vogliamo bene,ci siamo riavvicinate e le litigate si c’erano ma di meno anche perché non avevamo entrambe amici.( entrambe abbiamo un po’ di difficoltà a fare amicizia,e lei a volte non la ricerca proprio)Durante il terzo ci leghiamo a un gruppo di ragazzi e diventiamo amici anche con loro.Adesso invece è da più o meno ottobre che i nostri rapporti sono cambiati.Litighiamo per sciocchezze,del tipo perché non le occupo sempre il parl sul pullman.Diciamo che fa uscire proprio le stragi.In questo gruppo di amici c’è anche un ragazzo ,a cui io mi sono legata molto e non solo dal punto di vista amicale.Diciamo che io a lei non gliene ho parlato subito e questo anche perché di concreto tra me e questo ragazzo non c’è e non c’è mai stato niente. Lei più e più volte mi ha fatto scenate di gelosia,dicendomi che io preferisco lui a lei.Io più e più volte nelle tante litigate le ho spiegato che tra amicizia e amore ( o almeno dal mio punto di vista) si deve trovare un equilibrio.Non abbandono di certo le mie amiche per un ragazzo, però anche a lui do una certa importanza.Dopo aver passato mesi e mesi a litigare quasi tutti i giorni per la stessa cosa le acque mi sembravano calme, ma non è durato molto.Infatti lei senza alcun pretesto o altro è diventata completamente fredda nei miei confronti e menefreghista.Il principale motivo per cui scrivo a questo sito è per capire anche dove sbaglio.Io , ma anche lei e non lo metto in dubbio, ci sono sempre stata per lei durante i momenti di difficoltà e le cose che mi ha raccontato non sono mai uscite dalla mia bocca.Sarà la diversità di carattere forse questo non lo so, ma purtroppo anche volendo non posso darle tutte le attenzioni del mondo perché come le vuole lei ne ho bisogno anch’io. Lei è una persona che ci mette tutta se stessa in amicizia e io non lo metto in dubbio, però a volte fa sembrare che il bene sia provato solo dalla sua parte.Tante volte ho provato a spiegarle che stare in mezzo ad altra gente non vuol dire che io preferisca gli altri a lei e io mi sento pure in colpa perché sembra che non ho mai fatto niente per lei.Per me amicizia non vuol dire occuparti per forza il posto sul pullman.Per me amicizia è esserci e ascoltarti senza giudizi .Oppure se io durante le ore di lezione devo fare un progetto e tu sei la prima a non includerti non so che dirti perché lei in generale si isola dal gruppo.Non posso dirle in ogni momento della giornata di includersi se non lo vuole fare. Io vorrei pure parlarci , però non so quanto senso abbia parlare con una persona che tiene conto solo delle proprie motivazioni e non quelle degli altri.

Ciao...se e dove sbagli? L'unico sbaglio che posso cogliere dalle tue parole è che non dai priorità ai tuoi bisogni e ai tuoi desideri e quindi a te stessa. Sino ad ora da quanto racconti hai fatto tutto il possibile per quest'amicizia, sempre cercando di non disattendere aspettative altrui ma, come hai potuto constatare, non è possibile sopperire ad insicurezze e vulnerabilità di altre persone, un rapporto amicale sano e costruttivo è fatto di ascolto e rispetto reciproco, non di uno che si prende cura dell'altro...mi spiace sentire da quanto scrivi il senso di colpa con cui ti stai continuando a vivere questo rapporto nonostante tutta la dedizione e l'impegno che ci hai da sempre dedicato...ti auguro di dare priorità al tuo sentire, di aprirti a tanti e nuovi rapporti non esclusivi e simbiotici...
Resto a disposizione anche solo via messaggio
Sara

Dott.ssa Sara Mollame

Sono una ragazza di 18 anni e sto vivendo abbastanza male questa situazione, non sapendo nemmeno come comportarmi e avendo la testa piena di dubbi. L'anno scorso sono stata con un ragazzo, il cui ultimo periodo insieme è stato caratterizzato da comportamenti sbagliatissimi da parte di entrambi che hanno poi portato alla chiusura della storia. Mia madre non lo aveva molto in simpatia e quando ci siamo lasciati, ne è stata felice e contenta perché credeva che lui mi mettesse contro di lei e che ogni cosa che facesse lui per me, fosse sempre contro di lei, provando gelosia anche quando lui mi portava del cibo fatto in casa rispondendo con "e io scusa non ne sono capace? non te lo posso fare io?" Tornando ad ora, dopo 5 mesi di silenzio, io e questo ragazzo, dopo un dovuto chiarimento dopo tutte le cose accadute, abbiamo ricominciato a parlare e ad avvicinarci, cosa che però lei non approva e non condivide, al punto tale da controllare ogni mossa io faccia e a dare la colpa a lui quanto litighiamo e io le vado contro. Mi ha proibito di uscirci, imposto di bloccarlo, e dopo tre giorni infernali passati a "parlare" con lei sembra tutto finito solo perché non lo nomino. Con mia madre c'è sempre stato questo rapporto molto pesante che io adesso non riesco più a sostenere; qualsiasi mio problema viene sminuito e qualsiasi cosa accada, per lei sono io quella troppo debole e troppo sensibile per poter agire da sola. Pensa che ci sia sempre qualcuno a dirmi cosa fare, a manipolarmi, quando credo sia lei in realtà la prima a farlo. Mi mette spesso in situazioni scomode, mi mette contro mio padre e non sono mai libera di esprimere la mia opinione in modo libero e senza un giudizio esagerato. Vuole sempre avere il controllo sulla mia vita e critica qualsiasi cosa io faccia, così da quando ho iniziato ad avere una vita sociale e senza mai smettere, anzi sempre peggiorando. Vorrei trovare una soluzione a questa cosa ma so già che parlandone con lei, si sentirebbe attaccata e mi rinfaccderebbe tutto ad ogni litigio, siccome ogni volta che litighiamo è perché non faccio una cosa che lei vorebbe facessi ma faccio invece una cosa che vorrei fare io. Non c'è mai spazio per me nelle nostre discussioni e si mette sempre al centro di tutto, ponendo sempre l'io anche prima della sua stessa figlia, anche a costo di vedermi piangere a singhiozzo. Io non so sinceramente come comportarmi, snche perché questo influisce molto su di me fisicamente, con scarso sonno e scarsa alimentazione per non passare del tempo con lei, perché mi sento sempre come se fossi costretta a farlo e non lo faccio più con piacere o con affetto.

Ciao, ringraziandoti per la condivisione di quanto stai provando in questo periodo, penso che tu e la tua mamma abbiate bisogno di qualcuno che vi aiuti a parlarvi, a confrontarvi, a comprendere i vostri rispettivi bisogni. Ti consiglio di contattare un collega che si occupi di mediazione familiare. Vista la tua giovane eta' (a meno che non sia tra i tuoi piani uscire di casa a breve!) potresti chiedere aiuto al consultorio della tua citta', inizialmente potresti trovare un supporto psicologico individuale e gratuito e poi potresti farti aiutare a coinvolgere la mamma nelle sedute. Un caro saluto
Sara

Dott.ssa Sara Mollame

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.