Indirizzi (2)

Via Gabriele Jannelli 574, Napoli
Studio Privato


Pazienti senza assicurazione sanitaria


Contanti
081 1928..... Mostra numero

Effettua Visite Domiciliari

Questo specialista non offre prenotazioni online a questo indirizzo

Pazienti senza assicurazione sanitaria


081 1928..... Mostra numero

Informazioni su servizi e prezzi non disponibili

Esperienze

Su di me

Il professore Pietro Carrieri è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Bari; specializzazioni in Neurologia, in Psichia...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Cefalea
  • Depressione
  • Malattia di alzheimer
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Laureato in Medicina e Chirurgia con voti 110/110, Università di Bari, 1972
  • Specialista in Neurologia. Università di Napoli con voti 50/50 e lode, 1976
  • Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni. Università di Napoli, voti 50/50 e lode, 1978
Visualizza altre informazioni

Specializzazioni

  • Neurologia
  • Psichiatria
  • Medicina Legale

Foto


Competenze linguistiche

  • Italiano

Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Via Gabriele Jannelli 574, Napoli

130 €

Studio Privato

Punteggio generale

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
Tutte le recensioni contano e non possono essere rimosse o modificate dagli specialisti a proprio piacimento. Scopri come funziona il processo di moderazione delle recensioni.
O
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio Privato visita neurologica

Professore molto disponibile al colloquio, cortese e delicato nell'approccio, dettagliato nelle spiegazioni.


F
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio Privato visita neurologica

Un eccellente professionista, ha visitato mia madre con grande gentilezza infondendo fiducia dall'alto della sua grande esperienza e competenza.


V
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio Privato visita neurologica

Empatico, massima professionalità e attenzione al paziente. Unico e raro davvero come professore.
Ero già stata con mia madre qualche anno fa e non posso che confermare l'ottima impressione che ho del professore Carrieri.


I
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio Privato visita neurologica

Professionalità, garbo, educazione ed attenzione verso il paziente. Ha dimostrato di essere preparato ed esaustivo nelle spiegazioni


E
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio Privato visita neurologica

Prima visita con lo specialista e confermo la grande empatia creata , e la massima soddisfazione ricevuta. Professore umano , preciso e attento.



M
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio Privato Altro

Malgrado appuntamento e messaggio di conferma non si è presentato. Non ho parole...............................


G
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio Privato visita neurologica

Il prof. Carrieri mi ha messo subito a mio agio come se lo conoscessi da sempre; non ho avuto problemi o imbarazzo ad esporre tutto ciò che ho provavo e col suo sguardo dolce e sorridente mi ha rassicurata molto. Ce ne fossero professionisti così in giro! Competente, umile e accogliente: grazie prof. del suo prezioso aiuto!
Alle persone alla ricerca di un professionista in neurologia: lasciatevi guidare dal Prof. Carrieri.


A
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio Privato visita neurologica

Il dottore più bravo ed umano che abbiamo mai conosciuto . Attento dettagliato e soprattutto umano!!


A
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio Privato visita neurologica

Ottima impressione persona molto attento e molto professionale lo consiglio vivamente se qualcuno ne avesse bisogno


C
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio Privato visita neurologica

Persona molto a modo e gentile e molto professionale. Un ottima impressione,mi sono subito sentita a mio agio.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 8 domande da parte di pazienti di MioDottore

Domande su Esto

Le hanno ordinato Esto a mia madre che ha 85 anni. Ho letto che questo integratore porta sonnolenza. Può aggravare la situazione visto che lei ha problemi di carbonarcosi ed è in terapia con ossigeno?

L’Esto, il cui principio attivo è glicerofosforil-etanolamina monoidrato, dovrebbe servire, secondo le indicazioni riportate in scheda tecnica, per il “Trattamento coadiuvante delle sindromi involutive cerebrali dell’anziano”. E’ vero che può dare una leggera sonnolenza, per altro transitoria, ma l’obiezione di fondo è che purtroppo non esistono evidenze scientifiche di una sua validità nel campo delle “involuzioni senili”. Per tale motivo non vedo la necessità di far assumere a Sua madre un simile prodotto che Lei stessa giustamente definisce ”integratore”.

Prof. Pietro Biagio Carrieri

Salve mio padre ha una polineuropatia lieve causata a quanto pare da un inizio di Parkinson. Siccome abbiamo notato già da due anni rallentamenti motori e rigidità, considerata l'insorgenza di debolezza muscolare alle cosce e sindrome del calzino stretto abbiamo fatto fare EMG ed è risultata questa polineuropatia atipica perché a detta del neurologo dipendente dal Parkinson. Il neurologo ha dato solo integratori, trattandosi di polineuropatia secondaria e atipica e in attesa di fare esame specifico per sapere a che livello è il Parkinson ,ha rimandato inizio terapia. Premetto che dalla RM all encefalo non è risultato nulla tranne un piccolo rimpicciolimento del cervello che il neurologo ha attribuito alla,'etá ( ha 70 anni). Ora mi chiedo: visto che già da un paio di anni abbiamo notato questi sintomi e altri 2 medici ci hanno detto che non si trattava di Parkinson, può essere che la situazione in due o tre anni si sia aggravata tanto da causare questa neuropatia diffusa? E poi : dalla visita e dalla RM si riesce a capire se il Parkinson è atipico? Infine, da quando il medico ha fatto diagnosi lui sta molto giù e dice che tutti i sintomi si sono aggravati e ha paura di cadere muove ancora più piano, come se avesse somatizzato il suo stato patologico.è possibile? Grazie

Gent.le Utente nel suo quesito ci sono degli elementi contraddittori
1) “I rallentamenti motori e rigidità” di cui Ella riferisce sono tipici della malattia di Parkinson e non di una polineuropatia, la cui diagnosi è stata effettuata, mi pare di capire, solo attraverso un EMG, dopo una riferita “sindrome del calzino” (vale a dire parestesie alle estremità distali degli arti inferiori).
2) Non può esistere “una polineuropatia lieve causata a quanto pare da un inizio di Parkinson”, in quanto si tratta di patologie differenti; la malattia di Parkinson è causata da un’alterazione del sistema extrapiramidale, mentre la polineuropatia da un sofferenza a carico del sistema nervoso periferico.
3) Altri 2 medici ci hanno detto che non si trattava di Parkinson

Quando si chiede un parere on-line occorre riferire soprattutto della sintomatologia e di eventuali esami strumentali eseguiti. Come può pensare che uno specialista, senza aver effettuata una sua valutazione obiettiva, possa risponderLe in maniera adeguata di fronte ad affermazioni palesemente contraddittorie come le seguenti:
• “mio padre ha una polineuropatia lieve causata a quanto pare da un inizio di Parkinson”
• “altri 2 medici ci hanno detto che non si trattava di Parkinson”.
Quello che posso dirle è che la diagnosi di malattia di Parkinson è facile da effettuare sulla base di un esame neurologico. Se ci sono dubbi in merito alla diagnosi di m. di Parkinson è utile ricorrere a esami scintigrafici (DAT-Scan, FP-CIT). Anche una polineuropatia può essere confermata con un esame obiettivo.

Prof. Pietro Biagio Carrieri

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Il professore Pietro Carrieri è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Bari; specializzazioni in Neurologia, in Psichia...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Cefalea
  • Depressione
  • Malattia di alzheimer
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Laureato in Medicina e Chirurgia con voti 110/110, Università di Bari, 1972
  • Specialista in Neurologia. Università di Napoli con voti 50/50 e lode, 1976
  • Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni. Università di Napoli, voti 50/50 e lode, 1978
Visualizza altre informazioni

Premi MioDottore


Specializzazioni

  • Neurologia
  • Psichiatria
  • Medicina Legale

Tirocini

  • Borsa di studio. European Science Foundation,1980
  • Corso di Formazione Manageriale "La Gestione delle Aziende Sanitarie: Analisi e Prospettive". Università Di Napoli Federico II

Foto


Competenze linguistiche

  • Italiano

Premi e riconoscimenti

  • Research Fellow in Neurochimica, Università Cattolica di Bruxelles (Belgio)

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (4)

Ricerche correlate