Indirizzi (2)

Corso Dante 100, Asti
Studio Dr. Mario Bocchiardo (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
338 930.....

Via Giardini 6R, Borghetto Santo Spirito
ABG Salute (mappa)

Calendario online non attivo

Chiedi di attivare le prenotazioni online
0182 9.....

Informazioni su servizi e prezzi non disponibili

Esperienze

Su di me

Dal 1988 ho iniziato ad eseguire impianti di pacemaker. Dal 1991 ho iniziato ad eseguire studi elettrofisiologici ed ablazioni transcatetere delle ar...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Università degli Studi di Torino

Foto


Competenze linguistiche

Inglese, Francese

Prestazioni e prezzi

Visita cardiologica


Corso Dante 100, Asti

Prezzo non disponibile

Studio Dr. Mario Bocchiardo

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
1 recensione

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
O
Paziente verificato

l meglio: La professionalità e la cordialità sono state ineccepibili. Sono rimasta estremamente soddisfatta e la mia aritmia è ora sotto controllo.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 2 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Domande su Congescor

    Per che cosa viene utilizzato,per aritimia?

    Il Congescor appartiene alla categoria dei farmaci beta-bloccanti, pertanto può ridurre la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa. Può essere utilizzato per trattare e per prevenire alcune forme di aritmie, soprattutto quelle che sono innescate da stress. Può ridurre le extrasistoli atriali e ventricolari e prevenire la comparsa delle tachicardie parossistiche sopraventricolari.

    Dott. Mario Bocchiardo

  • salve, sono un uomo di 35 anni, 1,80 x 77kg. Da settembre ho iniziato ad avvertire delle fastidiose extrasistoli, a volte anche più di una consecutiva. Praticavo sport (palestra) e iniziavo ad avvertire che i battiti salivano troppo in fretta in relazione allo sforzo fatto, anche durante le normali attività giornaliere, comunque sia durante l'esecuzione di un esercizio ho avvertito qualcosa che non andava, mi sono fermato ed avevo tipo vertigini e senso di svenimento, ho sentito il polso che era fortissimo e totalmente irregolare. Panico torno a casa ed inizio i controlli del caso. Analisi del sangue perfette, tiroide ok, eco addome ok, il cuore è ok, applico holter 24h e si evidenziano "solo" 150 extrasistoli sv e 5 run sv....forse è lo stress dice il cardiologo ma dati i fastidi mi prescrive frequil prima 150, poi aumentato a 200 data l'inefficacia riscontrata....le extrasistoli proseguono quotidiane, e si ripresentano quegli attacchi di battiti irregolari, anche di notte o mentre sono sul divano, durano dai 5 ai 20 minuti e pur andando al 1-2 volte al ps non riesco mai a beccarli, ansia stress solite risposte. imparo a gestirle anche se sto male. 15 gg fa mentre pranzavo un attacco fortissimo, attendo i classici 20 minuti ma non passa, vado al ps e finalmente si riesce a dare un nome alla cosa, FIBRILLAZIONE ATRIALE, rientrata dopo circa un ora con assunzione di Almarytm. contatto cardiologo, giorno dopo nuovo Holter 24 ore, risultato perfetto, addirittura sparite anche extrasistoli (forse la dose massiccia di almarytm in circolo ha "falsato" il risultato? ) comunque il cardiologo mi dice che è ok, di proseguire con frequil e attendere se ricapita x andare a fondo. Io onestamente vivo male la cosa, dal primo episodio non ho fatto più sport e sono sempre in ansia che parti un attacco, cosa, che almeno a sensazione non ho avvertito in qst 15 gg, resta comunque il battito che sale troppo velocemente in qualsiasi situazione di sforzo o anche stress.... vorrei riprendere sport e tutto il resto e non stare in ansia, cosa mi consigliate?

    Se ha fatto anche un ecocardiogramma che è risultato normale, indagherei anche il sistema digerente che a volte può contribuire a scatenare le extrasistoli e gli episodi di fibrillazione atriale (gastrite? Reflusso gastrico-esofageo?). L’ attività sportiva non agonistica non sembrerebbe controindicata, ovviamente con un riscaldamento ed un defaticamento graduali. Da evitare intensi sforzi isometrici (sollevamento pesi). Dopo controllo cardiologico e visione dei precedenti Holter potrebbe essere utile aggiungere anche un farmaco beta-bloccante

    Dott. Mario Bocchiardo

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Dal 1988 ho iniziato ad eseguire impianti di pacemaker. Dal 1991 ho iniziato ad eseguire studi elettrofisiologici ed ablazioni transcatetere delle ar...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Università degli Studi di Torino

Specializzazioni

  • Cardiologia
  • Elettrofisiologia

Tirocini

  • Ex responsabile della Cardiologia Interventistica dell' Ospedale Cardinal Massaia di Asti

Certificati


Foto


Competenze linguistiche

Inglese, Francese

Premi e riconoscimenti

  • Dal 2002 "Fellow" della Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO) per il campo scientifico-didattico-editoriale

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (7)