Indirizzi (2)

Studio Petrarca
Via Francesco Petrarca 6, Milano


Pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Bonifico, Bonifico istantaneo, Contanti
02 9994..... Mostra numero



Pazienti senza assicurazione sanitaria


Colloquio psicologico • 55 €

Colloquio psicologico clinico • 55 €

Consulenza online • 55 € +17 Altro

Consulenza psicologica • 55 €

Psicoterapia • 55 €

Colloquio psicologico di coppia • 55 €

Mostra tutte le prestazioni

02 9994..... Mostra numero

Metodi di pagamento: Bonifico, Bonifico istantaneo

1. Effettuare il pagamento sul codice IBAN n°: IT04K**********************
2. Indicare come causale: Nome Cognome e Data della consulenza
3. Effettuare il pagamento entro 1h dall'orario previsto della consulenza
4. Inviare all'indirizzo mail ********************************* copia del bonifico effettuato

I pagamenti per le consulenze sono inviati direttamente allo specialista, che è anche responsabile della policy di cancellazione e rimborso.

In caso di eventuali problemi con il pagamento, ti preghiamo di contattare lo specialista.

Ricorda, MioDottore non ti addebita alcuna commissione aggiuntiva per la prenotazione dell'appuntamento e non processa i pagamenti per conto dello specialista.

* Parte delle informazioni è nascosta per garantire la protezione dei dati. Potrai accedere a queste informazioni dopo aver effettuato la prenotazione.


Il link di Google Meet sarà inviato tramite mail.


Tieniti pronto 10 minuti prima della consulenza. Assicurati che la batteria del tuo dispositivo sia carica. Per i videoconsulti: controlla la tua connessione internet e il corretto funzionamento di camera e microfono. Tieni a portata di mano eventuali referti medici (es. il risultato degli esami).


Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite


55 €

Consulenza Online



55 €

Consulenza Online



55 €

Consulenza Online



Via Francesco Petrarca 6, Milano

60 €

Studio Petrarca


55 €

Consulenza Online



Via Francesco Petrarca 6, Milano

65 €

Studio Petrarca


55 €

Consulenza Online

Altre prestazioni


Via Francesco Petrarca 6, Milano

80 €

Studio Petrarca


55 €

Consulenza Online



Via Francesco Petrarca 6, Milano

60 €

Studio Petrarca


55 €

Consulenza Online



Via Francesco Petrarca 6, Milano

Prestazione gratuita

Studio Petrarca

l'obiettivo della chiamata è quello di inquadrare meglio la situazione per capire quale possa essere il percorso migliore


Prestazione gratuita

Consulenza Online

l'obiettivo della chiamata è quello di inquadrare meglio la situazione per capire quale possa essere il percorso migliore



55 €

Consulenza Online



Via Francesco Petrarca 6, Milano

50 €

Studio Petrarca


55 €

Consulenza Online



55 €

Consulenza Online



Via Francesco Petrarca 6, Milano

60 €

Studio Petrarca


55 €

Consulenza Online



Via Francesco Petrarca 6, Milano

60 €

Studio Petrarca


55 €

Consulenza Online



55 €

Consulenza Online



55 €

Consulenza Online



Via Francesco Petrarca 6, Milano

60 €

Studio Petrarca


55 €

Consulenza Online



Via Francesco Petrarca 6, Milano

60 €

Studio Petrarca


55 €

Consulenza Online



Via Francesco Petrarca 6, Milano

60 €

Studio Petrarca


55 €

Consulenza Online



Via Francesco Petrarca 6, Milano

60 €

Studio Petrarca


55 €

Consulenza Online



55 €

Consulenza Online

Esperienze

Su di me

Sono una psicologa e sto ultimando la mia formazione come psicoterapeuta, con approccio psicoanalitico relazionale, per la forte convinzione che la re...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  • Istituto di Specializzazione in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale (Isipsè)
  • Studio Ripsi - Master: Dipendenze Patologiche

Specializzazioni

  • Psicologia Clinica

Tirocini

  • Fondazione Lighea Onlus - pazienti psichiatrici adulti
  • Fondazione Elice Onlus - Adolescenti e DSA
  • Clinica Mangiagalli - Ospedale maggiore Policlinico - Psico-oncologia e Soccorso Violenza sessuale e domestica (SVSeD)

Certificati


Competenze linguistiche

  • Italiano

Punteggio generale

Tutte le recensioni contano e non possono essere rimosse o modificate dai dottori a proprio piacimento. Scopri come funziona il processo di moderazione delle recensioni.
A
Profilo verificato
Presso: Studio Petrarca colloquio psicologico individuale

La dottoressa Campana mi è stata di grande aiuto durante un periodo molto difficile della mia vita. Puntuale, empatica, sempre disponibile. È stata di grande aiuto. Consigliatissima

G
Presso: Altro Altro

La dottoressa Campana ascolta ed osserva le situazioni che ha davanti con nostro figlio con molta attenzione, lavora con passione ed empatia, e nella chiarezza e nel dettaglio della restituzione abbiamo ricevuto commenti molto puntuali, accurati ed utili per aiutarlo.

C
Profilo verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio Petrarca colloquio psicologico individuale

La dott.ssa Campana è stata cortese e mi accolto con approccio empatico e accogliente. Mi sento fiduciosa nel procedere con questo supporto nel mio percorso verso una migliore consapevolezza. Grazie


A
Presso: Studio Petrarca consulenza psicologica

Nel corso dei colloqui con la dott.ssa Campana mi sono sentita accolta e compresa, non giudicata. La dott.ssa mi ha aiutata ad individuare l'origine delle mie fatiche, e nell'arco di pochi incontri ho iniziato a notare significativi miglioramenti. Ho trovato nella dott.ssa Campana una professionista preparata ed empatica, che consiglio vivamente!


G
Presso: Consulenza Online colloquio psicologico individuale

Ho chiesto aiuto alla dottoressa in un periodo difficile ed emotivamente faticoso e grazie alla sua competenza professionale e umana ora sto meglio. In seduta riesce a creare un clima che permette ai pazienti di sentirsi a proprio agio e di aprirsi senza temere il giudizio. Molto consigliata!


M
Presso: Consulenza Online psicoterapia

Professionista accogliente ed empatica, da subito in grado di trasmettere molta fiducia e di creare un clima estremamente positivo per cui parlare risulta sempre molto facile. Consigliatissima!


R
Presso: Studio Petrarca sostegno psicologico

Sono stato in seduta con la dr.ssa Giulia Campana, è stata puntuale e soprattutto cortese e molto disponibile.mi sono trovato molto bene.


L
Presso: Consulenza Online colloquio psicologico

Professionista eccezionale, sempre puntuale, gentile e disponibile, è inoltre in costante formazione. Super consigliata!


Presso: Consulenza Online colloquio psicologico clinico

Molto gentile, accogliente e disponibile in ogni occasione.


T
Presso: Consulenza Online colloquio psicologico

Dalla prima seduta mi sono trovata bene e sentita ascoltata. Da più di un anno sto lavorando su me stessa e in tutto questo tempo mi sono sempre trovata a mio agio; Nonostante gli argomenti affrontati fossero vari e di diversa intensità.
Super approvata.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 38 domande da parte di pazienti di MioDottore

Buonasera,
Frequento la mia ragazza da 2 anni ormai, la nostra relazione è iniziata inaspettatamente poiché tutti e due eravamo intenzionati solo al sesso.
Quando iniziammo ad andare a letto lei era da poco uscita da una relazione di 5 anni.
Dopo qualche mese ci siamo innamorati e decidemmo di diventare una coppia.
Lei è 27enne ed io ho 6 anni più di lei.
Durante questi due anni abbiamo avuto normali discussioni e problemi che tutte le coppie possono incontrare quando iniziano a conoscersi più approfonditamente, il nostro punto forte è dato dal fatto che riusciamo a comunicare molto bene riguardo qualsiasi argomento, il che ha giovato alla nostra crescita personale e di coppia.
Ad oggi ci troviamo davanti a una situazione a cui vorremmo trovare una soluzione.
Lei sente il desiderio di avere rapporti sessuali con altre persone.
Mi racconta che siccome nella sua vita è stata la maggior parte del tempo in una relazione, non ha mai potuto sfruttare del tempo da single.
Siccome la nostra relazione agli occhi di entrambi è molto soddisfacente, si rende conto che molto probabilmente non potrà mai avere del tempo solo suo.
Mi dice che lei non può amare un altra persona oltre che a me, però dentro di se ha questo desiderio.
Quando le chiesi “ se ti dico che non sono d accordo?”
Rispose che cercherà di fare un lavoro interpersonale per cercare di capire il perché di questo desiderio, cercando di abbatterlo.
Negli ultimi 4 mesi il suo desiderio sessuale
si era un po’ assopito, abbiamo avuto rapporti ma molto probabilmente era per soddisfare il mio desiderio.
Da quando abbiamo iniziato a parlare di questo argomento lei sembra essersi risvegliata sessualmente e posso immaginare il perché.
Spesso ho provato a immaginare un ipotetica situazione dove lei possa essere libera di fare ciò che vuole.
Ho due diverse sensazioni.
Delle volte rabbia,ansia, voglia di lasciare tutto e andarmene, però la paura di perderla è grande.
Delle volte penso che che se riuscissimo a fare una cosa del genere la nostra relazione possa arrivare ad uno step successivo, più evoluto, dove vivi l amore in maniera più approfondita.
Non esiste un libretto d istruzioni su come vivere la vita, quindi ogni aspetto di questa è semplicemente soggettivo.
Il sesso è un argomento tabù nella nostra società, quindi difficile da combattere interiormente.
Il sesso tra noi è molto bello, lei raggiunge l orgasmo ogni volta e a me vederla nuda mi brillano gli occhi.
A parole sue il desiderio che ha è quello di sperimentare il sesso, poiché non l ha mai fatto.
La vita è una e perché limitarsi ?
Mi ha detto che pure io potrei approfittare del sesso con altre ragazze.
Dal mio lato io non ho per niente questo desiderio, ho avuto un sacco di esperienze sessuali nella mia vita e non sento il desiderio di continuare a sperimentarlo con altre ragazze.
Se io sentissi il desiderio di andare a letto con un altra ragazza non sarebbe solo fisico, sarebbe anche emotivo.
Come fare a abbattere la gelosia sessuale?
È una cosa che può portare benefici alla coppia o solo per uno dei due ?
Io non voglio limitarla, la vita va vissuta e se non affrontiamo il problema adesso ce lo porteremo dietro nel tempo.
Al momento rimangono solo discorsi che stiamo avendo una volta ogni tanto.
La maggior parte di me spera che se la lasciassi libera di fare ciò che vuole lei possa retrarsi al momento in cui si dovrebbe spogliare per avere sesso, dovuta alle sensazione di in appropriatezza della situazione.
L altra parte di me dice che devo affrontare il problema, è meglio lasciarla libera di farsi la sua vita ? Anche se questo provocherà dolore a entrambi , oppure addentrarsi in questa nuova esperienza ?
Chissà

Buonasera,
mi complimento intanto per la complessità ben articolata che la sua domanda racchiude. Mi rendo conto si tratti di una situazione piuttosto delicata per la vostra coppia e quanto questa domanda stia muovendo riflessioni personali in entrambi voi. La vostra relazione da quanto racconta sembra per altro essere qualitativamente buona agli occhi di entrambi voi, al punto che sia Lei, che la sua compagna, mettete in discussione quella che sarebbe la vostra preferenza con il desiderio di non mettere l'altro in difficoltà con il rischio di una rottura.
Faccio a Lei (o a voi) una domanda: chi di voi al momento ha il bisogno o il desiderio di comprendere meglio cosa muova un simile desiderio della sua compagna e ciò che questa si porterebbe dietro?
Nel trovare una risposta a questo sarà possibile comprendere anzitutto se orientarsi verso un lavoro con la coppia o individuale per uno o entrambi voi (in tal caso con due differenti professionisti). Credo sia una occasione veramente preziosa per aprire una riflessione così da poter scegliere con maggiore consapevolezza.
Qualora questo potesse interessarle/interessarvi resto a disposizione, lavoro sia con le coppie, sia individualmente.

Dott.ssa Giulia Campana

Dott.ssa Giulia Campana

Buonasera,
scrivo qui perché in famiglia la situazione sta degenerando in maniera grave.
Innanzitutto mi presento, sono Marisol, ho 25 anni e da poco sono diventata mamma di un bambino meraviglioso, il mio Leo. Sono andata via di casa all’età di 18 anni e ho conosciuto l’attuale padre di mio figlio con cui abbiamo intenzione di sposarci a breve e di ampliare la famiglia.
La famiglia di cui volevo parlarvi, però, era quella riguardante i miei genitori e mio fratello.
Lui ha 21 anni, vive ancora con loro, è sempre stato un ragazzo fumantino, ribelle, impulsivo, ma a prescindere da ciò non ha mai mancato di rispetto a nessuno.
Io sono andata via di casa per colpa di mio padre, maltrattava me e la mamma e di conseguenza anche mio fratello, che all’epoca era piccolo e subiva.
Ora invece reagisce, capita che mio padre metta le mani addosso a mia madre e lui prenda le sue difese finendoci di mezzo, addirittura sono venuta a sapere che l’anno scorso finì in ospedale per una lite con lui.
Insomma, mi trovo in una situazione di impotenza totale. Io e mio fratello abbiamo invitato la mamma ad andare in un centro che si occupa di donne vittima di violenza, ma per lei è no categorico, niente da fare.
Ha paura delle conseguenze e ciò la frena, ma io cerco di aiutarla a ragionare, mio fratello invece sbotta e se la prende con mio padre cercando la rissa, ben sapendo che non finirà bene.
Non so più come fare per risolvere questa situazione, vorrei semplicemente che mia mamma si volesse un po’ più bene e che mio fratello la smettesse di mettersi in brutte situazioni con mio padre. Ho paura che a lungo andare possa arrivare a farsi molto più male di un semplice occhio nero o di un dente rotto.
Che consigli mi date? C’è qualcos’altro che posso fare per convincere mia mamma a fare la cosa giusta?
Io devo occuparmi di un lavoro, di un bambino, di una casa, e tutta questa situazione non aiuta.
Vi ringrazio in anticipo per le soluzioni che mi darete.

Marisol

Buonasera Marisol,
la situazione che descrive è davvero delicata e pericolosa. Come altri colleghi le hanno suggerito è di fondamentale importanza che si attivi una rete intorno alla sua famiglia di origine. Per farlo può "preventivamente" (in qualsiasi momento) prendere contatto lei stessa con un centro antiviolenza per conoscere le alternative e quale sia il loro suggerimento rispetto alla sua specifica situazione familiare. Sicuramente sarebbe importante chiamare le forze dell'ordine perchè possano intervenire nel momento in cui la violenza si sta verificando, così da farla cessare e da poter attivare eventualmente altri servizi a sostegno del suo nucleo di origine. In genere i centri antiviolenza possono offrire anche assistenza legale gratuita e al loro interno vi è un lavoro di equipe con psicologi, assistenti sociali, medici e avvocati.
Ovviamente sarebbe importante anche per lei potersi occupare degli effetti che assistere a questa violenza e averla subita in prima persona da più giovane/piccola può aver provocato.
Spero di esserle stata in qualche misura di aiuto e rimango a disposizione.

Dott.ssa Giulia Campana

Dott.ssa Giulia Campana

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.