Indirizzi (3)

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi
Via degli Abeti 12, Pesaro


Pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 16 anni
Contanti, Bonifico, Assegno, + 2 Altro
0722 0..... Mostra numero


Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi
Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino


Pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 16 anni
Contanti, Bonifico, Assegno, + 2 Altro
0722 0..... Mostra numero


Pagamento dopo la consulenza

Con questo specialista, potrai pagare comodamente dopo la consulenza. Altro



Pazienti senza assicurazione sanitaria


Consulenza online • 70 €

Colloquio psicologico di coppia • 90 €


Presso questo indirizzo visito: adulti
0722 0..... Mostra numero

Metodi di pagamento: Carta di credito, Bonifico, Bonifico istantaneo, Carta di debito, Carta prepagata, Assegno, Contanti

Potrai effettuare il pagamento dopo la consulenza online.

Il pagamento delle consulenze avverrà a seguito della anticipazione per mezzi telematici della fattura, che sarà emessa a fine mese e successivamente spedita per posta in forma cartacea.
Prima della consulenza il paziente dovrà comunicare i dati necessari alla fatturazione e allo svolgimento del colloquio:
- Nome e cognome
- Indirizzo di residenza (completo di cap)
- Codice fiscale
- Indirizzo mail
- Numero di telefono
- Contatto skype

I pagamenti per le consulenze sono inviati direttamente allo specialista, che è anche responsabile della policy di cancellazione e rimborso.

In caso di eventuali problemi con il pagamento, ti preghiamo di contattare lo specialista.

Ricorda, MioDottore non ti addebita alcuna commissione aggiuntiva per la prenotazione dell'appuntamento e non processa i pagamenti per conto dello specialista.


Buongiorno,
elenco di seguito alcune informazioni utili sulle modalità di svolgimento dei colloqui online.
Dopo la prenotazione sarà mia premura contattare telefonicamente il paziente per assicurarmi che non abbia dubbi sulle modalità di svolgimento dei colloqui e che predisponga il setting adeguatamente.
A tal proposito è necessario che il paziente si assicuri di mettere in pratica alcuni piccoli accorgimenti:
- avere una buona connessione
- avere il telefono, il pc, o il tablet carico
- essere in un luogo all'interno del quale non ci sono elementi di disturbo
- essere in un luogo all'interno del quale è garantita la privacy
La telefonata che seguirà la prenotazione sarà utile a chiarire eventuali dubbi del paziente, le regole del setting terapeutico, e ad avere un pre-contatto che permetta al paziente di sentirsi maggiormente a suo agio nel corso della consulenza.


Tieniti pronto 10 minuti prima della consulenza. Assicurati che la batteria del tuo dispositivo sia carica. Per i videoconsulti: controlla la tua connessione internet e il corretto funzionamento di camera e microfono. Tieni a portata di mano eventuali referti medici (es. il risultato degli esami).


Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite


Via degli Abeti 12, Pesaro

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi



Via degli Abeti 12, Pesaro

Da 70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi

Salve, la consulenza si svolgerà in videochiamata su WhatsApp. Non appena ricevuta la conferma di prenotazione riceverà un messaggio con le istruzioni per effettuare il pagamento e per lo svolgimento della consulenza stessa. Cordiali saluti, dott. Giorgio Gualazzi.


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

Da 70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi

Salve, la consulenza si svolgerà in videochiamata su WhatsApp. Non appena ricevuta la conferma di prenotazione riceverà un messaggio con le istruzioni per effettuare il pagamento e per lo svolgimento della consulenza stessa. Cordiali saluti, dott. Giorgio Gualazzi.


70 €

Consulenze Online



Via degli Abeti 12, Pesaro

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi

Altre prestazioni


Via degli Abeti 12, Pesaro

90 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

90 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


90 €

Consulenze Online



Via degli Abeti 12, Pesaro

90 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

90 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi



Via degli Abeti 12, Pesaro

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi



Via degli Abeti 12, Pesaro

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi



Via degli Abeti 12, Pesaro

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi



Via degli Abeti 12, Pesaro

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi



Via degli Abeti 12, Pesaro

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi



Via degli Abeti 12, Pesaro

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi



Via degli Abeti 12, Pesaro

90 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

90 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi



Via degli Abeti 12, Pesaro

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi



Via degli Abeti 12, Pesaro

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi


Via Nicolo' Pellipario 54, Urbino

70 €

Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi

Esperienze

Su di me

Il dottor Giorgio Gualazzi è:
- Psicoterapeuta biosistemico;
- Psicologo iscritto all’Albo degli Psicologi della Regione Marche;
...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Università degli studi di Urbino Carlo Bo
  • Scuola di psicoterapia biosistemica di Bologna
  • Scuola di counseling AIPAC di Pesaro
Visualizza altre informazioni

Premi MioDottore


Specializzazioni

  • Psicoterapia

Certificati


Video


Competenze linguistiche

  • Italiano,
  • Inglese,
  • Francese

Profili social

Punteggio generale

Tutte le recensioni contano e non possono essere rimosse o modificate dai dottori a proprio piacimento. Scopri come funziona il processo di moderazione delle recensioni.
L
Presso: Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi psicoterapia

Il Dott. Gualazzi è un professionista estremamente capace. Mi ha subito fatto sentire a mio agio, creando un ambiente sicuro e privo di giudizi. Grazie alla sua empatia e alle sue tecniche efficaci, ho superato molte delle mie problematiche e dubbi. La sua professionalità e disponibilità sono impareggiabili. Consiglio vivamente a chiunque cerchi un supporto psicologico di qualità.

Dr. Giorgio Gualazzi

Grazie di cuore per le belle parole di riconoscimento!

F
Presso: Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi colloquio psicologico individuale

Mi sono rivolta al medico in seguito ad un gravissimo lutto familiare.
Il dottore è sempre stato cortese, pacato, professionale durante le sedute.
Mi ha saputo ascoltare, mi ha dato indicazioni su cui riflettere, aiutandomi ad accettare questo particolare momento della mia vita.
Lo ringrazio infinitamente.

A
Profilo verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi colloquio psicologico individuale

professionale allo stesso tempo empatica. l'ho vissuta come se mi fossi liberato di un peso


F
Profilo verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi psicoterapia

Sempre preciso, puntuale ed organizzato. Ambiente curato e rilassante


C
Presso: Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi psicoterapia

Mi son trovato molto bene con lui, subito a mio agio.
È una persona molto preparata su tanti fronti e con molta esperienza


L
Presso: Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi colloquio psicologico

Incontri il Dottor Gualazzi e si capisce subito che è serio, accogliente e disponibile anche se i modi possono, in un primo momento, sembrare freddi se non addirittura distaccati. Subito dopo ci si accorge che non si ha a che fare solo con un terapista che per professione deve ascoltarti, guardarti e aiutarti nel percorso di terapia senza giudicarti; in un modo molto naturale avviene molto di più. Il Dottor Gualazzi nel guardarti "ti vede", ti capisce e sta saldamente con te dentro le tue emozioni soprattutto se si tratta di dolore. E tutto questo lo fa con grande attenzione ad ogni minimo particolare ed umanità. Oserei dire che lo fa con il cuore.

Dr. Giorgio Gualazzi

Grazie di cuore, Lorena, per le sue bellissime parole di riconoscimento del lavoro che stiamo facendo insieme!


C
Profilo verificato
Presso: Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi colloquio psicoterapeutico

Il dottor Gualazzi sa mettere a proprio agio e con garbo e attenzione mi aiuta a guardarmi dentro,cogliendo aspetti più reconditi ,migliorando la mia percezione di me stessa e di ciò che mi accade.

Dr. Giorgio Gualazzi

Sono lieto di leggere le sue parole e di poter lavorare con lei!


T
Presso: Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi colloquio psicologico

Ho intrapreso il mio percorso terapeutico con il Dr. Gualazzi ormai da più di un anno e posso dire che dopo anni di ricerca di terapeuti, finalmente ho trovato quello giusto. Con il Dr. Gualazzi sono riuscito e tutt'ora sto riuscendo a capire meglio me stesso, grazie alle sue competenze e nel saper interpretare la mia persona. Il Dr. Gualazzi offre un servizio eccellente in termini di consulenza, precisione, puntualità e cortesia.

Dr. Giorgio Gualazzi

Grazie di cuore per le belle parole di riconoscimento.


A
Presso: Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi colloquio psicoterapeutico

Il percorso che ho affrontato con questo specialista è risultato fondamentale per la mia crescita personale, sin dal primo incontro mi sono sentita a mio agio. Una delle cose che mi ha colpito e che mi ha permesso di fidarmi e di aprirmi con Giorgio è stata la sua capacità di ascolto, empatia ma anche di leggerezza (in senso positivo,)che ha messo in atto durante i nostri colloqui. Interagendo con lui ho imparato tanto, a saper gestire le mie emozioni e a riconoscerle, ad essere piú sicura di me stessa e delle mie scelte e non posso fare altro che ringraziarlo per questo.
Consiglio a tutti di provare questa esperienza!


A
Presso: Studio di psicoterapia e counseling - Dott. Giorgio Gualazzi colloquio psicologico individuale

Ho conosciuto Giorgio diversi anni fa per un altro problema , alla mia richiesta di aiuto per un percorso mi ha subito accontentato , in tempi brevissimi.

Dr. Giorgio Gualazzi

Ti ringrazio, Andrea. E' stato un piacere lavorare con te!


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 86 domande da parte di pazienti di MioDottore

Domande su colloquio psicologico

Salve a tutti, ho 27 anni e sto cercando consigli per affrontare una situazione difficile. Durante la mia infanzia fino ai 20 anni non ho avuto amici e ho affrontato esperienze di bullismo alle medie e difficoltà nel socializzare alle superiori. Ho ancora il peso delle ferite causate dal bullismo psicologico di quegli anni. Durante l'università, sono riuscito a stabilire un'amicizia con un collega, che è stata la mia prima e ultima amicizia significativa. L'ho sostenuto molto durante i soggiorni all'estero e durante i momenti in cui ha lottato con la depressione. Recentemente, l'ho aiutato a cercare lavoro e improvvisamente è stato chiamato per un'opportunità fuori dalla mia città. Ora che lui sta bene psicologicamente e ha amici nella nuova città, mi sento inutile e solo. La notizia del suo trasferimento mi ha reso molto triste e mi sento a volte sopraffatto dalle emozioni. Penso di aver commesso un errore ad aiutarlo nella ricerca del lavoro e non so come andare avanti senza alcun amico. Ero abituato a poter contare su di lui, ma ora mi sembra di essere tornato indietro. Ho un psicoterapeuta da diversi anni che ha una visione negativa di questa amicizia e vorrebbe che mi allontanassi da lui. Mi dice che, avendo fatto amicizia con lui, posso farlo anche con altre persone, ma la verità è che, dopo questa relazione, non sono riuscito a fare nuove amicizie e l'ansia sociale continua a ostacolarmi. Vorrei dei consigli su come superare questa tristezza generale dovuta alla partenza del mio amico e alla sua assenza anche nelle comunicazioni.

Salve, lei parla della tristezza derivante dalla distanza del suo amico, della "presunta" disapprovazione del suo terapeuta, della sua difficoltà a stabilire relazioni sociali e delle ferite che le sono state inferte nell'infanzia e nell'adolescenza. Leggendola pare che la responsabilità del suo malessere sia attribuita al mondo relazionale che la circonda, nei confronti del quale, pur non dicendolo esplicitamente, sembra provare diffidenza e rancore. Si intravede a mio avviso una propensione alla proiezione come meccanismo di difesa da emozioni profonde non riconosciute e inaccettate, che la inducono a interpretare il mondo come un luogo ostile e inaccessibile e di conseguenza a caricare l'unica relazione amicale che è riuscito a stabilire di una valenza eccessiva rispetto a quella che dovrebbe avere in una fase di vita adulta. Forse pensa che il suo amico non avrebbe dovuto emanciparsi da lei per intraprendere la sua strada? Con quale intento lo ha aiutato? Non vorrebbe forse anche lei farsi altre amicizie che le permettano di sentirsi meno solo? La sua tristezza, così come ogni altra emozione suscitata da questa dolorosa situazione, non va semplicemente superata, ma prima di tutto deve essere riconosciuta e interrogata. Il suo scritto trasmette perdita di speranza, rabbia, senso di abbandono e tanti altri vissuti dei quali lei non parla esplicitamente, fatto che suggerisce una propensione a concentrarsi più sul mondo esterno che su quello interno. Ciò che non riconosciamo e accogliamo finisce per dominare la nostra esistenza, mentre quando ci accettiamo per quello che siamo allora diventa possibile il cambiamento, come processo fisiologico ed evolutivo della vita. Le suggerisco perciò di ruotare il suo sguardo verso la propria interiorità e di cominciare, con l'aiuto e il sostegno del suo terapeuta, a esplorare e approfondire la sua sofferenza piuttosto che consumare energie nel tentativo di risolverla e superarla. In tal modo potrà ricominciare a crescere, imparare a relazionarsi in maniera più funzionale col mondo e soffrire in maniera commisurata, e non eccessiva, per le difficoltà che incontrerà nella vita. Buona terapia.

Dr. Giorgio Gualazzi

Domande su psicoterapia di coppia

Buongiorno, vi chiedo aiuto in quanto mi trovo ad un punto di sconforto e delusione verso me stessa. Sono ormai due anni che convivo con il mio compagno e fin da subito ho sempre avuto molta difficoltà a gestire le situazioni che implicassero il suo contatto con donne che ritenevo potenzialmente pericolose (ex fidanzate\ragazze molto più "desiderabili" di me o con modi di fare particolarmente amichevoli). Con il tempo qualche situazione si è semplificata, un po' per dei suoi passi nei miei confronti e un po' con impegno mio, ma tutto solo superficialmente. Il minimo comune denominatore di tutte le nostre numerose discussioni, è la mia mancanza di fiducia in lui e la mia costante paura che lui mi faccia soffrire o faccia qualcosa di brutto alle mie spalle (e tutti questi timori sono praticamente sempre legati a una seconda ipotetica donna). Da qualche mese ormai ho intrapreso un percorso di terapia, sto scoprendo varie cose sul mio passato e sulle mie mancanze relative a traumi passati. Questa consapevolezza però, a quanto pare, aiuta solo nel momento in cui c'è da discutere perchè il mio fidanzato ha un po' più presente da dove derivino le mie paure, ma non blocca la mia reazione di stomaco legata al fastidio e alla paura. Per colpa di questa situazione il mio fidanzato sta prendendo decisioni che non vorrei dovesse prendere per colpa di questi fatti. Vorrei riuscire a fidarmi della persona che amo e che voglio per me e la mia vita, ma sembra che le mie paure e la mia mancanza di fiducia in me e in lui stiano rovinando tutto.
Vi chiedo di aiutarmi, darmi consigli o soluzioni pratiche per questi momenti di estrema difficoltà.

Gentile signora, se non ho capito male lei ha già messo in atto l'unica soluzione pratica al suo problema, ovvero andare in terapia. Dal suo racconto si evince un'incapacità di fidarsi di se stessa, del proprio valore come donna, della capacità di contenere i propri vissuti emozionali, nonché un bisogno esasperato di essere rassicurata circa l'eventualità che il suo compagno possa preferirle un'altra donna. La sua ricerca di risposte in questo portale è di per sé sintomatica della sua difficoltà a fidarsi dell'altro. Mi spiego meglio, non ha forse già un terapeuta al quale racconta queste problematiche? Perché allora chiede aiuto ad altri professionisti? Non si fida della persona dalla quale è in cura? Vede, gentile signora, lei in un certo senso sta cercando altrove quello che in teoria dovrebbe trovare nella relazione con il suo psicoterapeuta. Si potrebbe dire, parafrasando, che lei lo sto "tradendo". Naturalmente la relazione terapeutica è diversa da una relazione sentimentale, ma ciò che il paziente mette in atto rispecchia i suoi meccanismi di adattamento e di difesa, e ciò che lei sta mettendo in atto è un agito della sua insicurezza e della sua incapacità di affidarsi. La ricerca di informazioni non le darà mai soddisfazione, la sua fame di rassicurazioni infatti sembra insaziabile. A mio parere non ci sono consigli o soluzioni che possano aiutarla se non quella che ha già intrapreso, provare a costruire una relazione di fiducia con il professionista che ha scelto. Nella misura in cui ce la farà, infatti, incontrerà parti di sé capaci di interiorizzare e trattenere l'oggetto d'amore, che le saranno utili anche nella sua vita relazionale e sentimentale e le permetteranno di affrontare in maniera meno distruttiva la sua angoscia di essere abbandonata o tradita. Le auguro una buona terapia.

Dr. Giorgio Gualazzi

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.