Indirizzi (2)

Via Luca Giordano, 25, Napoli
Studio Associato (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Contanti
346 235.....

Primo colloquio di coppia (70 €)

Prima colloquio individuale (60 €)

Primo colloquio familiare (70 €) +6 Altro

Mindfulness

Psicoterapia familiare

Psicoterapia di gruppo

Mostra tutte le prestazioni
Via G. Pergolesi, Pozzuoli
Studio di Psicoterapia (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Contanti
346 235.....

Prima colloquio individuale (60 €)

Primo colloquio familiare (70 €)

Primo colloquio di coppia (70 €) +6 Altro

Mindfulness

Psicoterapia di coppia

Psicoterapia di gruppo

Mostra tutte le prestazioni

Esperienze

Su di me

Sono Psicologa e Psicoterapeuta ad orientamento Sistemico-Relazionale. Ho perfezionato i miei studi anche nel campo della neuropsicologia, in partico...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Anoressia
  • Obesità
  • Disturbi della personalità
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Seconda Università degli Studi di Napoli
  • Istituto di Psicoterapia Relazionale

Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
1 recensione

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
E
Paziente verificato
Presso: Studio di Psicoterapia Psicoterapia Di Coppia

La dott.ssa Finizio ci ha aiutati tantissimo, sempre disponibile e professionale. La consiglio vivamente


Prestazioni e prezzi

Mindfulness


Via Luca Giordano, 25, Napoli

Prezzo non disponibile

Studio Associato


Psicoterapia familiare


Via Luca Giordano, 25, Napoli

Prezzo non disponibile

Studio Associato


Psicoterapia di gruppo


Via Luca Giordano, 25, Napoli

Prezzo non disponibile

Studio Associato


Psicoterapia di coppia


Via Luca Giordano, 25, Napoli

Prezzo non disponibile

Studio Associato


Psicoterapia individuale


Via Luca Giordano, 25, Napoli

Prezzo non disponibile

Studio Associato



Via G. Pergolesi, Pozzuoli

Prezzo non disponibile

Studio di Psicoterapia


Test neuropsicologici


Via Luca Giordano, 25, Napoli

Prezzo non disponibile

Studio Associato



Via G. Pergolesi, Pozzuoli

Prezzo non disponibile

Studio di Psicoterapia


Prima colloquio individuale

60 €


Via Luca Giordano, 25, Napoli

60 €

Studio Associato



Via G. Pergolesi, Pozzuoli

60 €

Studio di Psicoterapia


Primo colloquio familiare

70 €


Via Luca Giordano, 25, Napoli

70 €

Studio Associato



Via G. Pergolesi, Pozzuoli

70 €

Studio di Psicoterapia


Primo colloquio di coppia

70 €


Via Luca Giordano, 25, Napoli

70 €

Studio Associato



Via G. Pergolesi, Pozzuoli

70 €

Studio di Psicoterapia


Mindfulness


Via G. Pergolesi, Pozzuoli

Prezzo non disponibile

Studio di Psicoterapia


Psicoterapia di coppia


Via G. Pergolesi, Pozzuoli

Prezzo non disponibile

Studio di Psicoterapia


Psicoterapia di gruppo


Via G. Pergolesi, Pozzuoli

Prezzo non disponibile

Studio di Psicoterapia


Psicoterapia familiare


Via G. Pergolesi, Pozzuoli

Prezzo non disponibile

Studio di Psicoterapia

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
1 recensione

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
E
Paziente verificato
Presso: Studio di Psicoterapia Psicoterapia Di Coppia

La dott.ssa Finizio ci ha aiutati tantissimo, sempre disponibile e professionale. La consiglio vivamente


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 9 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Domande su Ansia

    Buona sera io sono un soggetto ansioso e prendo vari farmaci vorrei sapere se seropram preso già da 5 anni adesso può portare insonnia..il mio medico mi ha detto di prenderne mezza di 40 mg xché io ne assumeva 1 di 40 mg..grazie

    Buonasera, per quanto riguarda il dosaggio del seropram le consiglio di rivolgersi ad uno psichiatra, in modo da poter valutare anche la possibilità di sostituirlo con un altro farmaco laddove gli effetti collaterali dovessero persistere. Ad ogni modo, l’insonnia può essere essa stessa un sintomo di ansia e/o di depressione. Nella Sua lettera non racconta molto della Sua storia clinica, quindi risulta difficile darle consigli più mirati. Ad ogni modo, Le consiglio, in primis di intraprendere un percorso psicoterapeutico che la aiuti a scoprire le origini della sua ansia e del suo malessere psichico, e che la accompagni nella comprensione, nell’elaborazione e nel superamento di tutte le problematiche irrisolte sottostanti. Sarà lo psicoterapeuta stesso a valutare la necessità di un trattamento farmacologico di supporto con uno psichiatra.
    Saluti
    GF

    Dott.ssa Gabriella Finizio

  • Domande su psicoterapia

    Posso farvi una domanda sulle relazioni? Io a 40 e passa, tranne a 20 anni che i social non c erano e si rimorchiava spontaneamente, non ho più trovato uno dal vivo.. Naturalmente. Ecco fb, le chat, i forum. Dopo alcune delusioni ho detto no al virtuale, e ahime sto sola... Perché in giro non è facile conoscere.. E mi sono rassegnata e non mi aspetto nulla. Sabato ad un pranzo di compleanno, conosco un conoscente di vecchia data della festeggiata. Non abbiamo parlato molto perché c era gente, ma mi ha chiesto contatto fb, poi abitando in altra città, è andato via per prendere il treno e ho visto dopo un paio di ore che aveva messo dei Like.. Su Messenger lo saluto, chiedendo come andasse il viaggio di ritorno, insomma da sabato Pm mi sta corteggiando, mi ha chiesto il tel, mi dice che l ho colpito, che sono simpatica, che vorrebbe conoscermi, che gli do buone sensazioni ecc ecc.. Ora si sa che almeno io la penso così, gli uomini corrano più delle donne, ma anche a me piacerebbe conoscerlo meglio, seppur sia lontano dalla, tipologia del mio ideale, ma mi attira. Tuttavia ho captato e confermato dalla mia amica e da lui, che sta finendo un convivenza, trascinata troppo. Che lui non vuole, avventure, che non si sognerebbe di fare tresche, che vuole essere un libro aperto con me. Che mi reputa seria , sincera ecc. Tra domenica e ieri,ha ribadito come se fosse davvero in un colpo di fulmine che vuole approfondire, che se mi pensa sta bene. Che vuole rinascere e ricominciare.. Ora io gli ho detto che le cose lui deve farle per sé. Che prima deve chiudere ciò che non va per intraprendere una conoscenza. Mi da ragione. E che vuole farlo... Gli ho detto di me...che non mi fido degli uomini ma spero ci sia uno diverso in giro, e mi ha risposto che gli piacerebbe fosse lui, a ridarmi fiducia. Ora io per conoscerlo, però, voglio giocare alla pari. Perché se lo sento fintanto che sta fuori casa o mi scrive se sta a casa, o mi fa complimenti, io mi sento a disagio. Non voglio spingerlo a chiudere perché non so cosa possa succedere tra noi, ma non mi va di sentirmi dire cose belle se poi nella pratica continua a convivere. La fiducia in un uomo non vedo come ritrovarla se ad es, complice San Valentino, lui lo passa con lei fintamente, e magari durante il giorno mi fa la corte. Non per portarmi a letto. .stavolta non credo sia quel tipo li. O è uno che vuole la sicurezza di avere una donna, chiuso un rapporto o comunque non so.. Ciò che avverto è che seppur siano 2 giorni, io mi sto difendendo e da oggi sto male. Mi sento depersonalizzata, mi difendo, un po' perché non sono abituata a far infatuare un uomo e qui la mia disistima si fa sentire, nr a conoscerlo in modo naturale e un po' perché è un mio problema sulla paura di affezionarmi legarmi, ecc. Mi viene da scappare. Ed un po' come spiegato , perché devo avere un ruolo non giusto? Non siamo amici, non siamo nulla, ma mi batte i pezzi e poi ecco i limiti, di non potermi chiamare liberamente. Ora continuare così... Ha senso? Perché mi difendo? Più per paura mia, o perche non mi sta bene la situazione in sé. Non mi posso vivere un possibile corteggiamento se so che sta con una. Ditemi la vostra. So che da sabato che mi pare tutto surreale. Oggi sto di un conflitto, mi sento fuori da me, ne parlavo con la mia amica che lo conosce e per quel poco, non lo vedeva da tempo, stenta a riconoscerlo, e mi sentivo ripeto distaccata da me, una orrenda sensazione. Mi prende il panico. Da che o perché non lo so. Non so vivere i rapporti, ho paura di legarmi, seppur mi piacerebbe dall altra parte, ma più ci penso, più mi pare inverosimile, più aumenta la depersonalozzazione. Mi fondo il cervello così. Come devo viverla? Ho un super affollamento dei pensieri, sono stanca di testa per tante altre cose, ma questa che dovrebbe essere una cosa pure carina, me la vivo malissimo. Mi detesto. Cris

    Cara Chris,
    A volte nella vita abbiamo la sensazione di fare sempre scelte sbagliate, di avere sempre delusioni dai rapporti interpersonali, di trovare sempre il partner sbagliato e la felicità e l’appagamento sembrano un miraggio lontano. In questi casi si genera una sorta di circolo vizioso che si autoalimenta e si autorafforza: le delusioni provocano sofferenza e, quando sono ripetute, al dolore si aggiunge la sensazione di avere qualcosa che non va. Tutto ciò genera una profonda insicurezza che si traduce, poi, nella paura ad agire, facendoci perdere delle opportunità positive e questo alimenta ulteriormente il circolo vizioso in una sorta di profezia che si autoadempie. Ovviamente non posso dirle se quest’uomo sia giusto o sbagliato per lei, posso solo dirle che dalle sue parole ho sentito sconforto, paura, insicurezza e una situazione di difficoltà relazionali in generale. Le consiglio, pertanto, di intraprendere un percorso psicoterapeutico ad orientamento sistemico-relazionale che la aiuti a conoscere meglio se stessa e il suo modo specifico di porsi in relazione con gli altri e, gradualmente, a interrompere questo circolo vizioso Per improntare relazioni interpersonali più soddisfacenti.
    In bocca al lupo!
    Un caro saluto,
    GF

    Dott.ssa Gabriella Finizio

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Sono Psicologa e Psicoterapeuta ad orientamento Sistemico-Relazionale. Ho perfezionato i miei studi anche nel campo della neuropsicologia, in partico...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Anoressia
  • Obesità
  • Disturbi della personalità
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Seconda Università degli Studi di Napoli
  • Istituto di Psicoterapia Relazionale

Specializzazioni

  • Psicoterapia
  • Psicologia Clinica

Tirocini

  • ASL NA2 Consultorio Familiare
  • Casa di cura Hermitage Capodimonte
  • Ospedale Evangelico Villa Betania

Competenze linguistiche

Italiano, Inglese