Francesco Guarnera, neurochirurgo Catania

Dott. Francesco Guarnera

Neurochirurgo Altro

1 recensione

Salva


Non trascurare la tua salute

Scegli la consulenza online per iniziare o continuare una terapia, senza muoverti da casa. Se ne hai bisogno, puoi anche prenotare una visita in studio.

Mostra gli specialisti Come funziona?

Indirizzo

piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania
ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro

Questo specialista non offre prenotazioni online a questo indirizzo

Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Carta di credito, Carta di debito, Assegno, + 1 Altro

Non hai trovato sul profilo dello specialista le informazioni che cercavi?

Mostra altri neurochirurgi nelle vicinanze

Esperienze

Su di me

Neurochirurgo, mi occupo principalmente di neurochirurgia oncologica cerebrale e spinale, neurochirurgia vascolare per il trattamento degli aneurismi ...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Dolore
  • Spina bifida
  • Sciatalgia
Mostra tutte le patologie

Specializzazioni

  • Neurochirurgia infantile
  • Neurochirurgia

Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite

Visita neurochirurgica


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

da 200 €

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Visita neurochirurgica di controllo


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

150 €

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Prima visita neurochirurgica


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

da 200 €

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Stabilizzazione vertebrale


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro

Altre prestazioni

Artrodesi


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Biopsia cerebrale


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Chirurgia mini invasiva della colonna vertebrale


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Chirurgia mini-invasiva del rachide


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Chirurgia mini-invasiva della colonna vertebrale


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Chirurgia spinale


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Chirurgia vertebrale


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Microchirurgia


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Neurochirurgia


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Neurochirurgia oncologica


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Protesi di disco


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Radiofrequenza


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Stabilizzazione vertebrale dinamica


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro


Valutazione delle derivazioni liquorali


piazza S. Maria di Gesù, 5, Catania

ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
1 recensione

F
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: ARNAS Garibaldi P.O. Garibaldi Centro visita neurochirurgica

Uno dei migliori Neurochirurghi di Catania.
Competenza e Deontologia Professionale rendono la visita seria e precisa.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 11 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Egregi Dottori,
    Vi scrivo per avere la vostra opinione in merito al mio caso.

    Circa tre mesi fa a seguito di periodo di immobilizzazione, tenendo per molto tempo i gomiti appoggiati su una superfice rigida ho riportato la parestesia del 4^ e 5^ dito della mano dx, associata a lieve dolore che arrivava fino alla parte esterna del palmo della mano.
    Dopo circa un mese, a seguito di visita ortopedica, mi viene fatta la seguente diagnosi: stupor nervo ulnare a dx, prognosi 40 giorni.
    Come terapia mi viene indicata l'assunzione di Tiobec (400) per 40 giorni e brufen 1cp x 2 giorni.

    Trascorsi i 40 giorni, notato solo qualche lievissimo miglioramento, ho eseguito una EMG ed una radiografia del gomito dx, entrambi gli esami risultati nella norma, ed ho consultato un fisiatra il quale ha diagnosticato quanto segue: stupor nervo ulnare dx al gomito, non acuzie flogistiche locali, non alterazioni dei tegumenti, tinel negativo, non deficit stenici per flessori carpo ne sensitivi, normostenia and 5^ dito.
    Mi ha anche prescitto 8 laserterapie al gomito dx che ho terminato oggi.

    Senza il parere degli specialisti ho iniziato ad usare un tutore notturno da circa una settimana, da allora avverto leggeri miglioramenti; attualmente ho solo un costante intorpidimento del 4^ e 5^ dito della mano dx, e durante la notte delle volte noto che le dita riprendono la loro normale sensibilita'.
    Nonostante i lievi miglioramente in tre mesi il problema non si è risolto.
    Tuttavia di recente mi sono accorto che tenendo piegato il polso dx in maniera prolungata la sintomatologia (parestesia) tende a peggiorare . Allora mi chiedo , come posso fare ad essere sicuro che il problema è al gomito e non al polso, dato che l'EMG era negativa e due specialisti hanno detto che l'eventuale compressione è al gomito ?
    Grazie Anticipatamente.

    Buongiorno, vista la situazione io consiglierei di ripetere EMG e sottoporsi ad esame RMN rachide cervicale. A questo punto faccia un consulto con un Neurochirugo.

    Dott. Francesco Guarnera

  • Ho 63 anni. Ho avuto riscontro occasionale di aneurisma sacciforme di morfologia ovalare a livello del tratto cisternale della carotide interna intracranica sinistra, all'origine della arteria comunicante posteriore, con sacca di mm 8.5x6x5.5, con colletto di mm3.5/4 circa.
    Rilevato inoltre origine fetale della carotide interna della arteria cerebrale posteriore destra.
    Il tratto P1 omolaterale appare regolarmente opacizzato anche se sottile.
    Non é mi é chiaro se debba intervenire il neurochirurgo o il radiologo interventista
    E chiedo un parere a riguardo.
    Grazie.

    Buongiorno, considerando che il riscontro dell’aneurisma e’ occasionale consiglierei l’approccio endovascolare previa valutazione sia neurochirurgica che radiologica interventistica.

    Dott. Francesco Guarnera

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Neurochirurgo, mi occupo principalmente di neurochirurgia oncologica cerebrale e spinale, neurochirurgia vascolare per il trattamento degli aneurismi ...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Dolore
  • Spina bifida
  • Sciatalgia
Mostra tutte le patologie

Specializzazioni

  • Neurochirurgia infantile
  • Neurochirurgia

Ricerche correlate