Indirizzi (2)

Piazza Giuseppe Dossetti, Piove di Sacco
Affidea Uni X Poliambulatorio

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti
340 992.....

Corso Milano 106, Padova
Centro Jonas Veneto

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
340 992.....

Esperienze

Su di me

Sono psicologo e psicoterapeuta. Svolgo la psicoterapia per la cura delle sintomatologie ansiose e depressive, disturbi ossessivi compulsivi, disturbi...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Università di Padova
  • Scuola di specializzazione in psicoterapia


Competenze linguistiche

Italiano

Prestazioni e prezzi

Colloquio psicologico


Piazza Giuseppe Dossetti, Piove di Sacco

Scopri di più

Affidea Uni X Poliambulatorio


Corso Milano 106, Padova

55 €

Centro Jonas Veneto


Psicoterapia individuale


Piazza Giuseppe Dossetti, Piove di Sacco

Scopri di più

Affidea Uni X Poliambulatorio


Corso Milano 106, Padova

da 55 €

Centro Jonas Veneto

Recensioni

Hai avuto una visita con Dott. Filippo Ferretto?

Scrivi una recensione, parla della tua esperienza. Centinaia di pazienti ti saranno grati!

Scrivi una recensione

Risposte ai pazienti

ha risposto a 11 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Dottori salve a tutti, sono di nuovo Michela, e in breve vi dico che da quando avevo 15 anni mi sono fidanzata con un ragazzo di 19 anni all’epoca, adesso ho 20 anni.
    E da poco la mia storia è finita, mi ha lasciato lui per una sciocchezza.
    Siamo stati 5 anni e mezzo insieme.
    Lui è sempre stato un ragazzo ossessivo nei miei confronti, diciamo che mi ha sempre messo alla scelta, ed io l’ho sempre scelto.
    Ho rinunciato a tutto come già vi ho detto, ho lasciato gli amici, il lavoro.
    Non scendevo più da sola nemmeno per fare spesa perché gli dava fastidio, scendevo solo con mia mamma, e dovevo avvisarmi ovunque andavo.
    Se mi trovava occupata si impressionava e mi trattava male, non potevo parlare con un uomo perché diceva che ero una poco di buono.
    Quindi ho sempre evitato, chiudendomi in casa.
    Ma in casa non vivevo bene, non ho mai avuto un bel rapporto con mio padre, non si è mai interessato di me, non mi ha mai chiesto come stavo, nemmeno al mio compleanno mi faceva gli auguri, e per questa cosa ho sofferto e tutt’ora soffro moltissimo.
    Ma comunque proprio per non perdere il mio ragazzo ho fatto di tutto, non avevo nemmeno più numeri telefonici sul telefono se non della mia famiglia.
    Lui invece poteva uscire, stava giù anche fino alla mattina e tantissime volte gli si spegneva il telefono e non si faceva sentire.
    E diciamo che anche quando sbagliava lui io lo rincorrevo per paura di restare senza di lui.
    Prima di fidanzarmi avevo una vita tutta mia, andavo a scuola e lavoravo anche se piccola, lui mi ha riempito sempre di domande trattandomi male perché si impressionava su di me, e tutte le volte che non rispondevo come voleva lui, mi trattava male dicendo che non ero buona, e tante volte ha alzato le mani, l’ho sempre perdonato.
    Ma le domande non finivano, ogni volta che gli venivano in mente anche la notte tardi dovevo rispondergli perché altrimenti mi lasciava e non si faceva sentire più.
    E le domande sono sempre state le stesse.
    Però ogni volta che stavamo bene, mi dava la vita mi faceva sentire importante, amata e mi sentivo bene e felice con lui.
    Ultimamente siamo andati in vacanza con i suoi genitori a Rimini, è un giorno c’era giù all’hotel dove alloggiavamo il karaoke, e beh io e il suo papà abbiamo cantato una canzone, prima di cantare gli chiesi il permesso lui mi rispose di si ed io cantai con il papà tranquillamente, non lo vidi più.
    Forse si aspettava che io nn cantavo, ma vi giuro io senza malizia cantai con il papà, ma se sapevo non cantavo.
    Da quel momento mi ha lasciato, dicendomi che ero una prostituta, una poco di buona mi ha detto di non essere seria e che da quel momento mi ha schifato.
    E con una come me non ci sarebbe tornato, io presa dal dolore appena tornati andai a casa sua e gli feci una sorpresa perché mi sentivo in colpa ma niente.
    Sono 13 giorni che non si fa sentire, ed io ancora adesso sto male mi sento in colpa è pure nella mia testa mi dico perché mi fa questo?
    Eppure non l’ho mai tradito l’ho sempre rispettato, ho rinunciato a qualsiasi cosa per lui, e anche quando sbagliava ero io ad andargli dietro.
    In questo momento mi sento abbandonata ho tanta paura perché lo penso continuamente.
    E non riesco a realizzare la fine di questa relazione.
    Ma ditemi ho sbagliato io? Sono io quella sbagliata?
    Vi prego aiutatemi.

    Cordiali saluti.

    Gentile, oltre a quanto già detto dai colleghi mi permetto solo di aggiungere che in coppia le cose si fanno in due, vale la pena per lei riflettere sul perché desidera tanto una relazione che ha descritto in modo quasi totalmente negativo.
    Cordialmente F. Ferretto

    Dott. Filippo Ferretto

  • Salve a tutti.
    Sono Michela, e ho tanto bisogno di un aiuto.
    Non sto tanto bene.
    Sono fidanzata ormai da quasi sei anni, e non so se sbaglio io.
    Voglio raccontarvi un po’ la mia storia.
    Il mio ragazzo è ossessivo nei miei confronti, non posso né uscire, non posso nemmeno andare a fare la spesa da sola, non posso avere amocizie, mi controlla il telefono, non sia mai trova qualcosa che non va, ( anche se non trova nulla)
    Non posso salutare a nessun uomo, non posso avere un approccio con nessuno, perché si impressiona, e mi lascia.
    Ed io l’ho sempre accettato, forse per paura di perderlo, vedete lui mi fa sentire a casa quando stiamo insieme, non ho un rapporto con la mia famiglia, sopratutto con mio padre, purtroppo non esisto, mi sento tanto sola quando sono a casa.
    E per il mio ragazzo ho rinunciato a tutto, al lavoro, ai miei amici, ad uscire sola, ad avere numeri telefonici sul tel di amiche.
    Però due annetti fa, dove abitavo io, c’era una signora, un’amica di mia mamma questa signora aveva due figli una femmina è un maschio della mia età.
    20 anni, per rispetto dicevo buongiorno e buonasera davanti mia mamma sempre se ci si incontrava per le scale.
    Senza mai dare confidenza, sempre seria mi sono comportata.
    Però delle persone, misero zizzanie su di me, che non ero buona che davo confidenza ect ect, che parlavo anche.
    Il mio ragazzo reagì in un modo molto brusco, mi diede addosso e mi mise le mani addosso, non so perché ma in quell’istante, oltre a dire non è vero siete cattivi, non feci nulla.
    Ebbi un blocco.
    Stavo troppo male.
    Il mio ragazzo ogni tanto mi dice che non sono buona, che faccio schifo che sono una poco di buono, che la gente avevano ragione sul mio conto, che non ero seria, quando io sono sempre stata a casa senza mai uscire, l’ho portato sempre rispetto e mi sono completamente annullata per lui, ma ogni volta che gli viene in mente me lo domanda è mi ripete sempre le stesse cose, e poi gli spiego le stesse cose e lui mi tratta malissimo, mi offende e mi lascia pure
    Tante volte mi ha messo le mani addosso, una volta mi fece uscire il sangue dalla bocca,perché è un ragazzo molto nervoso, però quando si pente e facciamo pace mi ama alla follia fa di tutto per me, mi da tutto l’affetto di questo mondo, io so che lui è molto innamorato di me
    Litighiamo tantissimo ve l’ho detto e mi rinfaccia tutto ma
    Poi quando facciamo pace e stiamo bene, poi gli torna in mente e mi ritratta male.
    Ma non è solo quello, mi rinfaccia di tutto, mi offende spesso dicendomi chissà cosa facevo prima che mi fidanzavo con lui al lavoro.
    Se davo confidenza e tutto.
    Io da una parte sono stanca, di essere giudicata per quella che non sono, sono stanca di essere maltrattata spesso e di non essere creduta.
    Purtroppo ho già una situazione a casa che non va bene e già soffro, ho problemi con il cibo che non mangio peso solo 49 kg per 1.76.
    Adesso c’è lui che mi uccide mentalmente.
    Però penso che senza di lui non ci saprei stare, sto troppo male al solo pensiero di perderlo
    -
    A lui scende di sera, tante volte ha il telefono spento, lo lascio libero perché io voglio che non si scocci di me, ma poi perché non ci vedo nulla di male.
    Purtroppo lui è fatto così, ho l’accetto o mi lascia.
    Non so proprio cosa fare.
    Vi prego io ho davvero bisogno di un aiuto.

    Attendo una vostra risposta

    Cordiali saluti

    Gentile, ha fatto bene a chiedere aiuto ma non è questione che si possa risolvere con un semplice consulto. I colleghi hanno già fornito diversi elementi sui quali concordo, si rivolga a uno specialista.
    Cordiali saluti

    Dott. Filippo Ferretto

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Sono psicologo e psicoterapeuta. Svolgo la psicoterapia per la cura delle sintomatologie ansiose e depressive, disturbi ossessivi compulsivi, disturbi...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Università di Padova
  • Scuola di specializzazione in psicoterapia

Specializzazioni

  • Psicoterapia

Tirocini

  • Neuropsichiatria Infantile, distretto dei Colli, Padova.
  • Servizio di psicologia per dipendenti dell Università.


Competenze linguistiche

Italiano

Account dei social media