Indirizzi (3)

Via Pietro Nenni 20/22, Arezzo
S.O. San Donato


Misure di sicurezza adottate in questo studio

Mostra

Pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
0574 179..... Mostra numero

Marconi, 69, Altopascio
Ambulatorio RAMI

Questo specialista non offre prenotazioni online a questo indirizzo

Misure di sicurezza adottate in questo studio

Mostra

Pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 5 anni
Contanti, Carta di credito, Carta di debito
0574 179..... Mostra numero


Via Pistoiese 219, Prato
Etrusca Medica

Questo specialista non offre prenotazioni online a questo indirizzo

Misure di sicurezza adottate in questo studio

Mostra

Pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti
0574 179..... Mostra numero

Esperienze

Su di me

Il dott. Enrico Riccio è un endocrinologo che esercita nelle province di Firenze e Prato. Laureatosi all'Università degli Studi di Napoli "Federico II...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Malattia di addison
  • Tumore della tiroide
  • Sovrappeso
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli Studi di Napoli Federico II

Specializzazioni

  • Endocrinologia
  • Diabetologia
  • Andrologia
Visualizza altre informazioni

Foto


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite


Via Pietro Nenni 20/22, Arezzo

120 €

S.O. San Donato


Marconi, 69, Altopascio

80 €

Ambulatorio RAMI



Via Pietro Nenni 20/22, Arezzo

100 €

S.O. San Donato


Marconi, 69, Altopascio

Ambulatorio RAMI


Via Pistoiese 219, Prato

Etrusca Medica

Altre prestazioni


Marconi, 69, Altopascio

100 €

Ambulatorio RAMI



Marconi, 69, Altopascio

100 €

Ambulatorio RAMI

Punteggio generale

Tutte le recensioni contano e non possono essere rimosse o modificate dagli specialisti a proprio piacimento. Scopri come funziona il processo di moderazione delle recensioni.
F
Paziente verificato
Presso: S.O. San Donato visita endocrinologica

Il dottore mi ha ascoltato e visitato con cura. Ha spiegato tutto con gentilezza ed attenzione.
Sono molto felice d’averlo incontrato!


D
Presso: S.O. San Donato visita endocrinologica

Il dottor Riccio si è mostrato molto cordiale e professionale, ma soprattutto è stato in grado di fornire spiegazioni chiare e precise sulle problematiche per cui ho chiesto il suo consulto. Lo consiglierò sicuramente


D
Presso: S.O. San Donato visita endocrinologica

Il Dottor Riccio fin da subito mi ha ispirato fiducia e competenza, seguendo il percorso con lui sono riuscito a risolvere il Problema dell'ipertiroidismo che mi affliggeva da tempo. Grazie ancora, si vede che lavora con passione.


S
Presso: Altro Altro

Il dottor Riccio Enrico è una persona molto professionale e affidabile!
Lo consiglio a tante persone!!!


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 5 domande da parte di pazienti di MioDottore

Buongiorno, ho 42 anni e devo iniziare un secondo percorso pma omologa.
Dalle analisi fatte risulta ABtg a 5,2 e ABTPO a 204 , TSH a 2,12 oltre agli ANA presenti.
Ho sintomi di stanchezza, stitichezza, capelli aridi , abbassamento di voce.
Il mio medico di base non ritiene opportuno una visita dall'endocrinologo, ma solo una ecografia della tiroide.
Che fare?
Ringrazio anticipatamente.

Gentile Utente,

La presenza di un titolo anticorpale (AbTPO) elevato indica la presenza di una tiroidite autoimmune, cioè di una infiammazione cronica della tiroide di origine autoimmune. Questa condizione può associarsi ad ipotiroidismo oppure non comportare problemi di funzionalità della tiroide. I valori di TSH perfettamente nella norma che lei ha non lasciano immaginare la presenza di un ipotiroidismo anche se per completezza andrebbe associato al TSH anche un esame del FT4. Se i due valori sono nella norma non è necessario avviare alcuna terapia ormonale e i sintomi che lei avverte non sarebbero da riferire alla patologia tiroidea. In caso contrario, invece, sarebbe opportuno consultare un endocrinologo. Concordo col collega sulla utilità dell'esame ecografico.

Cordiali saluti

Dr. Enrico Riccio

Domande su visita endocrinologica

Buonasera chiedo maggiori informazioni su iperticortisolemia riscontrata a mia figlia di 17 anni un anno e mezzo fa. Eseguito all'epoca cortisolo ematico ore 8 e urinario 24 ore risultati entrambi elevati. Fatto test con stimolo acth sintetico sempre in quel periodo risultato regolare. Da qualche mese, a causa di cefalea persistente e vertigini, eseguita RM senza contrasto cerebrale risultata negativa, anche ipofisi regolare, ricontrollato cortisolo e sempre elevato, ACTH normale, test di nugent soppresso correttamente il cortisolo dal Decadron, siamo in attesa di esito del cortisolo urinario 24 ore e test salivare. Fatta eco addome completo, surreni e annessi tutto ok. In attesa di esito risonanza magnetica addome superiore con contrasto. Forte sovrappeso, nonostante la dieta, da circa un mese in cura con metformina (slowmet) 2000 mg. al giorno per insulino-resistenza. La mia domanda è: la cefalea persistente può essere causata dal cortisolo? Potrebbe esserci un microadenoma all'ipofisi che non è stato visto nella risonanza cerebrale senza contrasto? Però il cortisolo è stato soppresso dal Decadron, e mi hanno detto che questa è una buona cosa. Non so più cosa pensare e sono molto preoccupata. Grazie mille in anticipo per le Vostre cordiali risposte. Distinti saluti.

Gentile Utente,

l'ipercortisolemia può avere molteplici cause e l'obesità è una di queste. Nel momento in cui vi è soppressione al test al desametasone e non vi sono reperti suggestivi di lesioni ipofisarie o surrenaliche la risposta più plausibile all'ipercortisolismo è il marcato sovrappeso. La RMN dell'ipofisi andrebbe sempre fatta con mezzo di contrasto, tuttavia visti i risultati dei test penso sia attendibile il referto di una ipofisi nella norma. E' necessario un adeguato controllo nutrizionale e una perdita di peso importante per poi successivamente rivalutare l'asse surrenalico.

Cordiali saluti

Dr. Enrico Riccio

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Il dott. Enrico Riccio è un endocrinologo che esercita nelle province di Firenze e Prato. Laureatosi all'Università degli Studi di Napoli "Federico II...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Malattia di addison
  • Tumore della tiroide
  • Sovrappeso
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli Studi di Napoli Federico II

Specializzazioni

  • Endocrinologia
  • Diabetologia
  • Andrologia
Visualizza altre informazioni

Foto


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (5)

Ricerche correlate