Indirizzi (3)

Via Vittorio Amedeo II 8, Torino
Centro Fisioterapico Chiros (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 6 anni
Contanti, Carta di credito, Carta di debito
011 577.....

Via Giorgio Bidone 31, Torino
Sedes Sapientiae S.R.L. (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti
Assegno
011 650.....

Via Filadelfia 88, Torino
Istituto Di Medicina Dello Sport Fmsi (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 6 anni
Contanti, Carta di credito
011 3.....

Esperienze


Formazione

  • Università degli Studi di Torino, Italy
  • Università degli Studi di Padova, Italy
  • Freie Universitaet Witten-Herdecke, Germany
Visualizza altre informazioni

Competenze linguistiche

Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Russo

Prestazioni e prezzi

Prestazioni suggerite

Visita cardiologica


Via Vittorio Amedeo II 8, Torino

100 €

Centro Fisioterapico Chiros


Via Giorgio Bidone 31, Torino

Scopri di più

Sedes Sapientiae S.R.L.


Via Filadelfia 88, Torino

Scopri di più

Istituto Di Medicina Dello Sport Fmsi

Altre prestazioni

ECG dinamico secondo holter


Via Vittorio Amedeo II 8, Torino

Scopri di più

Centro Fisioterapico Chiros


Via Giorgio Bidone 31, Torino

Scopri di più

Sedes Sapientiae S.R.L.


Via Filadelfia 88, Torino

Scopri di più

Istituto Di Medicina Dello Sport Fmsi


Ecocardiogramma color doppler


Via Vittorio Amedeo II 8, Torino

120 €

Centro Fisioterapico Chiros


Via Giorgio Bidone 31, Torino

Scopri di più

Sedes Sapientiae S.R.L.


Via Filadelfia 88, Torino

Scopri di più

Istituto Di Medicina Dello Sport Fmsi


Elettrocardiogramma


Via Vittorio Amedeo II 8, Torino

35 €

Centro Fisioterapico Chiros


Via Giorgio Bidone 31, Torino

Scopri di più

Sedes Sapientiae S.R.L.


Via Filadelfia 88, Torino

Scopri di più

Istituto Di Medicina Dello Sport Fmsi


Test cardiopolmonare in quota


Via Filadelfia 88, Torino

Scopri di più

Istituto Di Medicina Dello Sport Fmsi


Test da sforzo


Via Vittorio Amedeo II 8, Torino

Scopri di più

Centro Fisioterapico Chiros


Via Giorgio Bidone 31, Torino

Scopri di più

Sedes Sapientiae S.R.L.


Via Filadelfia 88, Torino

Scopri di più

Istituto Di Medicina Dello Sport Fmsi


Visita cardiologica + elettrocardiogramma (ECG)


Via Vittorio Amedeo II 8, Torino

130 €

Centro Fisioterapico Chiros


Via Giorgio Bidone 31, Torino

Scopri di più

Sedes Sapientiae S.R.L.


Via Filadelfia 88, Torino

Scopri di più

Istituto Di Medicina Dello Sport Fmsi


Visita cardiologica di controllo


Via Vittorio Amedeo II 8, Torino

Scopri di più

Centro Fisioterapico Chiros


Via Giorgio Bidone 31, Torino

Scopri di più

Sedes Sapientiae S.R.L.


Via Filadelfia 88, Torino

Scopri di più

Istituto Di Medicina Dello Sport Fmsi

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
2 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
S
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Istituto Di Medicina Dello Sport Fmsi

Gentile, professionale e buona ascoltatrice.... La terrò in considerazione per altri eventuali consulti e la consiglierò volentieri!


S
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it

Per quanto mi concerne:
La dottoressa Elena Colajanni risponde amorevolmente a pieno al giuramento etico della sua professione.
Con la sua capacità si dimostra naturalmente grazie alla propria sensibilità ed amore per il suo compito, come colei che con delicatezza entra nella problematica del paziente e ne condivide sotto tutte le forme le varie sintomo logie, dedicandosi nel risolvere le problematiche esistenti.
Essa si presta, in scienza e coscienza, con la sua opera, con diligenza, perizia e prudenza e secondo equità, osservando le norme deontologiche che regolano l'esercizio della medicina e quelle giuridiche che non risultino in contrasto con gli scopi della sua professione.
Il paziente è conscio che tale suo comportamento naturale non è frutto di simulazione ma di un naturale amore per la professione che ha scelto di esercitare.
Carissima Elena lei è l'esempio della parte sublime della professione medica.
Le mie più sincere congratulazioni, grazie!
Silvano DEFENDI (cardiac transplanted)


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 4 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • salve, sono un uomo di 35 anni, 1,80 x 77kg. Da settembre ho iniziato ad avvertire delle fastidiose extrasistoli, a volte anche più di una consecutiva. Praticavo sport (palestra) e iniziavo ad avvertire che i battiti salivano troppo in fretta in relazione allo sforzo fatto, anche durante le normali attività giornaliere, comunque sia durante l'esecuzione di un esercizio ho avvertito qualcosa che non andava, mi sono fermato ed avevo tipo vertigini e senso di svenimento, ho sentito il polso che era fortissimo e totalmente irregolare. Panico torno a casa ed inizio i controlli del caso. Analisi del sangue perfette, tiroide ok, eco addome ok, il cuore è ok, applico holter 24h e si evidenziano "solo" 150 extrasistoli sv e 5 run sv....forse è lo stress dice il cardiologo ma dati i fastidi mi prescrive frequil prima 150, poi aumentato a 200 data l'inefficacia riscontrata....le extrasistoli proseguono quotidiane, e si ripresentano quegli attacchi di battiti irregolari, anche di notte o mentre sono sul divano, durano dai 5 ai 20 minuti e pur andando al 1-2 volte al ps non riesco mai a beccarli, ansia stress solite risposte. imparo a gestirle anche se sto male. 15 gg fa mentre pranzavo un attacco fortissimo, attendo i classici 20 minuti ma non passa, vado al ps e finalmente si riesce a dare un nome alla cosa, FIBRILLAZIONE ATRIALE, rientrata dopo circa un ora con assunzione di Almarytm. contatto cardiologo, giorno dopo nuovo Holter 24 ore, risultato perfetto, addirittura sparite anche extrasistoli (forse la dose massiccia di almarytm in circolo ha "falsato" il risultato? ) comunque il cardiologo mi dice che è ok, di proseguire con frequil e attendere se ricapita x andare a fondo. Io onestamente vivo male la cosa, dal primo episodio non ho fatto più sport e sono sempre in ansia che parti un attacco, cosa, che almeno a sensazione non ho avvertito in qst 15 gg, resta comunque il battito che sale troppo velocemente in qualsiasi situazione di sforzo o anche stress.... vorrei riprendere sport e tutto il resto e non stare in ansia, cosa mi consigliate?

    Buongiorno, la terapia che le è stata prescritta dal cardiologo che ha consultato è la più indicata.
    Non c'è motivo per evitare l'attività sportiva, anzi, è utile anche per capire se gli attuali dosaggi del farmaco sono adeguati; sono comunque consigliati adeguato riscaldamento e defaticamento, adeguata idratazione (con acqua, no integratori salini, nè energetici, nè caffeina, ecc).
    Nel frattempo si possono ricercare ulteriori cause della fibrillazione atriale, che al momento non risultano indagate: disturbi gastrici, alterazioni ormonali, eccessiva assunzione di caffè, the, guarana o altri stimolanti, assunzione di stupefacenti, soprattutto cannabinoidi, ecc..
    Una volta escluse cause trattabili, si può valutare visita aritmologica per eventuali indicazioni a studio elettrofisiologico.

    Dott.ssa Elena Colajanni

  • Dovrei andare in Perù, quindi raggiungerò i 4.000mt e vorrei sapere se posso continuare a prendere la pillola Yasmin (che prendo da 19 anni per amenorrea secondaria) oppure potrebbe peggiorare eventuali trombosi. Ho 46 anni, sono agente di viaggio quindi volo spesso (quasi sempre dalle 8 alle 15 ore di volo) faccio sport (walking, total body, ecc) sono bradicardica (ultimo ecg 52 btm) pressione 95/60 (sempre avuta bassa) Glicemia ok.
    Ho però poco ferro: ferritina 12,9 e sideremia 55 è il caso che porti e prenda durante il viaggio compresse FERRO ABI? e la pillola?
    Grazie anticipatamente per la preziosa risposta

    Buongiorno,
    può continuare ad assumere Yasmin, con attenzione a idratarsi bene, in quanto per motivi climatici ed organizzativi (e per vomito in caso di mal di montagna acuto) si potrebbe facilmente andare incontro a disidratazione.
    Per quanto riguarda il ferro, non è detto che con una ferritinemia ai limiti inferiori ci sia anemia (emoglobina ridotta). Nel caso ci fosse una anemia importante, è una controindicazione ad esporsi ad alte quote. Se non presente o lieve, il ferro non è utile durante il viaggio, anche perché per il suo effetto ci vogliono settimane.
    Se desidera, può contattarmi privatamente sul trattamento del mal di montagna con i preparati disponibili in Perù, sono medico di trekking e spedizioni

    Dott.ssa Elena Colajanni

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze


Formazione

  • Università degli Studi di Torino, Italy
  • Università degli Studi di Padova, Italy
  • Freie Universitaet Witten-Herdecke, Germany
Visualizza altre informazioni

Specializzazioni

  • Cardiologia

Tirocini

  • Cardiologia Molecolare, Fondazione Salvatore Maugeri, Pavia, Italy

Competenze linguistiche

Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Russo

Premi e riconoscimenti

  • Migliore tesi di laurea facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Torino, anno 1996