Indirizzi (3)

Viale Brambilla, 102, Pavia
Dott.ssa Enrica Grande presso Centro Psicologico Integrato


Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Contanti, Bonifico, Carta di credito, + 1 Altro
349 816..... Mostra numero


Via San Lorenzo, 99, Alessandria
Dott.ssa Enrica Grande presso Equilibri - Studio psico-fisico


Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Contanti, Bonifico, Carta di credito, + 1 Altro
349 816..... Mostra numero



Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Consulenza online • 60 €

Sostegno alla genitorialità • 60 €

Sostegno psicologico adolescenti • 60 €


Presso questo indirizzo visito: adulti

Metodi di pagamento: Bonifico

Il pagamento va effettuato subito dopo la prenotazione della consulenza online. Avrai 30 minuti di tempo per completare il pagamento, in caso contrario la tua prenotazione verrà cancellata.

I pagamenti per le consulenze sono inviati direttamente allo specialista, che è anche responsabile della policy di cancellazione e rimborso.

In caso di eventuali problemi con il pagamento, ti preghiamo di contattare lo specialista.

Ricorda, MioDottore non ti addebita alcuna commissione aggiuntiva per la prenotazione dell'appuntamento e non processa i pagamenti per conto dello specialista.

Per favore, leggi con attenzione la policy di cancellazione e rimborso.


30 minuti prima della consulenza, riceverai SMS ed email contenenti il link per effettuare il videoconsulto. Clicca sul link e attendi lo specialista. Non è necessario scaricare alcun software e potrai collegarti al videoconsulto sia dal PC che dal cellulare.


Tieniti pronto 10 minuti prima della consulenza. Assicurati che la batteria del tuo dispositivo sia carica. Per i videoconsulti: controlla la tua connessione internet e il corretto funzionamento di camera e microfono. Tieni a portata di mano eventuali referti medici (es. il risultato degli esami).

Esperienze

Su di me

Mi sono laureata all’Università di Pavia e successivamente ho proseguito la mia formazione e mi sono specializzata in psicoterapia dell’età evolutiva ...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Problemi comportamentali
  • Paure
  • Ansia
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli Studi di Pavia
  • Scuola di Specializzazione in Psicoterapia dell età evolutiva (SPP)_Sede di Torino

Specializzazioni

  • Psicologia Clinica
  • Psicoterapia
  • Psicoanalisi


Competenze linguistiche

Italiano

Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite

Consulenza online


60 €

Consulenza online


Psicoterapia


Viale Brambilla, 102, Pavia

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Centro Psicologico Integrato


Via San Lorenzo, 99, Alessandria

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Equilibri - Studio psico-fisico


Psicoterapia individuale


Viale Brambilla, 102, Pavia

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Centro Psicologico Integrato


Via San Lorenzo, 99, Alessandria

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Equilibri - Studio psico-fisico

Altre prestazioni

Colloquio psicologico


Viale Brambilla, 102, Pavia

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Centro Psicologico Integrato


Via San Lorenzo, 99, Alessandria

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Equilibri - Studio psico-fisico


Psicoterapia infantile


Viale Brambilla, 102, Pavia

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Centro Psicologico Integrato


Via San Lorenzo, 99, Alessandria

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Equilibri - Studio psico-fisico


Psicoterapia per adolescenti


Viale Brambilla, 102, Pavia

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Centro Psicologico Integrato


Via San Lorenzo, 99, Alessandria

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Equilibri - Studio psico-fisico


Sostegno alla genitorialità


Viale Brambilla, 102, Pavia

Scopri di più

Dott.ssa Enrica Grande presso Centro Psicologico Integrato


Via San Lorenzo, 99, Alessandria

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Equilibri - Studio psico-fisico


60 €

Consulenza online


Sostegno psicologico adolescenti


Viale Brambilla, 102, Pavia

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Centro Psicologico Integrato


Via San Lorenzo, 99, Alessandria

60 €

Dott.ssa Enrica Grande presso Equilibri - Studio psico-fisico


60 €

Consulenza online

Recensioni

Hai avuto una visita con Dott.ssa Enrica Grande?

Scrivi una recensione, parla della tua esperienza. Centinaia di pazienti ti saranno grati!

Scrivi una recensione

Risposte ai pazienti

ha risposto a 2 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Salve, sono una ragazza di 25 anni. È da circa due anni che provo ansia e angoscia per il mio futuro che non mi fanno vivere serenamente. Questi stati interiori si sono accentuati nel periodo precedente alla laurea. Nel periodo in cui studiavo cercavo di non pensare troppo all'inserimento lavorativo e questo mi faceva sentire più tranquilla e mi portava a dare il meglio di me nello studio. Sono una ragazza sempre alla ricerca della perfezione.
    Mi sono laureata da meno di un mese, ottenendo il massimo dei voti, ma mi sento incompetente nell'ambito in cui mi sono laureata, tanto che ho paura di cercare lavoro e ho pensato di riiscrivermi in un corso di studi
    totalmente opposto. Questo senso di inadeguatezza per ciò per cui ho studiato è cresciuto nel periodo in cui ho svolto il tirocinio per conto dell'università, che mi ha portato a credere di non essere adeguata per la professione per cui ho studiato, ossia diventare maestra. Mi sento poco creativa, non sono brava nei lavori manuali, non sono brava in matematica e non ho fantasia nel pensare attività didattiche formative in maniera ludica. Allo stesso tempo non sono brava a gestire una classe e probabilmente nemmeno i genitori, in quanto credo di essere vista come una persona poco autorevole. Il mio dovrebbe essere un lavoro di grande responsabilità e io sento di non esserne all'altezza in quanto anche io ho bisogno di imparare molte cose, così come i bambini (matematica, creatività, ecc). Il periodo della laurea l'ho vissuto con angoscia e paura, ho procrastinato pur di ritardare l'inserimento lavorativo. Mi sento inadeguata in più situazioni e ho anche paura a cercare lavoro in ambiti totalmente diversi da quello per cui ho studiato, in quanto non ho alcuna reale competenze e temo di risultare poco attrattiva e di essere mandata via dal datore di lavoro; in più non so davvero in quale professione buttarmi, come alternativa. So però che mi piace stare a contatto con le persone, essere loro d'aiuto e in qualche modo prendermi cura degli altri. Ho pensato più volte al suicidio, per mettere fine alla sofferenza che mi porto dentro, ma non ho il coraggio di attuarlo perché non voglio lasciare delle ferite nelle persone a me più care.
    Molti dei disagi che provo penso siano dettati da come ho trascorso la mia infanzia. Provengo da una famiglia che in qualche modo mi ha sempre tenuto in una campana di vetro, sono la più piccola di tre figli e mi è sempre stata data poca autonomia e spazio per apprendere realmente qualcosa. Allo stesso da piccola ho ricevuto poco affetto e attualmente il clima familiare non è sereno: i miei genitori spesso litigano, non si vogliono davvero bene e questo non fa che accentuare la mia destabilizzazione emotiva. Agli occhi esterni non do a vedere questa mia sofferenza interiore, appaio semplicemente come una ragazza poco decisa, ma tranquilla, gentile empatica e scherzosa. Penso di avere poca autostima; vorrei essere serena e fare un lavoro che mi piace oltre al diventare indipendente e non pensare al suicidio come soluzione.
    Ho bisogno di consigli su come poter riprendere la mia vita in mano ed essere finalmente felice.
    Grazie a chiunque risponderà.

    Dal suo messaggio arriva il suo sentirsi sola in un momento difficile di passaggio dove non è più studentessa, ma non si sente neanche pronta a entrare nel mondo del lavoro. Allo stesso tempo, forse, si sente come se fosse passata da una "campana di vetro", come scrive, al non sentirsi vista e sostenuta dai suoi genitori che descrive come coinvolti dai loro litigi. Ci chiede un consiglio per riprendere in mano la sua vita e, come gli altri colleghi, mi sento di suggerirle un percorso di psicoterapia che la accompagnerà verso nuovi orizzonti. Saluti, dott.ssa Grande

    Dott.ssa Enrica Grande

  • Buongiorno
    Quanto una persona è il "disturbo" e quanto una persona "normale"(per normale intendo persona senza il tale disturbo).
    Mi sono stati diagnosticati tratti di personalita dipendente e borderline. Anche il rapporto con lo psicoterapeuta che mi ha in cura è estremamente complicato (non per colpa sua). Non ho una vita stabile: vivo con i genitori con i quali litigo costantemente, ho il terrore (immotivato) del lavoro e ho crisi depressive/ansiose/rabbiose da anni. Mi dimentico spesso sopratutto del disturbo borderline, che è una parte di me, quindi vivo con l'illusione che avrò una vita "come tutti" prefiggendomi obiettivi che poi io non sento miei, rifiuto e non inizio neanche.
    Recentemente ho discusso molto con la terapeuta, rifiutandosi e minacciando come spesso accade di abbandonare la terapia e ciò mi porta nuovamente a riflettere sul mio disturbo. Passo le giornate a leggere articoli, che in parte mi consolano (perché è una risposta a tutte le mie stranezze) e dall'altra mi spaventano assai.
    I miei genitori, che sono stati giustamente messi fuori dalla terapia visto che ho superato la maggiore età da tempo e sono particolarmente invisvhianti, non sanno del mio disturbo. Vorrei almeno informarli (con l'aiuto magari della terapeuta) che la loro figlia ha un problema, che ma non so come potrebbero reagire. Avrei bisogno del loro sostegno ma dopo anni di terapia loro non cambieranno, però forse dovrebbero almeno avere delle risposte: perché sembro riluttante verso il lavoro o qualsiasi altra responsabilità (che io desidero a tratti prendermi ma ha la meglio la parte dei no!non lo faccio! Perche esiste in me il bambino che presta i piedi.) Perche non ho amici e fatico a socializzare. Dovrei dirglielo?
    Cosa è giusto fare? Identificarsi con il disturbo? Sentirsi "normale"? Sapere che molte cose non le posso fare a causa del disturbo o è solo una scusa per non fare?So che non si "guarisce", ma non voglio neanche passare (e far passare) una vita d'inferno. Vorrei avere più chiarezza sulla mia identità, sulle mie emozioni e sul mio scopo nella vita. Mi aspettano tanto anni ancora di terapia, ma fino ad ora anche se ho avuto miglioramenti, non sono ancora riuscita a trovare le risposte che cerco, delle regole in cui poter vivere e darmi una identità il più possibile definita.

    Queste sue domande forse nascondono un timore di non poter cambiare, come scrive riguardo ai suoi genitori che sente che non cambieranno. Vorrebbe però condividere con loro aspetti di cui mi sembra consapevole e che forse le sono noti proprio attraverso il suo percorso di psicoterapia. Può affrontare questi suoi dubbi con la psicoterapeuta per capire come affrontarli con loro. I suoi genitori probabilmente non cambieranno ma può cambiare la vostra relazione. Saluti, dott.ssa Grande Enrica

    Dott.ssa Enrica Grande

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Mi sono laureata all’Università di Pavia e successivamente ho proseguito la mia formazione e mi sono specializzata in psicoterapia dell’età evolutiva ...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Problemi comportamentali
  • Paure
  • Ansia
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli Studi di Pavia
  • Scuola di Specializzazione in Psicoterapia dell età evolutiva (SPP)_Sede di Torino

Specializzazioni

  • Psicologia Clinica
  • Psicoterapia
  • Psicoanalisi


Competenze linguistiche

Italiano

Premi e riconoscimenti

  • Alessandria

Account dei social media


Ricerche correlate