Salve ho ancora qui dei dubbi sulle infiltrazioni di gentamicina come soluzione alle vertigini.Non riesco a capire perché tutti gli otorini che mi hanno visitato e in seguito curato senza grandi risultati sono così contrari alle infiltrazioni di g. Dicono che sono pericolosissime è solo in casi estremi si praticano.Insomma io le vorrei fare ,ma poi il consiglio del mio otorino di non farle mi spaventa e continuò ad andare avanti con terapie assai poco soddisfacenti .Cosa fare?
Dr. Edoardo Covelli
Dr. Edoardo Covelli
Otorino, Medico competente
Roma
Le infiltrazioni di gentamicina sono molto pericolose per l'udito e quindi prima di procedere a farle bisogna avere un udito molto compromesso, questo potrebbe essere il motivo per il quale non le consigliano di effettuala. Per quanto riguarda le vertigini io propongo un trattamento pressorio con un device autosomministrato di nome meniett che ha dato in modo scientificamente provato e pubblicato su riviste internazionali degli ottimi risultati a breve e lungo termine sugli episodi di vertigini facendoli scomparire a 6 mesi nell'80% e a due anni nel 68% dei pazienti. Questo trattamento funziona unicamente sulla vertigine non modificando ne compromettendo l'udito e non è una procedura invasiva o lesiva (cioè funziona o non funziona). Questo trattamento puo aiutarla nel controllo degli episodi vertiginosi riducendone la loro incidenza

Buongiorno sono il dottore venticinque mi occupo di vestibologia, la gentamicina intratimpanica usata per la Meniere non ha dei protocolli scientifici positivi nei confronti del placebo nelle riviste internazionali che si occupano della tematica.
La terapia più diffusa prevede un attività su più fronti: idratazione,riabilitazione vestibolare precoce, terapia farmacologia, psicoterapia cognitivo comportsmentale quando necessaria, ciò permetterà una riduzione delle crisi come frequenza e intensità e in miglioramento della qualità della vita con reintroduzione delle attività sportive e ludiche.

Dr. Ezio Marchegiani
Dr. Ezio Marchegiani
Omeopata, Otorino, Logopedista
Chivasso
mi occupo di vestibologia da 35anni, d'acordo con il dottor venticinque le confermo che la gentamicina non produce quei benefici che lei è convinta di ottenere mentre è tossica per il nervo acustico, producendo un danno irreversibile. Le pongo una domanda; gli otorino che la seguono le hanno dato gli esercizi di ginnastica vestibolare (questa produce vantaggi nella totalità dei casi)? è stata considerata la psicoterapia cognitiva o il rilassamento corporeo (questo migliorando la biochimica corporea riequilibra l'apparato vestibolare) che ho sperimentato con successo su pazienti in gruppo con successo pieno (cessato perchè lo studio non andava d'accordo con interessi di case farmaceutiche che hanno prodotto l'espulsione della direzione sanitaria negli anni seguenti)?

Prof. Claudio Ungari
Prof. Claudio Ungari
Otorino, Chirurgo maxillo facciale
Roma
Gentamicina assolutamante no. Prima una accurata diagnosi e poi la giusta terapia

Dr. Giulio Giovanni Sulis
Dr. Giulio Giovanni Sulis
Otorino, Agopuntore, Posturologo
Cagliari
Mi associo completamente a quanto detto dal collega Ungari

La gentamicina è ototossica e quindi compromette l'udito. Come hanno già scritto numerosi colleghi ci sono diversi metodi di cura per le vertigini e queste, anche se recidivanti, si possono ragionevolmente curare con ottimi o discreti risultati, senza innalzare la soglia uditiva.

Specialisti per Sindrome di Ménière

Alfonso Scarpa

Alfonso Scarpa

Otorino

Napoli

Raoul Nucci

Raoul Nucci

Otorino

Legnano

Ettore Cassandro

Ettore Cassandro

Otorino

Salerno

Arcangelo Menna

Arcangelo Menna

Logopedista, Otorino

Marigliano

Maria Suriano

Maria Suriano

Otorino

San Marino

Daria Caminiti

Daria Caminiti

Otorino

Messina

Domande correlate

Hai domande?

I nostri esperti hanno risposto a 12 domande su Sindrome di Ménière

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.