salve ho 36 anni, prendo cardioaspirina da diversi anni, omeprazolo 2o mg per ernia iatale,
da circa un mese a seguito di un episodio a pranzo di tosse e edema della gola che si è risolto spontaneamente con visita in pronto soccorso dove orl non ha rilevato nulla, persiste da un mese tosse stizzosa secca durante il gg.
in questo mese ho fatto : visita allergologica con esami alimenti negativi; 2 visite orl negative con prescrizione solo di inalazioni sedacalcio x 7 gg;
cura con gaviscon pranzo e cena per eventuale tosse d reflusso;
al momento non so come muovermi vista la persistenza della tosse durante il gg, la notte non ho tosse.
al mattino mi sveglio con la gola secca come congestionata( premetto che ho una deviazione e ipertrofia dei turbinati rilevata da 10 anni)
rx torace a novembre ed esami ematici negativi, la tosse pero' è cominciata sotto natale.
consigli??
Dott. Daniele Macchini
Dott. Daniele Macchini
Chirurgo generale, Proctologo
Agrate Brianza
Buongiorno, consiglierei di eseguire una gastroscopia per valutare l'entità del reflusso gastro-esofageo vista la storia di ernia Jatale. Considerati i sintomi il sospetto che la tosse sia conseguente a un reflusso acido (che a volte può non creare il classico bruciore) è elevato. L'irritazione del nervo Vago conseguente alla risalita di acido in esofago (dove non dovrebbe normalmente giungere) può scatenare proprio una tosse stizzosa. La sensazione di gola congestionata al mattino è spiegata dal fatto che da sdraiati l'acido risale più facilmente.
Nel frattempo è utile un gaviscon aggiuntivo assunto al momento di coricarsi e dormire con due cuscini.
Cordialmente

Dott.ssa Debora Cavallo
Dott.ssa Debora Cavallo
Proctologo, Chirurgo generale
Milano
Buongiorno,
le consiglio di affidarsi ad un gastroenterologo, che probabilmente le consiglierà di eseguire una gastroscopia e le darà dei consigli dietetici e una terapia per il reflusso gastroesofageo un po' più specifica.
Nel frattempo eviti di mangiare i cibi acidi, cioccolato, menta, cipolla e aglio e provi a dormire con due cuscini sotto la testa, in modo da stare un po' più dritto/semiseduto mentre dorme.
Cordiali saluti
Dr.ssa Cavallo

Dr. Pasquale Ascenzi
Dr. Pasquale Ascenzi
Chirurgo generale, Proctologo
Bologna
Buongiorno,
il reflusso acido dovuto alla sua ernia jatale potrebbe essere causa dei disturbi da Lei riferiti
In questo caso sarebbe innanzitutto consigliato di eseguire una gastroscopia per valutare l'eventuale presenza di problematiche che possano aumentare la secrezione acida gastrica e di conseguenza il reflusso
Dal punto di vista dietetico e generale oltre a quanto già consigliato, in particolare alzare un po la testiera del letto, le sconsiglio l'uso di bevande gassate
Inoltre al fine di valutare se effettivamente c'è acido che risale dallo stomaco alla bocca sarebbe necessario effettuare una PH metria esofagea che permette di monitorare nell'arco della giornata quando e quanto acido risale verso la gola anche quando lei non ha percezione di questo
Senta il suo Medico Curante o un Gastroenterologo di sua fiducia e vedrà che saprà consigliarla adeguatamente
Buona giornata
Dr. Ascenzi

Specialisti per Ernia

Angelo Cerofolini

Angelo Cerofolini

Chirurgo generale, Gastroenterologo

Verona

Andrew Di Loreto

Andrew Di Loreto

Fisioterapista

Frascati

Stefano Berti

Stefano Berti

Chirurgo generale

La Spezia

Domenico  Labonia

Domenico Labonia

Chirurgo generale

Modena

Angelo Sorge

Angelo Sorge

Chirurgo generale

Casavatore

Pier Federico Salvi

Pier Federico Salvi

Chirurgo generale, Otorino

Roma

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 20 domande su Ernia

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.