Salve a tutti. Sono un ragazzo di 25 anni che da un po' di tempo è costretto a vivere con un problem

4 risposte
Salve a tutti. Sono un ragazzo di 25 anni che da un po' di tempo è costretto a vivere con un problema abbastanza fastidioso. Soffro di attacchi di crampi allo stomaco inizialmente di breve intensità ma che con il passare delle ore va aumentando e ciò mi costringe ad andare urgentemente in bagno dove la prima evacuazione è sempre diarrea. Una volta andato in bagno questi crampi diminuiscono fino a sparire ma ciò che mi rimane spesso è un forte senso di acidità e soprattutto ho notato che una volta evacuato inizio ad avvertire molto freddo. Questi episodi hanno una frequenza variabile, da una volta ogni 2 mesi ad una volta alla settimana. Ho notato inoltre che tali episodi si verificano quasi tutti di notte e molto raramente durante il giorno. Ho effettuato un ecografia ed è tutto perfettamente nella norma tranne che la milza che è leggermente aumentata in volume. Questa cosa è correlata a tali episodi che si verificano? In che modo? Chiedo aiuto perché sono stufo di tali attacchi e ciò mi sta causando anche un piccolo crollo psicologico visto che sono sempre stato un ragazzo molto sportivo e attivo ma attualmente sto iniziando a rifiutare un sacco di iniziative con i miei amici e con la mia ragazza per paura che si possano verificare tali episodi e ciò è diventato davvero molto pesante. Grazie a tutti per l'attenzione!
Buongiorno, la sua situazione clinica, seppur apparentemente non preoccupante, andrebbe approfonidita con una visita medica per programmare eventuali accertamenti. Nel frattempo solo dieta senza eccessi no alcolici, bevande gasate.
Cordiali saluti
M.Pennazio

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Suggerisco un esame completo delle feci. Inoltre. Essendo saltuaria. Cercare di capire se c’è rapporto con qualche evento. Cibo. Stress. Freddo. Farmaci etc

Data la storia non sembra avere alcun rapporto con la milza leggermente aumentata di volume.
Sarebbe comunque ultime una visita per poter meglio correlare la sintomatologia alla clinica e valutare quali accertamenti fare per poter risolvere la situazione.
Cordiali saluti.
A. Porta

Buongiorno carissimo,dalla sintomatologia che Lei riferisce,in prima ipotesi potremmo trovarci di fronte ad una (IBD) ovvero una sindrome dell'irritabilità intestinale. Eé vero che l'ecografia del fegato non ha messo in rilievo una calcolosi della colecisti, ma è pur vero che lei debba fare ulteriori accertamenti cominciando da una visita gastroenterologica accurata per dirimere la possibilità che si tratti di una (MICI) e cioè una malattia infiammatoria cronica intestinale. Non escludo che il gastroenterologo le possa prescrivere una Esofagogastroduodenoscopia o/e una Pancolonscopia.
Tutto ciò per arrivare ad una diagnosi di certezza.
Cordiali saluti

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.