Quando il valore del residuo post-minzionale,e` considerato patologico ? E`possibile misurarlo con e
7 risposte
Quando il valore del residuo post-minzionale,e` considerato patologico ? E`possibile misurarlo con ecografia dopo la normale minzione ?
Il residuo post-minzionale si valuta in genere con l'ecografia, tenendo conto che spesso la minzione in ambiente non domestico non è completa per cause emotive. In questi casi il residuo può essere sovrastimato. Al netto di queste eventuali correzioni, un residuo superiore ai 50 cc deve far pensare che vi sia un probelma, per una ostruzione nello scarico o per una insufficiente contrazione della vescica.

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
consiglio sempre i miei pazienti di bere 1 litro circa un'ora e mezzo prima dell'esame, avendo cura di avvertirmi subito quando lo stimolo inizia ad essere evidente, senza aspettare che sia io a chiamarli. Con questi criteri, si evitano risultati spesso fuorvianti a causa di un eccessivo o scarso riempimento. Per i motivi sopra esposti dal Collega, tollero fino a 60-70 cc come residuo non patologico.

Il residuo postminzionale deve essere valutato insieme ad altri parametri ecografici come lo spessore vescicale, il volume prostatico, le dimensioni del terzo lobo. Esso deve inoltre essere correlato ai dati flussometrici oltre agli score sintomatologici.

Fino a 10ml si considera fisiologico, oltre tale quantitativo si presuppongono patologie di ritenzione che in genere dipendono dalla prostata. La misurazione viene effettuata con ecografia dopo minzione, grazie a programmi specifici di misurazione dell'apparecchio ecografico stesso.

E' possibile misurarlo con l'ecografia mediante la formula dell'ellissoide , della sfera o di McLean ed Edell.

Il residuo post minzionale va valutato in base al volume di partenza. Si può misurare ecograficamente in modo indiretto dopo un atto minzionale

Certo, è possibile misurarlo dopo ecografia. Vanno considerati però anche altri parametri.

Esperti

Marco Aliberti

Marco Aliberti

Andrologo, Urologo

Torino

Francesco Barrese

Francesco Barrese

Andrologo, Urologo

Roma

Salvatore Campo

Salvatore Campo

Andrologo, Urologo, Epidemiologo

Balestrate

Tommaso Ciro Camerota

Tommaso Ciro Camerota

Urologo

Milano

Mario Catarinella

Mario Catarinella

Andrologo, Ginecologo, Ostetrica

Roma

Simone Vagnarelli

Simone Vagnarelli

Radiologo

Roma

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 153 domande su Iperplasia prostatica benigna

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.