Gentile dottore volevo sapere se posso provare a prendere il rabestrom per essere più sicuro
Grazie .saluti
Gentile utente,
Il rabestrom è sildenafil, principio attivo del viagra. Magari questa formulazione "a francobollo" può aumentare un po' l'assorbimento. Però se non ha avuto vantaggi con viagra non si aspetti miracoli.
Cordiali saluti

Gentile paziente, il Rabestrom, differisce dal viagra solo per il tipo di formulazione e quindi per velocità di assorbimento, non per efficacia! Prima di fare di testa sua, consulti uno specialista.

L'assunzione del sildenafil orosolubile ovviamente è dose dipendente. L'orosolubilità velocizza la disponibiltà del farmaco ma non protegge dagli effetti collaterali del sildenafil.
Si rechi dal Suo andrologo e chieda quali possono essere vantaggi e svantaggi di questa molecola (sildenafil) e questa formulazione (orosolubile) rispetto ad altre.

Rassicurarla attraverso questo mezzo sulla sicurezza di un farmaco non è possibile; solo la visita medica dove vengono prese in considerazioni le variabili del paziente può dare migliori garanzie.

Saluti.

Gentile Utente,impossibile rispondere al Suo quesito troppo generico ,soprattutto senza una visita specialistica che supporti la terapia
Ti invitiamo a fare una visita: - 120 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Dr. Lorenzo Gatti
Dr. Lorenzo Gatti
Urologo, Andrologo, Omeopata
Carpi
Il rabestrom è farmaco sicuro ed efficace ma come tutti i farmaci devono essere "tagliati" su ciascuno di noi.
Solo una valutazione specialistica potrà essere indicative per vagliarne l'utilizzo
Saluti

confermo quello che le hanno suggerito tanti colleghi sulla validità del principio attivo del farmaco ,ma attento ,è necessario una buona valutazione della sua DE .
Per questo Le consiglio prima di provare farmaci ,di consultare un andrologo per studiare meglio la Sua problematica e stabilire con lui le giuste terapie

Dr. Diego Pozza
Dr. Diego Pozza
Andrologo, Urologo, Chirurgo generale
Roma
caro lettore,
i vari farmaci 5PDEi ( sildenafil, tadalafil, vardenafil, avanafil) di vari nomi e marche sono tutti dei vasodilatatori cioè capaci di dilatare le arterie del pene molto più di quanto possano fare gli stimoli classici ( erotici o fisici) e quindi dovrebbero essere capaci di determinare una erezione altrimenti non possibile o di intensità non ottimale.
le risposte individuali sono diverse. In molti casi questi farmaci non riescono ad attivare erezione valide ed allora il paziente dovrebbe valutare altre opportunità.
La presenza di effetti collaterali (vampate, cefalea, naso chiuso, bruciori di stomaco, dolori muscolari...) devono indurre il paziente a trovare il prodotto più adatto alle proprie esigenze.
Cari saluti

Gentile utente
rimane chiaramente obbligatorio un confronto con l’andrologo di fiducia ogniqualvolta intervengano disturbi dell’erezione sia di natura organica di che di natura psicogena. Chiaramente l’uso del farmaco può permettere di superare dei momenti di ansia e di incertezza. Per quanto riguarda la molecola ognuno di noi ha una risposta diversa con i singoli farmaci. Nel caso volesse utilizzare il rabestrom direi di partire con i dosaggi più bassi

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.