Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni, a fine giugno ho scoperto di avere la mononucleosi (grande

1 risposte
Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni, a fine giugno ho scoperto di avere la mononucleosi (grande stanchezza, linfonodi gonfi nel collo, in particolare lato destro, nessun fastidio alla gola, IgM 54, ebv-vca IgG <10, ebv-ebna IgG <3, TSH 2, AST 22, ALT 20, neutrofili 29,2, linfociti 59,7).
La stanchezza e il gonfiore ai linfonodi permane ma in minor misura, ho ripetuto le analisi del sangue la scorsa settimana ( IGM 26,2 e vca IgG 16, AST 45, ALT 49)
Ho fatto un eco addominale dal quale risulta la milza leggermente ingrossata
Ciò che mi preoccupa è il risultato dell’eco al collo che dovrò ripetere per i seguenti motivi:
- in alcuni linfonodi non è visibile l’ilo, il mio dottore mi ha spiegato che è probabilmente dovuto al fatto che ci sono molti linfonodi reattivi, gonfi, che causano la poca visibilità
- la tiroide presenta un micronodulo ipoecogeno del III superiore del lobo sinistro, diametro di 2 mm
Quest’ultimo punto mi spaventa, il dottore mi ha detto che va monitorato ma non sono riuscita a capire quali sono le implicazioni di questo nodulo, quale sia la probabilità che sia maligno, cosa devo fare? Grazie per chi risponderà
Buonasera.
Vorrei subito rassicurarla sul Suo quadro.
L'infezione da EBV in fase acuta non si limita a segni e sintomi da Lei descritti (stanchezza profusa, linfoadenomegalie tipicamente reattive, per cui l'ilo molto spesso non è visibile) ma è una virosi sistemica, ovvero coinvolge più organi.
Nel Suo caso, in acuto, anche fegato e milza, come in moltissimi Pazienti che ho seguito.
Esiste però una ghiandola per cui questo virus ha una cosiddetta predilezione (quello che noi internisti definiamo tropismo), ed è proprio la tiroide, che si infiamma come le tonsille nei bimbi, lasciando come residuo queste piccole raccolte colloido-cistiche,che non sono noduli e cheNON SONO MALIGNI, ma solo il risultato di piccoli versamenti intrafollicolari dei nostri ormoni tiroidei, tipicamente gelatinosi, che danno luogo a queste piccole raccolte.
Bisogna monitorare, ma controllare periodicamente anche gli indici di funzione tiroidea (spesso esita in ipotiroidismo).
Leggo che le IgM sono già scese e, piano piano, con molto riposo e dieta congrua, Lei tornerà più in forma di prima.
Per cui stia assolutamente tranquilla perché, bene o male, quasi tutti l'hanno avuta.
A disposizione per qualsivoglia chiarimento, porgo cordiali saluti.
Sandra Liliana Giudici

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.
  • Per ragioni mediche, non verranno pubblicate informazioni su quantità o dosi consigliate di medicinali.

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.


Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.