Buongiorno, nel 1996 mi sono sottoposto ad un’operazione di setto-plastica per migliorare la respir

1 risposte
Buongiorno,
nel 1996 mi sono sottoposto ad un’operazione di setto-plastica per migliorare la respirazione.
Il decorso postoperatorio non è stato dei migliori, ho avuto un’infezione che ha complicato le cose.
Da allora, di tanto in tanto mi si infiamma la zona di sutura che torna a sanguinare leggermente.
L’operazione subita non ha migliorato la respirazione, anzi a causa di questo, io credo, soffro di una forma di rinite cronica perenne.
Non esiste stagione in cui io stia meglio, vado avanti ad antistaminici che alleviano il problema ma non lo risolvono, anzi a volte non fanno più alcun effetto.
Uno dei tanti specialisti in otorinolaringoiatria a cui mi sono rivolto, mi ha diagnosticato una rinite vasomotoria e mi ha prescritto una terapia con “NASONEX” che per un po’ ha funzionato ma ora non più.
Un allergologo mi ha parlato per la prima volta della “citologia nasale”
Forte di questo, ho prenotato una visita da uno specialista, chiedendo esplicitamente di voler fare questo tipo di esame, il quale mi ha semplicemente detto che non sarebbe servito a niente e di continuare con antistaminici al bisogno, cioè sempre!!!
Ho iniziato a fare delle ricerche su internet e sono arrivato fino a voi, sperando che possiate avere una risposta che sia in grado finalmente di migliorare la qualità della mia Vita.
Mi chiedevo inoltre se il mio tipo di problema è risolvibile chirurgicamente.
Grazie,

Alfredo
Gentile Signore il suo problema di rinite cronica non sembra di facile risoluzione in quanto persiste da molti anni , inoltre Lei è stato gia' sottoposto ad un intervento di Settoplastica nel 1996. Io ho il dubbio che, in realtà , sia stato sottoposto ad un intervento di settoturbinoplastica e che la funzionalita' nasale ne possa aver sofferto. Per quanto riguarda lo spray nasale che ha usato posso confermarLe che è un ottimo farmaco ma andrebbe ripetuto per diversi cicli perchè abbia un risultato tangibile. Presumibilmente la sua è una forma di rinite vasomotoria che sicuramente con la citologia nasale si sarebbe potuta catalogare in maniera più precisa quale NARES, NARMA o NARESMA, ma che sostanzialmente non avrebbe cambiato la terapia. In realta' queste forme anche se non allergiche vanno trattate come quelle allergiche con cortisonici per via locale e talvolta, nei casi gravi, anche generale ed antistaminici a cicli. Le consiglierei , nel dubbio che si fosse sviluppata una poliposi nasale, complicanza non infrequente in queste forma di rinite cronica, una fibroscopia nasale ed una TAC dei seni paranasali. Nel caso, infine, fosse presente una sinusite iperplastica con poliposi allora solo in quel caso si potrebbe consigliare un intervento chirurgico.

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?

Esperti

Clelia Guardala'

Clelia Guardala'

Pediatra, Endocrinologo

Roma

Alberina Annika Perrone

Alberina Annika Perrone

Pediatra

Medicina

Saverio Andreoli

Saverio Andreoli

Pediatra

San Giuseppe Vesuviano

MARIA MADDALENA Mottola

MARIA MADDALENA Mottola

Agopuntore, Medico competente, Medico di base

Giugliano

Elisa Lomater

Elisa Lomater

Medico di base

Leinì

Rossana Cannas

Rossana Cannas

Allergologo

Cagliari

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 4 domande su Rinite allergica

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.