buongiorno dottore, io sono in cura per un polipo intestinale benigno con una displasia grave, comunque colonscopia di controllo fatta ,ma da allora soffro di rigonfiamenti interni ano,per cui il medico mi ha diagnosticato sindrome intestino irritabile e dello spasmo ano rettale e da circa sei mesi mi ha prescritto Quattro gocce di Laroxil mattina e sera, e il rivotril da 0,5 pranzo e cena.Ho 68 anni e una situazione particolare che mi crea ansia e stress.Comunque al mattino, quando so che mi debbo sedere sul water per espletare le mie funzioni,la defecazione e" sempre diversa ma mai normale, comunque dopo la defecazione, accuso bruciori anali, gonfiore ma soprattutto, da quando prendo questi farmaci, mi rendo conto che parlando mi dimentico cio che debbo fare, ho come una cappa davanti agli occhi e l"attenzione viene meno perche" la mia testa e" concentrata in quel fastidio.La dottoressa mi dovra" ripraticare la colonscopia e anche questo pensiero, per timore della risposta,non mi fa vivere.Quando posso uscire, ho spesso credo, attacchi di panico, paura di sentirmi male, lotto per sentirmi normale ma non mi riesce.Vado a ginnastica tre volte a settimana,ma la mia vita non e" piu la stessa.Cerco conferme continuamente ma non so piu a chi rivolgermi perche" ogni medico ha il suo pensiero.Io vorrei togliermi questo rivotril o non so se le gocce, ma se questi fastidio anale non mi lascia, mi puo consigliare cosa fare?Ho paura per la memoria.Il polipo tre ani fa e" stato asportato.Ora la dottoressa del"I.F.O, dovra" appunto praticarmi di nuovo la colonscopia.Grazie e auguri.
Dott. Michele Pinto
Dott. Michele Pinto
Proctologo, Chirurgo generale
Sesto San Giovanni
Da quello che scrive mi sembra che si sono sovrapposte piú problematiche:
il polipo displasico che é tecnicamente curato associato ad uno stato ansioso legato agli esami imminenti, a tutto questo si associa una sintomatologia anale.
Tenga conto, per quel che riguarda la situazione anale, dovrebbe essere totalmente svincolata dal problema colico.
Le consiglio una visita proctologica al fine di individuare la patologia, presumibilmente benigna, che le crea problemi.

Dott. Beniamino Sacco
Dott. Beniamino Sacco
Chirurgo generale, Proctologo
Palermo
Gentile utente concordo con il collega Pinto, non vi e' alcuna correlazione con l'asportazione del polipo colico e la sua sintomatologia anale che sembrerebbe essere correlata forse ad una ragade. Tenuto conto dell'uso suo malgrado di farmaci ansiolitici, probabilmente la sua defecazione è con feci dure e questo può contribuire al sorgere di una problematica come la ragade anale.In buona sostanza la cosa più utile da fare è sicuramente curare l'alimentazione assumendo una buona quota di fibre ed acqua per ammorbidire le feci possibilmente diminuendo, sino ad sospender i farmaci ansiolitici. In ultima analisi un controllo specialistico è la migliore scelta per sgombrare ogni dubbio. Cordiali saluti Dr sacco

Dott.ssa Maria Maddalena Mulas
Dott.ssa Maria Maddalena Mulas
Chirurgo generale, Proctologo
Bologna
buonasera,
banalmente il passaggio del colonscopio può aver irritato il canale anale ( magari ha qualche gavocciolo emorroidario) .
si affidi ad un proctologo che saprà tranquillizzarla circa il problema anale . magari il ciclo virtuoso del suo sentirsi sereno parte proprio da lì.
auguri drssa mulas

Specialisti per Polipo

Enzo Campisi

Enzo Campisi

Medico estetico, Otorino

Pisa

Simone Rossi Del Monte

Simone Rossi Del Monte

Chirurgo generale, Proctologo

Roma

Enrico Bernè

Enrico Bernè

Chirurgo generale, Gastroenterologo

Milano

Marco Pistis

Marco Pistis

Ginecologo

Cagliari

Anna Maria Guacci

Anna Maria Guacci

Ginecologo

Lecce

Anna Maria Ferri

Anna Maria Ferri

Ginecologo

Roma

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 7 domande su Polipo

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.