Indirizzo

riviera di chiaia 242, Napoli
studio privato (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Contanti
347 331.....

Esperienze

Su di me

Si specializza in cardiochirurgia nel 2003 presso il Dipartimento di Scienze Cardiotoraciche e Respiratorie della Seconda Università degli Studi di Na...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Seconda Università di Napoli

Competenze linguistiche

Inglese, Italiano

Prestazioni e prezzi

Prestazioni suggerite

Visita cardiologica


riviera di chiaia 242, Napoli

Scopri di più

studio privato

Altre prestazioni

Bypass


riviera di chiaia 242, Napoli

Scopri di più

studio privato


Cardiochirurgia


riviera di chiaia 242, Napoli

Scopri di più

studio privato


Elettrocardiogramma


riviera di chiaia 242, Napoli

Scopri di più

studio privato

Recensioni

Nessuna recensione del dottore

Questo dottore non ha ancora ricevuto recensioni da parte dei pazienti su MioDottore. Scrivi la prima recensione!

Scrivi una recensione

Risposte ai pazienti

ha risposto a 17 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Buongiorno.. E grazie a chi risponde.. Sono portatrice di lieve insufficienza mitralica da anni e anni probabilmente congenito... Ieri sono andata a controllo.. Da lieve è diventato lieve più.. Con soffio sistolico mitralico atrio sinistro ai limiti alti.. Disfunzione diastolica di grado 1.. Il cardiologo mi ha consigliato ascripitin 300..1/2dopo pranzo... Vi chiedo.. Essendo stato di grado lieve x tt la vita.. Può succedere questo??.. Ho 54 anni.. Grazie

    Gentile signora,
    L’insufficienza mitralica degenerativa è generalmente progressiva, quindi può peggiorare come lei racconta.
    A quanto capisco però lei ad oggi non fa né diuretico nè ACE inibitore quindi è ancora in una fase molto precoce del vizio Valvolare. Allo stato credo che sia corretto controllare bene la pressione e continuare i controlli Ecocardio grafici.
    Cordiali saluti
    Cristiano Amarelli

    Dott. Cristiano Amarelli

  • Salve, ho 32 anni e a Marzo scorso ho scoperto di avere un'insufficienza aortica severa (valvola tricuspide) ma ero già di mio un soggetto abbastanza ansioso. Adesso tralasciando l'ansia (che aumenta di giorno in giorno) e la paura per l'intervento + l'ansia per la vita che mi aspetta eventualmente con una terapia anticoagulante, mi soffermerei sul tipo di protesi da scegliere non solo per l'età ma appunto anche per altri fattori come l'ipocondria. Se parliamo di biologiche metterei la inspiris resilia, ma tra le protesi meccaniche, qual'è quella che mantiene un range INR più basso? (la bicarbon?) Inoltre un noto cardiochirurgo (l'unico tra quelli che ho visitato) mi dice che si potrebbe tentare anche LA RIPARAZIONE (???) - il che sarebbe l'ideale se ci riuscisse - ma paradossalmente ho il timore che si POTREBBE poi rompere nuovamente. mi ricvolgoo a voi esperti: cosa vi sentite di consigliarmi? Grazie in anticipo

    Ciao,
    Capisco l’ansia e l’ipocondria ma l’intervento di sostituzione Valvolare aortica alla tua età ha un rischio minimo e può restituire una qualità di vita pressoché normale.
    La scelta riparativa alla tua età su una valvola tricuspide senza dilatazione della aorta ascendente mi pare un po’ “forzata” nel senso che temo che la libertà da reintervento sarebbe poco dissimile da una valvola biologica.
    La scelta tra biologica e meccanica invece è una scelta molto personale che essenzialmente è tra qualità di vita (biologica) e libertà da reintervento (meccanica) con l’inconveniente della terapia anticoagulante e dei rischi correlati. Se ti orienti sulla biologica, con l’idea che attorno ai 50 probabilmente impianterai una meccanica (o quello che sarà disponibile tra 20 anni!) affidati al tuo chirurgo, esistono protesi molto più validate e molto dipende anche dalla dimensione del tuo anello aortico e dal tuo peso.
    Cristiano

    Dott. Cristiano Amarelli

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Si specializza in cardiochirurgia nel 2003 presso il Dipartimento di Scienze Cardiotoraciche e Respiratorie della Seconda Università degli Studi di Na...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Seconda Università di Napoli

Specializzazioni

  • Cardiochirurgia

Competenze linguistiche

Inglese, Italiano

Premi e riconoscimenti

  • Best Reviewer ASAIO 2017

Account dei social media


Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (46)