Biagio Bosco, cardiologo Santa Maria Capua Vetere

Dr. Biagio Bosco

Cardiologo

Salva


Non trascurare la tua salute

Scegli la consulenza online per iniziare o continuare una terapia, senza muoverti da casa. Se ne hai bisogno, puoi anche prenotare una visita in studio.

Mostra gli specialisti Come funziona?

Indirizzo

via Melorio, Santa Maria Capua Vetere
Ospedale San Giuseppe e Melorio

Questo specialista non offre prenotazioni online a questo indirizzo

Pazienti senza assicurazione sanitaria


Non hai trovato sul profilo dello specialista le informazioni che cercavi?

Mostra altri cardiologi nelle vicinanze

Esperienze

Su di me

Dirigente Cardiologo in reparto ospedaliero di Cardiologia e Terapia Intensiva Cardiologica .


Patologie trattate

  • Insufficienza cardiaca
  • Cardiopalmo
  • Ipertensione
Mostra tutte le patologie

Specializzazioni

  • Cardiologia

Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite

Visita cardiologica


via Melorio, Santa Maria Capua Vetere

Ospedale San Giuseppe e Melorio

Altre prestazioni

ECG dinamico secondo holter


via Melorio, Santa Maria Capua Vetere

Ospedale San Giuseppe e Melorio


Ecocardiogramma color doppler


via Melorio, Santa Maria Capua Vetere

Ospedale San Giuseppe e Melorio


Elettrocardiogramma


via Melorio, Santa Maria Capua Vetere

Ospedale San Giuseppe e Melorio


Studio clinico


via Melorio, Santa Maria Capua Vetere

Ospedale San Giuseppe e Melorio


Test da sforzo


via Melorio, Santa Maria Capua Vetere

Ospedale San Giuseppe e Melorio

Recensioni

Hai avuto una visita con Dr. Biagio Bosco?

Scrivi una recensione, parla della tua esperienza. Centinaia di pazienti ti saranno grati!

Scrivi una recensione

Risposte ai pazienti

ha risposto a 1 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Domande su Extrasistole

    Salve, sono una donna di 36 anni , da qualche mese soffro di extrasistole. Mi sono recata al ps per un episodio di tachicardia con dolore al braccio sx.Al mio arrivo in ospedale la tachicardia si era risolta, ma la troponina era a 84.Sono rimasta tutta la notte e tutto il giorno dopo in ospedale per seguire l'andamento della troponina che poi è scesa a valori normali.in ospedale ho fatto ecocolordoppler e vari ecg a riposo, tutto negativo. Ho fatto anche un eco da sforzo negativo , solo 7 extrasistole ventricolare nel recupero, e un holter. Dall'holter si sono viste rarissimi besv e 360 extrasistole ventricolare con 1 episodio di coppia. Di notte un episodio di TPSV a 168 battiti . In questi mesi ho avuto 3 episodi di tachicardia, sempre circa 3 ore dopo cena .Soffro di malattia da reflusso gastrico accertata da gastroscopia ed eco addome dove si evidenzia un cardias beante e "scivolato, " Può essere lo stomaco la causa dei miei disturbi cardiaci? Grazie

    La malattia da reflusso gastroesofageo può favorire la comparsa di extrasistoli e rappresentare quindi l'innesco degli episodi di tachicardia. E' probabile però che il suo cuore sia anatomicamente predisposto a questo tipo di aritmia. Se gli episodi di tachicardia diventano frequenti nonostante le correzioni dello stile di vita già suggerite, potrebbe essere opportuno valutare la possibilità di una ablazione dopo uno studio elettrofisiologico. In genere il problema viene risolto definitivamente senza necessità di assumere farmaci. Il suo cardiologo di fiducia potrà fornirle ulteriori informazioni.
    Nel frattempo non ceni troppo tardi in modo da andare a letto avendo già digerito, ed eviti comunque di mettersi in posizione supina dopo aver mangiato.

    Dr. Biagio Bosco

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Dirigente Cardiologo in reparto ospedaliero di Cardiologia e Terapia Intensiva Cardiologica .


Patologie trattate

  • Insufficienza cardiaca
  • Cardiopalmo
  • Ipertensione
Mostra tutte le patologie

Specializzazioni

  • Cardiologia