Indirizzo

Via di Roncrio, 25, Bologna
Clinica Privata Villalba - PER APPUNTAMENTI CONTATTARE LA STRUTTURA (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti
Contanti, Carta di credito, Carta di debito, + 2 Altro
051 644.....

Esperienze

Su di me

Mi sono laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Medicina Interna e Malattie dell’Apparato Digerente presso l’Università di Bologna ed ho...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Epatite cronica
  • Cirrosi epatica
  • Gastrite
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli Studi Bologna
  • King’s College Hospital, Liver Unit (Londra)

Competenze linguistiche

Inglese

Recensioni

Nessuna recensione del dottore

Questo dottore non ha ancora ricevuto recensioni da parte dei pazienti su MioDottore. Scrivi la prima recensione!

Scrivi una recensione

Prestazioni e prezzi

Prima visita gastroenterologica

250 €


Via di Roncrio, 25, Bologna

250 €

Clinica Privata Villalba - PER APPUNTAMENTI CONTATTARE LA STRUTTURA


Prima visita epatologica

250 €


Via di Roncrio, 25, Bologna

250 €

Clinica Privata Villalba - PER APPUNTAMENTI CONTATTARE LA STRUTTURA


Visita epatologica di controllo

200 €


Via di Roncrio, 25, Bologna

200 €

Clinica Privata Villalba - PER APPUNTAMENTI CONTATTARE LA STRUTTURA


Visita gastroenterologica di controllo

200 €


Via di Roncrio, 25, Bologna

200 €

Clinica Privata Villalba - PER APPUNTAMENTI CONTATTARE LA STRUTTURA


Prima visita internistica

250 €


Via di Roncrio, 25, Bologna

250 €

Clinica Privata Villalba - PER APPUNTAMENTI CONTATTARE LA STRUTTURA


Visita internistica di controllo

200 €


Via di Roncrio, 25, Bologna

200 €

Clinica Privata Villalba - PER APPUNTAMENTI CONTATTARE LA STRUTTURA

Recensioni

Nessuna recensione del dottore

Questo dottore non ha ancora ricevuto recensioni da parte dei pazienti su MioDottore. Scrivi la prima recensione!

Scrivi una recensione

Risposte ai pazienti

ha risposto a 4 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Gentili dottori,

    da diverse settimane accuso quasi quotidianamente un malessere localizzato nella regione epigastrica, caratterizzato da forte senso di nausea, difficoltà digestive, aerofagia e reflusso. Tali fastidi sono presenti quasi sempre la mattina, appena sveglio, e non di rado dopo un pasto e tendono a sparire totalmente dopo massimo qualche ora. Preciso che non sono un fumatore e mi capita di assumere alcol molto raramente, ma prendo 2, massimo 3 tazzine di caffè al giorno. Sono magro di corporatura e mi risulta da sempre difficile prender peso, inoltre sono un soggetto abbastanza ansioso. Non trattandosi di veri e propri dolori ma piuttosto di una condizione passeggera invalidante (considerando che tende a manifestarsi di frequente) e che ritengo venga decisamente ampliata dall'ansia, mi chiedo quanto l'emotività possa incidere e se possa effettivamente essere la causa primaria di tali disturbi.

    Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

    Gentile Signore, lo stress e la tensione psichica possono influenzare, amplificandoli, i sintomi che descrive, ma non ne possono essere considerati la causa primaria. Almeno in parte, questi sitnomi sono attribuibili ad una malattia da reflusso gastro-esofageo ed è indicato effettuare un'esofagogastroduodenoscopia, durante la quale si potranno eseguire biopsie della mucosa gastrica ricercando, fra l'altro, un'infezione da Helicobacter pylori. Il suo Medico di famiglia potrà consigliarla in merito.
    Cordiali saluti. Mauro Bernardi

    Prof. Mauro Bernardi

  • Salve. Nel 2002 sono stato operato per un ascesso intestinale dovuto ad un appendicite non diagnosticata per tempo ,sfociata in una peritonite acuta, e ho subito la recessione del tratto di intestino che comprende la valvola ileocecale . Da allora sono costretto a prendere il Questran tutti i giorni per avere una qualita della vita decente. Visti tutti gli effetti collaterali che l'uso del Questran a lungo termine comporta volevo sapere se ci sono alternative ,anche naturali , da provare. Grazie.

    Gentile Signore, ritengo che Questran sia stato prescritto perchè si ritiene che i suoi sintomi siano legati ad un alterato assorbimento di sali biliari. Le cause, tuttavia possono essere molteplici, compresa un'alterazione della flora batterica intestinale ("contaminazione batterica dell'intestino tenue"). Sabbero opportuni accertamenti mirati ed una valutazione clinica. Il suo Medico di famiglia potrà consigliarla su come procedere.
    Cordiali saluti. Mauro Bernardi

    Prof. Mauro Bernardi

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Mi sono laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Medicina Interna e Malattie dell’Apparato Digerente presso l’Università di Bologna ed ho...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Epatite cronica
  • Cirrosi epatica
  • Gastrite
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli Studi Bologna
  • King’s College Hospital, Liver Unit (Londra)

Specializzazioni

  • Medicina Interna
  • Gastroenterologia

Tirocini

  • Policlinico S. Orsola-Malpighi, Clinica Medica (Bologna)
  • King’s College Hospital, Liver Unit (Londra)
  • King’s College Hospital, Liver Unit (Londra)

Competenze linguistiche

Inglese

Premi e riconoscimenti

  • Premio Concato - Università di Bologna
  • Premio Schiassi - Società Medico-Chirurgica, Bologna
  • Premio Fondazione Rorer, Milano
Visualizza altre informazioni

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (6)