Indirizzo

via de Rossi 63, Bari
Armenio (mappa)

Calendario online non attivo

Chiedi di attivare le prenotazioni online
PayPal, Carta di credito, Carta di debito, + 1 Altro

Pazienti senza assicurazione sanitaria

Assilt

Casagit + 2 Altro


Esperienze

Su di me

Psicologa clinica dello sviluppo delle relazioni, mediatrice familiare e comunitaria, psicoterapeuta ad orientamento sistemico-relazionale. Fornisco ...

Mostra tutta la descrizione


Recensioni

Nessuna recensione del dottore

Questo dottore non ha ancora ricevuto recensioni da parte dei pazienti su MioDottore. Scrivi la prima recensione!

Scrivi una recensione

Prestazioni e prezzi

Psicoterapia familiare

da 70 €


via de Rossi 63, Bari

da 70 €

Armenio


Psicoterapia della depressione


via de Rossi 63, Bari

Prezzo non disponibile

Armenio


Visita a domicilio


via de Rossi 63, Bari

Prezzo non disponibile

Armenio


Psicoterapia di gruppo


via de Rossi 63, Bari

Prezzo non disponibile

Armenio


Psicoterapia di coppia

da 60 €


via de Rossi 63, Bari

da 60 €

Armenio


Psicoterapia

da 50 €


via de Rossi 63, Bari

da 50 €

Armenio


Colloquio psicologico

da 50 €


via de Rossi 63, Bari

da 50 €

Armenio


Psicoterapia per dipendenze


via de Rossi 63, Bari

Prezzo non disponibile

Armenio

Recensioni

Nessuna recensione del dottore

Questo dottore non ha ancora ricevuto recensioni da parte dei pazienti su MioDottore. Scrivi la prima recensione!

Scrivi una recensione

Risposte ai pazienti

ha risposto a 2 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Domande su Insonnia

    In riscontro alla risposta del Dr.Marco Capozza vorrei precisare che le apnee le ho trattate usando per 7 anni la CPAP prescrittami dopo ricovero al centro di medicina del sonno/neurologia di Pescara (Villa Serena).Ho avuto benefici solo per il naso libero e respirazione migliore ma i sogni disturbati ed ansia vi erano comunque. Hanno riscontrato anche mioclono notturno di grado moderato e prescritto 5gg. di clonazepam la sera. La situazione è un pò migliorata ma non sono stato mai soddisfatto. Grazie.

    Gentile Signore, come già scritto dai colleghi posso dirle quello che si può intuire dalle sue righe: il suo malessere si è manifestato dal punto di vista sia fisico sia psicologico. Sembra che lei abbia seguito dei trattamenti per il malessere fisico, con discreti risultati; il malessere psicologico, tuttavia, che probabilmente è collegato comunque a quello fisico, non è stato trattato, quindi permane una sorta di "benessere a metà". Le tecniche e gli strumenti in questo senso sono diversi, l'importante è che siano usati da professionisti competenti, che la aiutino a perseguire un solo obiettivo: maturare consapevolezza del perché lei ha queste manifestazioni e del cambiamento che lei può mettere in atto per stare meglio. Ovviamente sta innanzitutto a lei scegliere se perseguire tale obiettivo e ricevere aiuto in questo.
    Un caro saluto
    Dott.ssa M.V. Armenio

    Dott.ssa Margherita Maria Valentina Armenio

  • Domande su psicoterapia

    il lutto è di mia madre, dopo anni come ripeto di malattia devastante, sapete quanto sia dura per i caregiver...io non sono piu capce di fare una passeggiata da sola, di prendere i mezzi, ho avuto tutti i sintomi fisici del mondo, e anche psicologici, ad esempio la confusione di 3 gg fa, la distrazione, la non concentrazione ecc mi hanno fatto venire per la 1 volta, il pensiero che mi stia venendo una malattia come mamma...Non voglio fissarmi, ma sapete che la paura se si è vulnerabile e io lo sono, è dura da far passare. Vorrei fare un percorso, il grosso problema è il denaro come per tutto..è anche uno dei miei pensieri che mi occupa la testa. Non ho un lavoro essendomi occupata di mamma, ora è dura trovarlo, non ho un compagno, ed altre cose negative. IO VOGLIO TORNARE A VIVERE, A SORRIDERE DENTRO. Non voglio imbottirmi di antidepressivi che non voglio prendere, al massimo un buon ansiolitico. Solo che da chi vado? Non voglio solo chiacchierare, tanto il passato non si cambia, io devo cambaire il presente per sperare in un futuro. Dove vado? Come faccio? Mi sento persa, soprattutto dopo questo malessere confusionale e la paura di impazzire o della demenza che non avevo mai avuto.

    Gentile Signora, mi accodo all'invito dei colleghi rispetto al contattare un servizio pubblico (anche un consultorio per esempio che possa offrire sostegno a lei). Ci sono diverse associazioni, di Alzheimer e non, che forniscono consulenze e sostegno a costi contenuti in diverse città. Da una prima ricerca su internet è probabile che trovi qualcosa. E' molto probabile ci sia un'Associazione che si occupa di Alzheimer nella sua città o nel centro più grande vicino al suo domicilio, se sul web non trova altro può affacciarsi da loro e chiedere quali servizi possono essere utili per la sua mamma, può chiedere anche se possono aiutare lei stessa o se conoscono altri enti che possono farlo.
    Un caro saluto e in bocca al lupo
    M.M.V. Armenio

    Dott.ssa Margherita Maria Valentina Armenio

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Psicologa clinica dello sviluppo delle relazioni, mediatrice familiare e comunitaria, psicoterapeuta ad orientamento sistemico-relazionale. Fornisco ...

Mostra tutta la descrizione


Specializzazioni

  • Mediatore familiare
  • Psicoterapia
  • Psicologia Clinica