Salve ho una domanda, riguarda mio padre che ha effettuato un intervento al retto con robotica, per

5 risposte
Salve ho una domanda, riguarda mio padre che ha effettuato un intervento al retto con robotica, per esportazione di un tumore, perciò trattamento chemio e radio, ed intervento, con il quale sono riusciti ad attaccare direttamente il colon senza fare la stomia ed contemporaneamente hanno asportato un qualcosa dal rene che neanche i medici sapevano cosa fosse, dopo 4 giorni gli è comparso questo singhiozzo persistente che non gli dà tregua, infatti gli hanno messo il tubicino nasogastrico, è normale? Ci sono comunque dei farmaci che l'ospedale gli può dare?
Dopo questo tipo di interventi è normale avere una paralisi dell' intestino o una irritazione del diaframma che può anche causare il singhiozzo .

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Direi che singhiozzo sempre raro in chirurgia sia robotica che laparoscopica poi intestino non si ferma . In 4 gg dovrebbe Gia mangiare normalmente .
Il fatto che non sia stata fatta stomia non è una cosa intelligente sopratutto dopo chemio- radio terapia vista che protocolli l’Inter nazionali lo prevedono. Non farlo espone rischio pz poiché le suture intestinali hanno cicatrizzazione rallentata ora le variazioni sono tante .
E si valuta vado per caso
Se esami sono normali e pz va di corpo il ed pz ha effettuato una tc che risulta nella norma il singhiozzo passerà

Non è un tipo di quesito al quale si può rispondere così. Il singhiozzo è probabilmente dovuto ad un ritardo o ad un problema di canalizzazione ma nessuno meglio del chirurgo che ha operato ed ha in cura il paziente può compiere le scelte corrette. Continui ad affidarsi al loro operato con fiducia. Cordiali saluti.

Il singhiozzo è probabilmente legato ad una irritazione del diaframma. Una possibile causa è la formazione di una raccolta post operatoria. La prima indagine che proporrei è una ecografia dell’addome. Se non dirimente farei una TC Addome. Vale sempre la regola di rivolgersi al chirurgo operatore

Buon giorno. La comparsa del singhiozzo può avere essere legata a varie condizioni non ultima una distensione gastrica persistente bel post-operatorio. Mi chiedo se dopo il posizionamento del sondino la sintomatologia sia migliorata. Concordo comunque con l’indicaziobe ad effettuare una TC ADDOME per valutare eventuali raccolte . Rimanga in contatto con il chirurgo operatore che certamente provvederà a quanto necessario. Un saluto

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.