Salve a tutti mia mamma nel 2007 e stata operata al collo perche aveva delle ernie che gli componevano sul midollo spinale e poteva rimanere paralizzata.. A livello c4 e c7 gli sono stati messi dei becchi osteofitici saldati a ponte da c4 a c7.. Facendo oggi la risonanza magnetica e stato questo l esito..
Esiti di discectomia chirurgica di c4-c7 con ispessimento fibrotico del legamento longitudinale posteriore a sede mediana-paramediana sinistra a tale livello..
Rettificazione della lordosi con spondilosi diffusa..Regolare morfologia dei matameri ossei in esame. A livello di C3-C4, ernia discale posteriore mediana che impronta lievemente il profilo midollare.. A livello di C6-C7 modesta protrusione discale posteriore.. Focolaio di alterato segnale di mm7 si evidenziano a carico dell' emisezione destra del midollo a livello di c4-c5 , come da mielopatia.. Cosa significa ? E grave ? Bisogna operare ?
Dr. Sergio Ettore Salteri
Dr. Sergio Ettore Salteri
Chirurgo generale, Posturologo
Cordenons
Non può continuare a ricorrere alla chirurgia! la posizione del collo condiziona la distribuzione dei carichi sulla colonna cervico-dorsale e di conseguenza anche le discopatie. Questa (la posizione del capo sul piano sagittale= dietro>avanti) dipende dall'altezza dei denti (in realtà gergo tecnico dalla cd dimensione verticale), dalla vista (un occhiale non adeguato per esempio 'spinge' il capo in avanti) ma soprattutto dalla DEGLUTIZIONE (a denti chiusi e labbra aperte la lingua in deglutizione non deve toccare i denti e non ci deve essere la necessità di chiudere le labbra). La lingua in deglutizione deve spalmarsi in senso antero posteriore sul palato ed in tal modo impedire aerofagia, favorire l'aspirazione del muco e produrre uno stiramento sul palato che evita la deviazione del setto nasale (tappare una narice alla volta, aspirare e rendersi conto della diversità eventuale). La DEGLUTIZIONE VIZIATA (si chiama così) si asocia a tachicardia, sensazione di peso sternale e difficoltà di respiro, stanchezza cronica, pancia 'piena d'aria' e catarro fermo in gola. Tenga conto che ogni cm di sbilanciamento in avanti del capo provoca (per effetto leva) un aumento del peso della testa di 5,4 kg. Quindi nel suo caso è assolutamente indispensabile ricreare un assetto fisiologico del capo per impedire una progressione inarrestabile della patologia degenerativa discale: è difficile ma non impossibile!. Cordiali saluti

Dr. Massimo Laurenza
Dr. Massimo Laurenza
Dermatologo, Chirurgo generale
Roma
Penso che si possa aiutarla con fisioterapia evitando la sala operatoria. Anche la chirurgia non può rimetterla a nuovo

Specialisti per Ernia

Maria Danila Fusi

Maria Danila Fusi

Chirurgo generale, Gastroenterologo, Proctologo

Milano

Gianguido Montagnolo

Gianguido Montagnolo

Chirurgo generale, Radiologo diagnostico

Milano

Raffaele D'Avino

Raffaele D'Avino

Chirurgo generale

Somma Vesuviana

Francesca Boggio

Francesca Boggio

Fisioterapista

Roma

Giovanni Perrucchini

Giovanni Perrucchini

Proctologo

Brembate di Sopra

David Buresta

David Buresta

Fisioterapista

Fossombrone

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 33 domande su Ernia

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.