Buongiorno, sono un 40enne e da 6-7 anni ho una lesione al menisco mediale testimoniata da RM. L'ort

2 risposte
Buongiorno, sono un 40enne e da 6-7 anni ho una lesione al menisco mediale testimoniata da RM. L'ortopedico che mi visitò disse che dovevo operarmi in artroscopia, mentre il mio medico curante mi disse di smettere di giocare a calcetto e non operarmi ,se non necessario, dicendomi che aveva visto gente avere problemi di artrosi dopo anni dagli interventi. Non mi sono operato ma da allora soprattutto quando cammino tanto o nuoto tanto o ,come in questo periodo, sto facendo esercizi in casa mi vengono delle fitte al ginocchio, l'altra notte mi sono svegliato per la fitta. Cosa mi consigliate di fare? Ci sono abitudini che possono migliorare la situazione? esercizi? intervento dopo la quarantena? grazie
Gentile paziente , sospendere l' attività sportiva alla sua giovane età è una cosa sicuramente non consigliabile , non praticare attività sportiva non è la soluzione al suo problema .
Ne è prova il fatto che continua ad avere sintomi comunque , il dolore inoltre potrebbe portarla verso una cinematica del passo alterata , esponendola ad ulteriori patologie.
La pratica chirurgica negli anni passati era molto aggressiva riguardo la rimozione del menisco , attualmente l' orientamento è opposto e noi chirurghi preferiamo rimuovere quanto meno menisco possibile ( detta per questo meniscectomia selettiva ) . La rimozione della sola parte danneggiata di menisco scongiura il rischio di artrosi iatrogene a distanza di tempo .
Spero di esserle stato utile .

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Buongiorno, esistono diversi tipi di lesioni meniscali, vista la sua giovane si presume che la sua lesione sia traumatica. Questo tipo di lesioni solitamente, se sintomatiche, vengono trattate chirurgicamente in artroscopia perché così si ottengono i migliori risultati per la vita del paziente.
Il rischio di artrosi dopo la chirurgia è sensibilmente inferiore rispetto a quello di anni fa, questo perchè il menisco oggi non viene più rimosso, ma "aggiustato" o tutt'al più "limato". L'abbandono dell'attività fisica a soli 35 anni, francamente la considero un'opzione non corretta al giorno d'oggi. Le consiglierei di eseguire una nuova risonanza magnetica e di farsi valutare nuovamente da un ortopedico, e questa volta di seguire il consiglio dello specialista. Cordiali saluti

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.