Mastopessi - Informazioni, specialisti, domande frequenti.

Informazioni su Mastopessi

La mastopessi (comunemente nota come lifting del seno) è un intervento di chirurgia plastica-estetica tra i più richiesti. Si tratta di una procedura indicata per risollevare il seno (ptosi mammaria) o per apportare modifiche alle dimensioni e alla forma dell’areola.

Un seno cadente può essere dovuto a vari fattori: componente adiposa, caratteristiche della cute, stato di allattamento o gravidanza, dimagrimento veloce, menopausa, invecchiamento della cute, etc.

Una giovane donna dopo un intervento di mastopessiPrima di effettuare l’intervento, la paziente deve sottoporsi a un’accurata visita da parte del chirurgo: in quest’occasione, lo specialista analizza forma e dimensioni del seno, dell’areola, del capezzolo e le caratteristiche dei tessuti e della muscolatura mammaria della paziente, per definire e scegliere la metodologia chirurgica più adatta al caso specifico. Infine, la visita è fondamentale per individuare eventuali controindicazioni alla mastopessi.

La procedura chirurgica per risollevare la ptosi mammaria si effettua escindendo la pelle in eccesso. Il chirurgo provvede inoltre alla plicatura della ghiandola (che viene fissata in una posizione più alta) e a ricollocare capezzolo e areola in una posizione superiore, con eventuale inserimento di apposite protesi.

Il lifting del seno è una procedura quasi indolore, molto sicura e che può essere effettuata in regime di day hospital. I tempi di recupero post-operatorio sono molto brevi, se l’intervento viene eseguito da un chirurgo plastico specialista in strutture autorizzate e attrezzate.

Non vi è un limite di età specifico per sottoporsi all’intervento di mastopessi, è comunque meglio attendere che il seno si sia completamente sviluppato e rimandare l’intervento se la paziente sta pianificando nel breve periodo una gravidanza, perché lo stiramento della pelle post-gravidanza potrebbe annullare i risultati ottenuti con l’intervento chirurgico.

La mastopessi può essere eseguita anche in associazione ad altri interventi chirurgici, come la mastoplastica riduttiva, la mastoplastica additiva e ulteriori interventi di chirurgia plastica o estetica.

L’intervento presenta poche e rare complicanze, se eseguito da un esperto chirurgo. In alcuni casi, possono verificarsi infezioni e sanguinamento che sono comunque trattabili e risolvibili con relativa facilità.

Prima di sottoporsi all’intervento, per ridurne i rischi, è importante che la paziente segua scrupolosamente le indicazioni fornite dal medico e che smetta di fumare (o riduca considerevolmente le sigarette giornaliere) qualora fumatrice. Il fumo può allungare infatti i tempi di guarigione.

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.