Elettrocardiogramma - Informazioni, specialisti, domande frequenti.

Informazioni su Elettrocardiogramma

L’elettrocardiogramma (ECG) è un esame diagnostico che si esegue in regime ambulatoriale che permette di visualizzare e registrare l’attività elettrica del cuore. Il monitoraggio del pompaggio del sangue eseguito dal muscolo cardiaco attraverso contrazioni (sistole) e rilasciamenti (diastole) degli atri e dei ventricoli, consente di individuare eventuali patologie cardiache o disturbi del ritmo (aritmie).

Un ragazzo mentre si sottopone a un elettrocardiogramma a riposoVengono applicati degli elettrodi sulla pelle del paziente e collegati all’elettrocardiografo attraverso dei fili elettrici: i fili e gli elettrodi trasmettono l’attività elettrica del cuore all’elettrocardiografo, che elabora i dati e procede a stampa su carta. Il tracciato grafico stampato su carta che ne risulta è detto elettrocardiogramma.

Il principio alla base di quest’esame è che gli impulsi nel miocardio durante l’attività cardiaca generano differenze di potenziale variabili nel tempo e nello spazio, che possono essere registrate grazie agli elettrodi e che sono degli utilissimi indicatori per la diagnosi di eventuali patologie bioelettriche o meccaniche del muscolo cardiaco.

L’esame può essere eseguito a riposo (ad esempio, con il paziente disteso supino sul lettino) o sotto sforzo, con l’ausilio di una cyclette o di un tapis roulant. L’elettrocardiogramma a riposo è utile per diagnosticare:

  • Aritmie

  • Angina pectoris

  • Disturbi di conduzione

  • Infarto miocardico

  • Cardiopatia ischemica

  • Scompenso cardiaco

  • Patologie delle valvole cardiache

L’elettrocardiogramma sotto sforzo è invece utile per diagnosticare patologie cardiache latenti e per valutare più accuratamente la funzionalità cardiaca di pazienti reduci da infarto, al fine di una prognosi più accurata e di corrette indicazioni per una efficace riabilitazione.

L’elettrocardiogramma è utile anche per una valutazione generale del muscolo cardiaco nei casi di ipertensione arteriosa o aterosclerosi o per diagnosticare eventuali disturbi metabolici (come squilibri elettrolitici).

Di norma, il paziente non deve seguire alcuna norma di preparazione nei giorni che precedono l’esame.

L’elettrocardiogramma sotto sforzo è controindicato per i pazienti affetti da insufficienza cardiaca, mentre non vi sono controindicazioni particolari per l’elettrocardiogramma a riposo. L’esame è totalmente sicuro e indolore.

Esperti in elettrocardiogramma

Trova esperti in Elettrocardiogramma nella tua città:
Stefano Marwan Mangini

Stefano Marwan Mangini

Cardiochirurgo, Cardiologo, Angiologo

Roma

Prenota ora
Rossana Centis

Rossana Centis

Psicoterapeuta, Cardiologo, Geriatra

Torino

Prenota ora
Ruggiero Mango

Ruggiero Mango

Cardiologo

Frascati

Prenota ora

Domande su Elettrocardiogramma

I nostri esperti hanno risposto a 1 domande su Elettrocardiogramma

 Giorgio Cinquegrana
Giorgio Cinquegrana
Cardiologo
Napoli
In accordo con quanto detto, si può anche osservare un ECG completamente normale con dolore in atto e rilevare un aumento dei valori della troponina, enzima specifico di danno miocardico.
3 risposte

Quali professionisti effettuano Elettrocardiogramma?

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.