Ecografia - Informazioni, specialisti, domande frequenti.

Informazioni su Ecografia

L’ecografia è un metodo diagnostico non invasivo che permette la visualizzazione di ghiandole, organi, vasi sanguigni, strutture muscolari, tendinee e sottocutanee di diverse parti del corpo. Per la procedura, vengono utilizzate onde sonore (ultrasuoni) emesse da sofisticate sonde, adagiate sulla pelle del paziente. Spesso è un esame base, un filtro diagnostico a cui si ricorre prima di passare a metodiche diagnostiche più complesse come angiografia, imaging a risonanza magnetica e TAC.

Una dottoressa esegue una ecografia a una pazienteDurante la procedura diagnostica, l’area del corpo del paziente da esaminare viene cosparsa con un gel non tossico, al fine di ottenere una ottimale trasmissione delle onde sonore attraverso il corpo del paziente.

L’ecografia rappresenta una delle principali metodiche per lo studio delle parti del corpo umano, escludendo le strutture interne alla scatola cranica e la struttura scheletrica. Le onde sonore non sono adatte infatti per lo studio delle componenti ossee.

Questa metodica diagnostica è invece particolarmente indicata e utilizzata per lo studio dell’addome (pancreas, milza, fegato, reni), del sistema circolatorio (aorta, carotidi, etc.), della pelvi (prostata, ovaie, vescica, utero, uretra, etc.), di muscoli, legamenti e strutture tendinee, del collo (linfonodi, tiroide) e del cuore.

L’esame in genere dura non più di 20 minuti. Durante la procedura, il paziente deve rimanere immobile e, talvolta, trattenere il respiro su richiesta dell’esaminatore.

L’ecografia è funzionale alle diagnosi di deformazioni, atrofie e ingrossamenti di vari organi.

La sonda tradizionale permette di effettuare uno screening utile per diagnosticare l’eventuale presenza di carcinoma mammario, patologie dell’area addominale (colica biliare, appendicite), patologie della tiroide, etc.

L’ecodoppler per vasi epiaortici è utilizzato per la diagnosi di patologie come ulcere, placche, stenosi, etc. Il doppler transcranico consente la diagnosi di patologie come l’aterosclerosi e l’aneurisma.

Ai pazienti che stanno per sottoporsi a un’ecografia, si raccomanda di portare con sé la propria documentazione clinica, comprese eventuali ecografie precedenti. A seconda della zona del corpo da analizzare, il medico può fornire specifiche raccomandazioni alimentari e comportamentali per i giorni che precedono l’esame diagnostico.

Esperti in ecografia

Trova esperti in Ecografia nella tua città:
Domenico Pezzotti

Domenico Pezzotti

Urologo, Andrologo

Caivano

Prenota ora
Luigi Giglio

Luigi Giglio

Radiologo, Chirurgo vascolare, Neurochirurgo

Roma

Prenota ora
Claudio Lombardi

Claudio Lombardi

Urologo, Chirurgo generale

Firenze

Prenota ora
Lorenzo Gatti

Lorenzo Gatti

Urologo, Andrologo, Omeopata

Carpi

Prenota ora

Domande su Ecografia

I nostri esperti hanno risposto a 3 domande su Ecografia

Gentile signora, il fatto di essere vergine potrebbe crearle sicuramente qualche fastidio, inoltre la verginità verrebbe meno . Bisogna ricordare però che la verginità è un concetto più etico…
4 risposte

Segui le indicazioni che ti hanno dato e stai tranquilla
6 risposte

Prof. Fabio Ferranti
Prof. Fabio Ferranti
Ginecologo, Medico estetico, Chirurgo plastico
Roma
le cisti possono insorgere anche in breve tempose sono piccole possono indicare disfunzioni ormonali
va comunque ripetuta un'ecografia transvaginale subito dopo la mestruazione
3 risposte

Quali professionisti effettuano Ecografia?

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.