Addominoplastica - Informazioni, specialisti, domande frequenti.

Informazioni su Addominoplastica

L’addominoplastica, comunemente nota come chirurgia dell’addome, è uno degli interventi di chirurgia plastico-estetica più richiesti. La procedura permette la rimozione della cute e del grasso in eccesso nella zona superiore e inferiore dell’addome, tonificando al tempo stesso la muscolatura della zona addominale.

L'immagine rappresenta un eventuale intervento di addominoplasticaSi tratta di un intervento chirurgico che consente un netto miglioramento dell’aspetto estetico di un addome poco tonico.

L’addominoplastica è indicata per le persone che, pur in possesso di una discreta forma fisica, devono fare i conti con vistosi accumuli di grasso (pancia) o pronunciata lassità della zona addominale, che non si riesce a migliorare attenendosi a diete o con prolungati esercizi fisici.

È una procedura molto richiesta anche dalle donne (es. donne che hanno avuto più gravidanze) e da persone in età avanzata, che lamentano una forte perdita di elasticità della cute.

L’intervento dura solitamente da una a tre ore e richiede un ricovero, di norma non superiore a 3 giorni. La procedura prevede che il paziente sia sottoposto ad anestesia generale.

Il chirurgo procede incidendo la pelle, senza distaccare la cute dalla muscolatura adiacente. Successivamente, la pelle viene distaccata dai muscoli e questi ultimi riposizionati. Quindi, il tessuto cutaneo viene stirato, disteso e si eliminano le parti in eccesso. Infine, il chirurgo posiziona l’ombelico.

Negli interventi di addominoplastica parziale non è previsto lo spostamento dell’ombelico: l’intervento viene eseguito tra la zona ombelicale e il pube, senza incidere l’ombelico.

Concluso l’intervento, vengono applicati dei punti di sutura e si crea un sistema di drenaggio del sangue e dei liquidi, medicando e comprimendo la ferita.

L’addominoplastica è indicata per prevenzione di patologie di tipo dermatologico a carico della piega addominale, quando la riflessione del grembiule addominale porta a infiammazioni e colonizzazioni batteriche in questa area del corpo.

Le principali controindicazioni all’intervento sono:

  • Condizioni fisiche che possono causare una cattiva vascolarizzazione del lembo di tessuto;

  • Fumo;

  • Ernie addominali;

  • Malattie cardiovascolari;

  • Future gravidanze;

  • Stati conclamati di obesità (che possono portare a fastidiose e pericolose complicanze dopo l’intervento).

Una corretta preparazione all’intervento richiede al paziente di:

  • Perdere peso e raggiungere il peso corporeo consigliato dal medico che effettuerà l’intervento;

  • Smettere di fumare: il fumo di sigaretta aumenta il rischio di infezione delle ferite e altera l’affluenza di sangue alla cute, condizionando la guarigione delle stesse ferite;

  • Interrompere l’eventuale assunzione di pillole contraccettive;

  • Avvertire per tempo l’equipe medica su eventuali allergie;

  • Interrompere l’assunzione di prodotti farmaceutici anti-aggreganti (es. l’aspirina) o anticoagulanti.

Domande su Addominoplastica

I nostri esperti hanno risposto a 4 domande su Addominoplastica

Dr. Sergio Delfino
Dr. Sergio Delfino
Chirurgo plastico, Medico estetico
Ischia
Dipende da moti fattori. In Italia il prezzo medio oscilla tra i 5000 e i 7500 euro.
7 risposte

Dr. Sergio Delfino
Dr. Sergio Delfino
Chirurgo plastico, Medico estetico
Ischia
Gentile utente, ciascuno di noi ha una propria soglia del dolore e la sua percezione può variare anche di molto tra soggetti diversi. In generale l'intervento di addominoplastica, che prevede…
8 risposte

Dr. Dario Graziano
Dr. Dario Graziano
Medico estetico, Chirurgo plastico
Novara
Va valutato a secondo del caso.
2 risposte
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.