Indirizzo

Viale John Fitzgerald Kennedy 86, Pescara
Studio Medico


Pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti
Contanti
085 471..... Mostra numero

Esperienze

Su di me

Il dottore Raffaele Luise lavora nella provincia di PE. Dal 04/01/1983 è iscritto all'albo Provinciale dei Medici Chirurghi di PESCARA, nel 1982 si la...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Aritmia
  • Ipertensione
  • Insufficienza cardiaca
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Universita' di Padova
  • Universita' di Chieti

Specializzazioni

  • Cardiologia


Competenze linguistiche

Inglese, Francese

Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite

Visita cardiologica


Viale John Fitzgerald Kennedy 86, Pescara

Scopri di più

Studio Medico

Altre prestazioni

Colordoppler


Viale John Fitzgerald Kennedy 86, Pescara

Scopri di più

Studio Medico


Elettrocardiogramma


Viale John Fitzgerald Kennedy 86, Pescara

Scopri di più

Studio Medico

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
1 recensione

A
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Studio Medico visita cardiologica

Servizio eccellente e altissima professionalità, la visita è stata accurata e le spiegazioni dettagliate


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 1 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Salve Dottori
    il quesito me lo pone mio fratello, 65 anni, che ebbe episodi di fibrillazione atriale (una a fine 2016 e una a fine 2017), poi trattate con cardioversione elettrica
    Il quesito è così, che con la fibrillazione gli fu dato ELIQUIS 5 mg 2 volte al dì, poi circa 8 mesi fa - non mi ha spiegato bene i motivi - dopo visita controllo cardiologica in ospedale, cambiarono il farmaco da ELIQUIS a PRADAXA 150 mg 2 volte al dì, farmaco che sta prendendo tuttora. Poichè mio fratello ha ancora una scatola di ELIQUIS, che scade nel 2021, lui chiede se può passare indifferentemente a prendere ELIQUIS, cioè giusto per utilizzare quella scatola rimasta (mi accennava che il costo non è irrilevante), oppure se prudentemente, è meglio non passare da un farmaco all'altro (in questo caso). Tra l'altro, non sapendo o non ricordando bene neppure lui il motivo preciso del perchè gli cambiarono da ELIQUIS a PRADAXA, mi ha chiesto di chiedere se potrebbero esserci relazioni attinenti col peso corporeo, in quanto lui è un pò sovrappeso.
    Grazie

    Non capisco la motivazione della sostituzione, comunque sarebbe utile rivolgersi a chi a consigliato la sostituzione. sono farmaci che se ben tollerati hanno la stessa efficacia.

    Dr. Raffaele Luise

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Il dottore Raffaele Luise lavora nella provincia di PE. Dal 04/01/1983 è iscritto all'albo Provinciale dei Medici Chirurghi di PESCARA, nel 1982 si la...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Aritmia
  • Ipertensione
  • Insufficienza cardiaca
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Universita' di Padova
  • Universita' di Chieti

Specializzazioni

  • Cardiologia

Tirocini

  • U.O. di Cardiologia del P.O. di Pescara.
  • UTIC – Aritmologia – Clinica Villa Pini di Chieti
  • Medical College della Virginia University a Richmond (Virginia) USA
Visualizza altre informazioni



Competenze linguistiche

Inglese, Francese

Ricerche correlate