Aneurisma - Informazioni, specialisti, domande frequenti.

Informazioni su Aneurisma

L'aneurisma è una dilatazione della parete di un vaso sanguigno pari o superiore al 50% (in caso contrario si parlerà di ectasia).

L'aorta è l'arteria in cui è più facile riscontrare un aneurisma e la pericolosità di questa patologia è dovuta al rischio che il vaso sanguigno possa rompersi provocando un'emorragia interna che, nei casi più tragici, può anche portare anche alla morte.

Anche gli aneurismi cerebrali sono molto pericolosi, in quanto una loro rottura può provocare un ictus.

La principale causa di aneurisma è senza dubbio l'arteriosclerosi.

La localizzazione principale degli aneurismi si evidenzia a carico dell'aorta e a carico dei vasi sanguigni encefalici.

Gli aneurismi dell'aorta sono di due tipologie:

  • Aneurisma dell'aorta addominale (il più diffuso)

  • Aneurisma dell'aorta toracica (meno comune rispetto al precedente)

Esiste anche l'aneurisma toraco–addominale, che interessa sia l'aorta toracica che quella addominale.

Gli aneurismi cerebrali invece possono presentarsi in diverse forme:

  • Fusiformi, quando interessano tutto il vaso, deformandolo a forma di fuso (più frequenti negli adulti)

  • Sacciformi, localizzati a livello delle diramazioni delle principali arterie del circolo intracranico (sono perlopiù congeniti).

La localizzazione più frequente degli aneurismi cerebrali è nel poligono di Willis, che è formato dalle arterie della base del cranio.

Spesso la scoperta di un aneurisma è casuale e la diagnosi è principalmente affidata ad esami specifici:

  • Esame ecografico;

  • Angio-risonanza magnetica;

  • Angio-tomografia computerizzata.

I principali fattori di rischio dell’aneurisma sono la familiarità (se vi sono cioè stati in famiglia altri casi di aneurisma), il fumo (fattore di rischi per molte malattie), il sesso maschile, l’ipertensione arteriosa, l’età superiore ai 60 anni, la presenza di BPCO (broncopatia cronica ostruttiva) e l’assunzione di droghe (in particolare la cocaina).

Spesso il trattamento dell’aneurisma è di tipo chirurgico e lo specialista cui rivolgersi è il chirurgo vascolare.

 

Sintomi e Segni dell'aneurisma

L’aneurisma è una patologia che spesso viene scoperta casualmente in quanto spesso può apparire silente, soprattutto quando la dilatazione del vaso sanguigno è di piccole dimensioni.

Vi sono però dei sintomi che possono presentarsi nel momento in cui l’aneurisma diventa più grande o nel momento in cui si rompe:

  • Nel caso dell’aneurisma dell’aorta addominale si possono avvertire delle pulsazioni a livello dell’ombelico, dolore a livello lombare, su tutto l’addome o solo su un lato;

  • L’aneurisma cerebrale può invece presentarsi attraverso un mal di testa improvviso e lancinante con possibile presenza di sintomi quali la nausea, il vomito, abbassamento della palpebra, emiparesi del viso, rigidità del collo, problemi della vista, sensazione di confusione, intolleranza alla luce, crisi epilettiche accompagnate da spasmi e perdita di coscienza.

Riconoscere i sintomi dell’aneurisma cerebrale non è semplice, per questo in presenza dei segni sopra descritti è bene recarsi urgentemente al pronto soccorso, in quanto alla metà dei casi in cui si verifica la rottura dell’aneurisma segue il decesso.

 

Esperti in aneurisma

Trova esperti in Aneurisma nella tua città:
Ponziano Morlupi

Ponziano Morlupi

Chirurgo generale, Angiologo

Tolentino

Alfredo Caradonna

Alfredo Caradonna

Cardiologo

Latina

Beniamino Nannavecchia

Beniamino Nannavecchia

Neurologo, Neurochirurgo

Bari

Corrado Cirielli

Corrado Cirielli

Chirurgo generale, Chirurgo vascolare

Roma

Stefano Bartoli

Stefano Bartoli

Chirurgo generale, Chirurgo vascolare

Roma

Pierpaolo Nina

Pierpaolo Nina

Neurochirurgo, Anatomopatologo

Sorrento

Domande su Aneurisma

I nostri esperti hanno risposto a 4 domande su Aneurisma

Dr. Roberto Iezzi
Dr. Roberto Iezzi
Radiologo, Radiologo diagnostico
Roma
Buonasera. Dipende da che tipo di trattamento le hanno proposto: se intervento tradizionale (che richiede incisione chirurgica, approccio con addome aperto, e quindi da eseguirsi in anestesia…
1 risposte

Dr. Davide Piccolo
Dr. Davide Piccolo
Proctologo, Chirurgo generale
Piacenza
L’intervento chirurgico di ricanalizzazione intestinale dopo resezione del sigma sec. Hartmann (quello a cui credo sia stato sottoposto deducendo dalla sua descrizione) se eseguito da mani esperte…
12 risposte

Dott.ssa Roberta Garofano
Dott.ssa Roberta Garofano
Chirurgo vascolare, Angiologo
Roma
Buongiorno, bisognerebbe valutare bene le dimensioni dell'aneurisma e le sue caratteristiche per capire se comunque non convenga trattarlo prima dell'intervento ortopedico.
Ha…
9 risposte

Quali sono i professionisti che curano Aneurisma?


Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.