Indirizzi (2)

Via Boccadifalco 29, Palermo
Studio Dietologico, Palemo (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Contanti, Carta di credito
339 202.....

Piazza Principe Di Piemonte, 13, Montelepre
Studio Dietologico, Montelepre (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Contanti
339 202.....

Esperienze

Su di me

Sono Dott. in Dietistica dal 2004 al 2011 mi sono occupato di Nutrizione Clinica, presso l’U.O.C. di Diabetologia e Malattie Metaboliche del P.O. Civ...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Nel Luglio 1996 ho conseguito con il massimo dei voti , presso Università degli Studi di Palermo alla Facolta di Medicina e Chirurgia, il Diploma Universitario in Dietologia e Dietetica Applicata, successivamente nel Luglio 2007 sempre presso Università degli Studi di Palermo, conseguivo la Laurea in Dietistica con 110/110 e Lode.


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Prestazioni e prezzi

Visita di controllo

50 €


Via Boccadifalco 29, Palermo

50 €

Studio Dietologico, Palemo

- Controllo mensile comprende controllo peso + esame impedenziometrico ed eventuale modifica alla dieta. totale visita 50 euro.
- Controllo peso settimanale gratuito.



Piazza Principe Di Piemonte, 13, Montelepre

50 €

Studio Dietologico, Montelepre

- Controllo mensile comprende controllo peso + esame impedenziometrico ed eventuale modifica alla dieta. totale visita 50 euro.
- Controllo peso settimanale gratuito.


Controllo peso


Via Boccadifalco 29, Palermo

Prezzo non disponibile

Studio Dietologico, Palemo


Piazza Principe Di Piemonte, 13, Montelepre

Prezzo non disponibile

Studio Dietologico, Montelepre


Visita nutrizionistica

60 €


Via Boccadifalco 29, Palermo

70 €

Studio Dietologico, Palemo

- Prima visita comprende anamnesi alimentare + esame impedenziometrico per la valutazione dei comparti corporei ( massa grassa, massa magra, liquidi e metabolismo basale) + dieta personalizzata.



Piazza Principe Di Piemonte, 13, Montelepre

60 €

Studio Dietologico, Montelepre

- Prima visita comprende anamnesi alimentare + esame impedenziometrico per la valutazione dei comparti corporei ( massa grassa, massa magra, liquidi e metabolismo basale) + dieta personalizzata.

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
11 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
A
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Studio Dietologico, Palemo

Professionista serio e attento al paziente. Ottimi risultati. In due messi persi 11 kg. Consigliato.

Dr. Ignazio Madonia

La ringrazio per la fiducia


A
Paziente verificato
Presso: Studio Dietologico, Montelepre

Medico molto professionale e cortese....molto disponibile e sempre pronto a dare consigli...non posso lamentarmi ...lo consiglio....

Dr. Ignazio Madonia

Molte grazie


A
Paziente verificato
Presso: Studio Dietologico, Palemo dieta personalizzata

Molto disponibile con i propri pazienti anche telefonicamente, cordiale e puntuale.
Studio accogliente e pulito

Dr. Ignazio Madonia

Grazie molto gentile


C
Paziente verificato
Presso: Studio Dietologico, Montelepre dieta personalizzata

Il dottore Madonia e sempre molto disponibile e professionale, premuroso e ti aiuta nei propri obiettivi, sempre gentile ,

Dr. Ignazio Madonia

La ringrazio tanto


Paziente verificato
Presso: Studio Dietologico, Palemo

Qualità del servizio ottima, puntualità e disponibilità del dottore ottima, bellissimo aspetto dello studio

Dr. Ignazio Madonia

molte grazie


G
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Studio Dietologico, Palemo Ritrovare benessere fisico

Ho iniziato questo percorso con il dottore a febbraio, mi ha aiutata a raggiungere il mio obbiettivo!
Ho ritrovato un fisico sano e mi ha aiutata a curare anche altri problemi, come la colite e la gastrite. Puoi fargli qualsiasi domanda, lui è sempre pronto e disponibile a darti tutte le spiegazioni che chiedi.
Inoltre sempre puntuale negli orari di appuntamenti che da.
Lo studio è pulitissimo e accogliente.
Lo consiglio per chi come me vuole un fisico al top e di conseguenza una mente libera da paranoie.

Dr. Ignazio Madonia

la ringrazio tanto


L
Paziente verificato
Presso: Studio Dietologico, Montelepre

grande Dott, gentile e preparatissimo ha risolto il mio problema con grande semplicità e professionalità.

Dr. Ignazio Madonia

la ringrazio


M
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Studio Dietologico, Montelepre

Medico molto in gamba , serio , professionale. Lo consiglio vivamente a chi vuole davvero perdere peso !
Grazie Dott!

Dr. Ignazio Madonia

grazie molto gentile


Paziente verificato
Presso: Studio Dietologico, Montelepre

grande Dott, gentile e preparatissimo ha risolto il mio problema con grande semplicità e professionalità.

Dr. Ignazio Madonia

grazie


S
Paziente verificato
Presso: Studio Dietologico, Palemo

Ottimo Dottore molto professionale e massima serietà, grande disponibilità verso i pazienti, insomma il migliore, bravissimo a trattare pazienti diabetici.

Dr. Ignazio Madonia

Grazie per la sua fiducia


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 3 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • salve volevo chiedere una curiosità.
    ho acquistato del latte crudo e ho iniziato a bollirlo quando si è creata la classica pellicola che mia madre mi ha intimato di eliminare perché " si è sempre fatto così" .
    volevo sapere se è davvero necessario o se invece sto eliminando dei nutrienti .
    grazie

    E' chiaro che è sempre meglio non bere il latte appena munto potrebbe essere contaminato da germi, ma c'è un'alternativa alla bollitura per non perdere le vitamine che sono termolabili e per evitare che si formi la pellicola in superfice che non è altro che caseina una proteina importante e non va assolutamente eliminata. Pastorizzare il latte in casa è molto semplice, per uccidere i germi patogeni, infatti, è sufficiente portare il latte a 72 gradi per 15 secondi, operazione facilmente ottenibile con un normale termometro da cucina. Per effettuare questa operazione in modo ottimale bisogna utilizzare una pentola di acciaio con il fondo spesso, che sia proporzionata alla quantità di latte da pastorizzare: per un litro di latte una pentola da 3 litri, per 2-3 litri una da 5 litri. Il fondo spesso garantisce che, localmente, il latte non venga bruciato o non superi i 70 gradi. Il latte va scaldato lentamente, a fuoco alto fino a 50 gradi, medio fino a 70, e poi a fuoco basso nell'ultima fase, e sempre mescolando in continuazione con un cucchiaio, meglio se di acciaio o di plastica. Quando si raggiungono i 73 gradi si può spegnere la fiamma e attendere che la temperatura scenda a 40 gradi, quindi si può imbottigliare e mettere in frigorifero. Durante il raffreddamento è opportuno mescolare spesso il latte per far sciogliere la patina di panna e proteine che si forma in superficie, altrimenti la si può rimuovere e consumare a parte.
    Volendo si può far raffreddare la pentola, chiusa con coperchio, in terrazza, in inverno con temperature inferiori a 5 gradi, oppure a bagnomaria immergendo per 3/4 la pentola in acqua fredda: più veloce è la fase di raffreddamento, maggiore sarà la durata del latte conservato in frigorifero.
    Il latte pastorizzato in questo modo ha un aroma molto più simile al latte crudo rispetto al latte portato ad ebollizione, a temperature prossime ai 100 gradi

    Dr. Ignazio Madonia

  • Buongiorno, sono un diabetico con un buon compenso glicemico grazie ad una alimentazione corretta, all'attività fisica ed all'uso di farmaci. Ho qualche dubbio sul consumo quotidiano della frutta. E' corretto mangiare la frutta lontano dai pasti, magari a metà mattina o metà pomeriggio? E' invece consigliabile mangiarla sempre dopo un pasto, a pranzo ed a cena? Ed in che quantità? Grazie per la risposta.

    Buongiorno, se si ha il diabete una porzione di frutta non dovrebbe mai contenere più di 15 grammi di carboidrati. La porzione sarà tanto più piccola quanto la frutta sarà più zuccherina. È importante considerare il contenuto di zuccheri, ma non solo. Va valutata anche la maturazione del frutto (meglio se non eccessivamente maturo) e la sua ricchezza in fibre: infatti, più è elevata la quantità di fibra contenuta e minore è il picco glicemico raggiunto dopo la digestione. Sarebbe meglio consumarla lontano dai pasti, come spuntino o merenda, per evitare di aumentare il carico glicemico dopo il pasto, soprattutto se in questo sono stati assunti carboidrati, come pane, pizza o pasta.
    Alcune volte, però, si può preferire o avere la necessità di mangiare la frutta durante i pasti, in questi casi per tenere i livelli di glicemia sotto controllo è importante fare attenzione a ridurre piuttosto le porzioni degli altri alimenti ricchi di zucchero consumati durante il pasto, senza rinunciare alla frutta. Attenzione quindi non solo all’indice glicemico, ma anche al carico glicemico del frutto e del pasto intero in cui viene consumato. Buona giornata

    Dr. Ignazio Madonia

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Sono Dott. in Dietistica dal 2004 al 2011 mi sono occupato di Nutrizione Clinica, presso l’U.O.C. di Diabetologia e Malattie Metaboliche del P.O. Civ...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Nel Luglio 1996 ho conseguito con il massimo dei voti , presso Università degli Studi di Palermo alla Facolta di Medicina e Chirurgia, il Diploma Universitario in Dietologia e Dietetica Applicata, successivamente nel Luglio 2007 sempre presso Università degli Studi di Palermo, conseguivo la Laurea in Dietistica con 110/110 e Lode.



Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (25)