Indirizzo

Via Val Santerno 13, Municipio Roma Iii, Roma
Studio Privato (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti
Contanti, Assegno, Bonifico
347 473.....

Psicoterapia di coppia • da 100 €

Psicoterapia individuale • da 70 €

Colloquio psicologico • da 60 € +1 Altro

Primo colloquio • da 60 €

Esperienze

Patologie trattate

  • Ansia
  • Disturbo ossessivocompulsivo
  • disturbo post traumatico da stress
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università La Sapienza, Roma
  • Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Strategica Integrata Seraphicum, Roma
  • Associazione Ialiana Di Sessuologia clinica AISC, Roma

Foto


Competenze linguistiche

Inglese

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
15 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
M
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

La dottoressa Melandri è estremamente competente, gentile e premurosa, ponendo al centro dell’aattenzione i suoi pazienti. La consiglio vivamente a chiunque cerchi professionalità e disponibilità!


V
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Ho fatto un colloquio con la dottoressa Melandri e trovo che sia una seria professionista ma anche molto umana ed empatica !!!


G
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Studio Privato

Sono andata dalla dottoressa Melandri un anno fa, in quanto ero arrivata ad un punto della mia vita in cui mi sentivo stretta nella mia stessa vita, ma non sapevo come poter affrontare ciò. Lei è stata illuminante, mi ha aiutato a crescere e smuovermi dalla condizione che mi ero creata. È altamente competente nel suo ruolo e lavoro, con il suo aiuto ho rivalutato quel che erano diverse mie visioni del mondo e di me stessa. Grazie per avermi aiutato nella mia crescita da piccola donna.


F
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Con i nostri dialoghi ho rimosso le mie paure: ora ho più fiducia in me stessa e ho consapevolezza della forza che non sapevo di avere! Grazie, dottoressa!

Dott.ssa Giuliana Melandri

Non posso che risponderle col "nostro motto": ce la sta già facendo. Se lo ricordi ogni volta che la vita la mette alla prova. Un grande abbraccio


V
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Sono arrivata dalla Dott.ssa Melandri in un momento molto particolare della mia vita, ho trovato davanti a me non solo una professionista competente, ma anche una persona umana. Fin dal primo giorno mi sono trovata a mio agio e ho fiducia negli esiti positivi del percorso che abbiamo intrapreso.

Dott.ssa Giuliana Melandri

Stai dimostrando di essere una "tosta", anche quando vengono fuori le tue fragilità. Io so già che sarà un successo! Avanti così!


T
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Ho fatto un percorso con la dottoressa che mi ha portato a riprendere il controllo della mia vita ...Molto brava la consiglio sopratutto perché è molto professionale e paziente anche con i più "indisciplinati" ????

Dott.ssa Giuliana Melandri

La mia "indisciplinata" che aveva sempre bisogno della sua copertina di Linus...E' stata brava comunque, ha fatto grandi passi in avanti e affrontato il giudizio più terribile...il suo. Le auguro una vita piena di belle emozioni. A presto.


C
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Sono arrivata dalla dottoressa spaventata e pensando di essere insicura! Ma la dottoressa mi ha detto che già essere seduta davanti a lei era già una sicurezza..disponibile gentile e sopratutto bravissima nel suo lavoro! Un passo per volta oggi grazie a lei sono una persona nuova..non smetterò mai di ringraziarla per il bellissimo percorso fatto insieme a lei!

Dott.ssa Giuliana Melandri

Da bruco a bellissima farfalla che ora vola serena tra i suoi fiori. Sono davvero felice se oggi sei la donna che volevi essere! Buona fortuna!


A
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Dottoressa dolcissima e tenace , un po' di filo da torcere Gliel ho dato eh ????...grazie di tutto .Ricorderò sempre i suoi consigli e poi...A presto ????

Dott.ssa Giuliana Melandri

L'unica persona che mi ha fatto andare a studio di sabato 13 agosto... Solo per questo non la scorderò mai! A parte gli scherzi, quando penso a lei vedo una donna con un cuore di bambina e una vita da grande. Mi auguro possa continuare a vedere il mondo con gli occhi di fanciulla, ma riuscire a volersi bene come una donna adulta e forte come lei dovrebbe fare. E poi...io sono sempre qui! A presto!


P
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Altro Psicoterapia Individuale

Terapista fantastica, diretta concreta, assertiva e soprattutto pratica. In poche sedute coglie l'essenza del problema e in tempi brevi ti porta a sciogliere i nodi dal pettine. Consigliatissima!

Dott.ssa Giuliana Melandri

Grazie cara, anche tu fai parte della schiera delle donne fantastiche! Un abbraccio


M
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Mi sono recata dalla Dott.ssa Giuliana Melandri principalmente per problemi di estrema timidezza e ansia. Ha saputo farmi sentire fin da subito a proprio agio grazie ai suoi modi premurosi e alla sua gentilezza; è anche sempre stata molto disponibile e comprensiva. Ormai arrivata alla fine mio percorso con lei, sono molto soddisfatta dei risultati ottenuti e so di aver acquisito gli strumenti necessari per vivere più serenamente e poter raggiungere i miei obiettivi.

Dott.ssa Giuliana Melandri

Carissima Monica, ne abbiamo passate tante e ho avuto l'onore di vederti crescere...ora sei forte abbastanza per trovare tutte le tue soluzioni.
Un abbraccio


Prestazioni e prezzi

Colloquio psicologico

da 60 €


Via Val Santerno 13, Roma

da 60 €

Studio Privato


Psicoterapia individuale

da 70 €


Via Val Santerno 13, Roma

da 70 €

Studio Privato


Psicoterapia di coppia

da 100 €


Via Val Santerno 13, Roma

da 100 €

Studio Privato


Primo colloquio

da 60 €


Via Val Santerno 13, Roma

da 60 €

Studio Privato

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
15 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
M
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

La dottoressa Melandri è estremamente competente, gentile e premurosa, ponendo al centro dell’aattenzione i suoi pazienti. La consiglio vivamente a chiunque cerchi professionalità e disponibilità!


V
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Ho fatto un colloquio con la dottoressa Melandri e trovo che sia una seria professionista ma anche molto umana ed empatica !!!


G
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Studio Privato

Sono andata dalla dottoressa Melandri un anno fa, in quanto ero arrivata ad un punto della mia vita in cui mi sentivo stretta nella mia stessa vita, ma non sapevo come poter affrontare ciò. Lei è stata illuminante, mi ha aiutato a crescere e smuovermi dalla condizione che mi ero creata. È altamente competente nel suo ruolo e lavoro, con il suo aiuto ho rivalutato quel che erano diverse mie visioni del mondo e di me stessa. Grazie per avermi aiutato nella mia crescita da piccola donna.


F
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Con i nostri dialoghi ho rimosso le mie paure: ora ho più fiducia in me stessa e ho consapevolezza della forza che non sapevo di avere! Grazie, dottoressa!

Dott.ssa Giuliana Melandri

Non posso che risponderle col "nostro motto": ce la sta già facendo. Se lo ricordi ogni volta che la vita la mette alla prova. Un grande abbraccio


V
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Sono arrivata dalla Dott.ssa Melandri in un momento molto particolare della mia vita, ho trovato davanti a me non solo una professionista competente, ma anche una persona umana. Fin dal primo giorno mi sono trovata a mio agio e ho fiducia negli esiti positivi del percorso che abbiamo intrapreso.

Dott.ssa Giuliana Melandri

Stai dimostrando di essere una "tosta", anche quando vengono fuori le tue fragilità. Io so già che sarà un successo! Avanti così!


T
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Ho fatto un percorso con la dottoressa che mi ha portato a riprendere il controllo della mia vita ...Molto brava la consiglio sopratutto perché è molto professionale e paziente anche con i più "indisciplinati" ????

Dott.ssa Giuliana Melandri

La mia "indisciplinata" che aveva sempre bisogno della sua copertina di Linus...E' stata brava comunque, ha fatto grandi passi in avanti e affrontato il giudizio più terribile...il suo. Le auguro una vita piena di belle emozioni. A presto.


C
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Sono arrivata dalla dottoressa spaventata e pensando di essere insicura! Ma la dottoressa mi ha detto che già essere seduta davanti a lei era già una sicurezza..disponibile gentile e sopratutto bravissima nel suo lavoro! Un passo per volta oggi grazie a lei sono una persona nuova..non smetterò mai di ringraziarla per il bellissimo percorso fatto insieme a lei!

Dott.ssa Giuliana Melandri

Da bruco a bellissima farfalla che ora vola serena tra i suoi fiori. Sono davvero felice se oggi sei la donna che volevi essere! Buona fortuna!


A
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Dottoressa dolcissima e tenace , un po' di filo da torcere Gliel ho dato eh ????...grazie di tutto .Ricorderò sempre i suoi consigli e poi...A presto ????

Dott.ssa Giuliana Melandri

L'unica persona che mi ha fatto andare a studio di sabato 13 agosto... Solo per questo non la scorderò mai! A parte gli scherzi, quando penso a lei vedo una donna con un cuore di bambina e una vita da grande. Mi auguro possa continuare a vedere il mondo con gli occhi di fanciulla, ma riuscire a volersi bene come una donna adulta e forte come lei dovrebbe fare. E poi...io sono sempre qui! A presto!


P
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Altro Psicoterapia Individuale

Terapista fantastica, diretta concreta, assertiva e soprattutto pratica. In poche sedute coglie l'essenza del problema e in tempi brevi ti porta a sciogliere i nodi dal pettine. Consigliatissima!

Dott.ssa Giuliana Melandri

Grazie cara, anche tu fai parte della schiera delle donne fantastiche! Un abbraccio


M
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Mi sono recata dalla Dott.ssa Giuliana Melandri principalmente per problemi di estrema timidezza e ansia. Ha saputo farmi sentire fin da subito a proprio agio grazie ai suoi modi premurosi e alla sua gentilezza; è anche sempre stata molto disponibile e comprensiva. Ormai arrivata alla fine mio percorso con lei, sono molto soddisfatta dei risultati ottenuti e so di aver acquisito gli strumenti necessari per vivere più serenamente e poter raggiungere i miei obiettivi.

Dott.ssa Giuliana Melandri

Carissima Monica, ne abbiamo passate tante e ho avuto l'onore di vederti crescere...ora sei forte abbastanza per trovare tutte le tue soluzioni.
Un abbraccio


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 27 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Salve a tutti Dottori.

    La mia storia è piuttosto lunga, travagliata e parte dal lontano 2010. In passato ho sofferto di Disturbo ossessivo compulsivo Omosessuale. Passavo le giornate ad interrogarmi su quale fosse il mio orientamento sessuale. Il tutto nacque da un episodio di masturbazione, durante il quale mi divertii a stimolarmi l'ano provando ovviamente piacere, pur pensando ad una donna. Da quel episodio, tutto è evoluto drammaticamente. Ho passato mesi, girando per strada e provando ansia mostruosa alla vista degli uomini. Al tempo ero anche fidanzato e la mia ragazza cercava sempre di rassicurarmi. Il disturbo impegnava le mie giornate e la mia testa, finchè non decisi di andare dal Dott. Pinto a Napoli. Andai un 2/3 sedute ed il dottore mi diagnosticò il Doc di natura omosessuale. L'errore che commisi fu di non proseguire la terapia perchè mi sentii immediatamente meglio e perchè aveva un costo importante.
    Andando avanti con gli anni, arriviamo al 2014. Anno della mia laurea, delle mie soddisfazioni. Poco prima a Novembre 2013, conosco la mia attuale ragazza. Ci vediamo, ci innamoriamo, camminiamo insieme da lì in poi. Pochi mesi dopo il fidanzamento, però, comincia a tornarmi quella sensazione di ansia, angoscia. Comincio a sentirmi in colpa per tutto. Avevo sentito un'altra ragazza contemporaneamente con lei all'inizio della nostra relazione, senza mai vederla, stetti malissimo. Dovevo confessargli tutto, nel minimo dettaglio perchè altrimenti quando ero da solo mi saliva l'ansia a mille se ricordavo un dettaglio tralasciato o qualcosa che non le avevo detto.
    A Pasqua 2014, facciamo un piccolo viaggio a Firenze. Durante quel viaggio, mi sento male. Ansia, angoscia, disagio, terrore. Vado completamente nel pallone nel momento in cui penso che quando abbiamo fatto l'amore, alcune volte, ho fantasticato su altre donne. E' la fine. Cado in un vortice senza fondo, mi sento di morire. La Amo o non la Amo? Mi piace davvero o se faccio queste cose non mi piace davvero? Ovviamente non sto qui a dirvi che a lei ho confessato tutto. Ovviamente ferendola, e rendendola insicura, però mi sentivo di farlo altrimenti morivo dentro. Pochi giorni dopo pasqua 2014, ritorno dal Dott. Pinto. Anche qui commetto l'ennesimo errore di andare 3/4 volte ed appena mi sento meglio, scappo via. Il dottore ancora una volta, capisce e mi dice che mi ossessiono. Le mie ossessioni hanno una radice ben diversa che affonda nell'insicurezza personale che vede come matrice un eventuale carattere debole o un ambiente familiare che tende a demoralizzarmi. Comunque sia, abbandono il dottore perchè sto meglio e perchè ho un pò paura di assumere eventuali farmaci, ritorno calmo e me stesso e vado avanti.

    Dal 2014 fino a luglio 2018, vado avanti per la mia strada. Sembro essere diventato forte. La mia relazione va benissimo e insieme siamo felici. Anche io capisco che molti dei miei bisogni sono normali, ad esempio vivendo distanti un 50 km l'uno dall'altro, spesso pratico la masturbazione. Mi piace vedere alcuni porno cosi come fantasticare su alcune donne che posso vedere durante il giorno. Mi danno un qualcosa di diverso. Intanto la mia vita va avanti, lavoro in farmacia con mio padre (Sono Farmacista), tra alti e bassi e problemi duri che affligono l'azienda e che spesso tengo dentro per me. La mia relazione in questi 4 anni va bene, ogni tanto bisticciamo e spesso per il motivo che lei non accetta la mia masturbazione quando sono solo o la mia immaginazione.

    A questo punto arriviamo ai giorni nostri, luglio 2018.
    Una giornata di fine luglio, andiamo al mare. Passiamo una giornata intera sulla spiaggia. Mi sento un pò a disagio perchè in questo periodo sono ingrassato e non poco! Lei anche ha messo su qualche chiletto e, al mare, ovviamente si vedono tutti i difetti ma non mi sono mai pesati. Durante quella giornata di mare noto una bellissima ragazza che aveva un figlio che aveva un bellissimo fondoschiena. La giornata finisce là ed insieme torniamo a casa, felici come sempre e ci addormentiamo. La mattina seguente, succede il patatrac. Facciamo l'amore, come sempre sono preso e pronto. Faccio godere lei prima e poi tocca a me, come sempre dò precedenza alle donne! PSICO ahah.gif Mentre lo facevamo, ad un certo punto, mi sento venire meno, non riesco a venire e sopratutto mi sento vuoto dentro. Cerco di concludere il rapporto, anche fantasticando su qualche ragazza come quella della spiaggia del giorno prima ma non riesco. Riesco a concludere solo grazie al suo aiuto di mano. La cosa mi inquieta ma non mi turba più di tanto. Il giorno dopo tornati tutti e due alle proprie case, mi sento sempre tranquillo. La sera provo a masturbarmi con un video ma mi accorgo che non è come le altre volte, mi sento scarico. Il giorno dopo incontro la mia ragazza, proviamo a stare insieme di fretta e furia nel bagno di casa sua, parto bene ma mentre lo facevamo, durante quel momento anzichè essere preso da lei, pensavo a se potessi perdere l'erezione o se non riuscissi di nuovo a venire. Ho provato anche a pensare ad un altra donna e all'improvviso, ho avuto una botta di ansia micidiale che mi fa perdere completamente l'erezione e di conseguenza addio rapporto. Da quel momento, è il caso di dirlo, me ne faccio una vera e propria malattia.

    I giorni passano, ed ho sempre più paura di non riuscire a starci fisicamente ma vado avanti facendomi coraggio. Arriva il weekend, proviamo a stare insieme. Va tutto bene all'inizio ho l'erezione come sempre ma quando è il momento di passare al dunque mi prende di nuovo un'ansia fortissima e perdo l'erezione. Fortunatamente, lei capisce il momento e piano, piano, mi sciolgo e riusciamo a fare l'amore insieme. Il problema però è dopo. Subito dopo la mia testa va in cerca del perchè io avessi avuto quel ansia tremenda in quel momento. Perchè mi sentivo così bloccato, perchè non ero sempre pronto come lo sono sempre stato. Ritorna l'ansia cronica, le paranoie, la paura tremenda. Penso che la colpa possa essere della mia masturbazione quasi quotidiana che le ho nascosto e glielo dico. Mi sento in colpa che qualche volta ho fantasticato su qualche altra donna e glielo dico. Faccio tutte queste cose ma l'ansia non passa. Provo a parlarne con i miei genitori, con il mio migliore amico. Mi fanno la domanda: ma tu ci tieni sempre a lei come prima? ti attrae sempre? Lì per lì rispondo che assolutamente si, ci tengo e la amo. Non mi vedrei mai senza lei. In realtà lo penso ancora tuttora. Lei è la mia compagna di viaggio tanto che abbiamo deciso di sposarci tra 2 anni e a breve ho affittato anche una casina per andare a convivere. Nonostante ciò, l'ansia mi assale a mille. Ho sempre dubbi sulla mia relazione, la amo davvero? mi piace davvero? però più che queste domande quello che è il mio incubo più grande è il SESSO. lo vivo male, come un trauma, come un incubo. Ho paura di non riuscire, ho paura della penetrazione. A volte ci riesco alla grande, ci sono stati weekend che l'abbiamo fatto anche 4 volte di fila o 3 volte di fila, specie quando sto più calmo e sereno. Invece ci sono altri weekend come questo appena trascorso dove è stato un incubo. Sabato mattina mi risveglio di nuovo con un'ansia fortissima e stato angosciante. Attribuisco sempre la cosa al solito problema. Ieri domenica, sono stato in compagnia della mia fidanzata a casa sua, abbiamo fatto una cosa fugace sempre nel suo bagno. Avevo un'ansia fortissima, non riuscivo ad avere una buona erezione. Sono comunque riuscito a concludere il rapporto, cercando l'erezione prima da solo e fantasticando un pò con la mente per sedare l'ansia e poi concludendo con la mia piccola. C'è da dire che molte volte mi sembra di testarmi, vado vicino la mia ragazza per vedere se riesco ad avere un erezione, se riesco ad avere un rapporto normale. Come se tutto prescindesse dal sesso in questo momento. Altre volte cerco spasmodicamente online se è normale avere fantasie su altre donne quando si è fidanzati. E' inutile dirvi che ora ho la libido sotto zero, mi sento sconsolato, perso, impaurito all'inverosimile.

    Ovviamente dopo il rapporto mille pippe mentali, perchè ho l'ansia, perchè ho dovuto fantasticare su altre per stare calmo? ma la mia relazione è ancora valida? Stanotte mi sono addirittura svegliato nel sonno alle 6 del mattino con un'ansia assurda, pensavo alla casa affittata, come dovevo gestire la situazione, non sia mai la nostra relazione è finita come andremo a convivere insieme, penso che la sto prendendo in giro, una mare di pippe mentali.

    In cuor mio so che il mio amore per lei è unico e fortissimo però nella mia testa c'è la confusione più totale ed una tempesta micidiale.
    A questo punto mi chiedo, se voi con un punto di vista diverso, riuscite a capire se il mio può essere un Doc da relazione, se sto soffrendo di ansia da prestazione sessuale oppure se davvero nella mia relazione c'è qualcosa che non va.

    Se per ben due volte è stato in grado di stare meglio con la psicoterapia interrotta, immagini che potrebbe risolvere il problema una volta per tutte se davvero andasse a fondo alla questione. Nel percorso avrebbe tempo e modo di capire in che termini il suo disagio riguarda la sessualità, e in che modo incide il tipo di relazione che sta mandando avanti. Lei si pone delle domande precise alla fine della sua richiesta, ed è molto probabile che tutti e tre i fattori (Doc, ansia da prestazione sessuale e problemi relazionali) incidano in modo rilevante nel disagio che sta provando.Per sua fortuna, esistono diverse soluzioni a tutti questi problemi, e un professionista in gamba di cui si fida potrà guidarla al meglio verso il suo benessere personale e relazionale. Buona fortuna.

    Dott.ssa Giuliana Melandri

  • Da un po' di tempo mi sento stanca e irritabili ma soprattutto ho paura di tutto, anche della mia ombra. Ho trenta anni, sono fidanzata con un bravo ragazzo. La mia famiglia mi vuole bene, un lavoro come impiegata. Io stessa non capisco di cosa avere paura.

    Salve giovane donna. Non a caso la saluto in questo modo perché i suoi 30 anni ci raccontano un punto di svolta importante della sua vita. È fidanzata, non sappiamo da quanto tempo, ma è "un bravo ragazzo", uno con il quale quindi potrebbe formare una nuova famiglia? Ha un lavoro da impiegata, le darà tranquillità, ma quanto le dà invece in termini di riconoscimento e soddisfazione personale? La sua famiglia le vuole bene ma quanto si sente autorizzata oggi a svincolarsi da questa? Ho cercato di prendere le poche ma forse fondamentali informazioni che ci ha dato, per insinuare il dubbio che forse queste paure che sente riguardano il suo 'diventare grande', che spesso fa paura, ma che rappresenta un sano salto di crescita personale. Un consulto psicologico potrebbe darle dei buoni input per capire cosa la rende irrequieta oggi. Buona fortuna. Dott.ssa Giuliana Melandri

    Dott.ssa Giuliana Melandri

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Patologie trattate

  • Ansia
  • Disturbo ossessivocompulsivo
  • disturbo post traumatico da stress
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università La Sapienza, Roma
  • Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Strategica Integrata Seraphicum, Roma
  • Associazione Ialiana Di Sessuologia clinica AISC, Roma

Specializzazioni

  • Psicoterapia
  • Sessuologia

Foto


Competenze linguistiche

Inglese

Premi e riconoscimenti

  • fondatrice e presidente della P.S.I.C.Associazione, Associazione di Psicologia e Sessuologia nell’Intervento Clinico
  • conduttrice di seminari e di ricerca presso l’A.I.S.C., Associazione Italiana di Sessuologia Clinica, con l’ AMEPSI, Accademia Medico-Psicologica, e l’I.I.S.S., Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (4)