Sono stato operato di ernia inguinale il 20 novembre devo rientrare il 6dicembre ho ancora dolori perché vicino alla cicatrice sento una cosa dura e fa male lavoro in una struttura psichiatrica e il caso di rientrare o stare ancora un po' a casa grazie
Prof. Carlo Rando
Prof. Carlo Rando
Andrologo, Chirurgo generale, Urologo
Milano
è molto probabile che quanto avverte sia solo la reazione infiammatoria locale conseguente all'intervento. ne parli con il suo Medico di Base e valuti con lui se sia meglio un ulteriore periodo a casa.

Dott. Luca Bottero
Dott. Luca Bottero
Proctologo, Chirurgo generale
Milano
Il cordone duro che sente è quasi sicuramente dovuta alla reazione cicatriziale indotta dalla rete protesica e dalla sutura dei diversi piani anatomici. Il dolore diminuirà progressivamente.
Se questo la limita nei normali movimenti al punto da renderla insicuro nel riprendere il lavoro, ne parli con Medico Curante per un prolungamento della malattia.

Dott. Ettore Lillo
Dott. Ettore Lillo
Proctologo, Chirurgo generale
Milano
Buongiorno. Il cordone duro è una normale risposta infiammatoria all'intervento. Per il dolore invece consiglio una rivalutazione chirurgica ed eventualmente un prosieguo dei giorni di malattia.
Cordiali saluti

Dott.ssa Debora Cavallo
Dott.ssa Debora Cavallo
Proctologo, Chirurgo generale
Milano
Buonasera, il cordone duro che sente in regione inguinale è l'esito dell'intervento e della forte cicatrizzazione sviluppata dalla rete che serve per creare una nuova parete addominale ed evitare recidive. Quella sensazione andrà gradualmente a scomparire e la cicatrice si ammorbidirà. Potrebbero volerci anche fino a sei mesi. Se nella struttura dove lavora può capitare di dover fare sforzi, le consiglio di rimanere a riposo per 6 settimane dall'intervento chirurgico. Può proseguire la malattia tramite certificato INPS redatto dal suo medico di base.
Cordiali saluti
Dr.ssa Cavallo

Dr. Antonio De Carlo
Dr. Antonio De Carlo
Chirurgo generale
Civitavecchia
La sensazione è legata alla cicatrizzazione. In relazione alla sua attività prolungherei ad almeno un mese dall'interevnto per poi rivalutare la situazione

Specialisti per Ernia Inguinale

Gennaro Lupone

Gennaro Lupone

Chirurgo generale

Napoli

Stefano Spina

Stefano Spina

Chirurgo generale, Proctologo, Gastroenterologo

Roma

Simone Rossi Del Monte

Simone Rossi Del Monte

Chirurgo generale, Proctologo

Roma

Angelo Sorge

Angelo Sorge

Chirurgo generale

Casavatore

giuseppe bucci

giuseppe bucci

Chirurgo generale, Proctologo

Caserta

Roberto Palomba

Roberto Palomba

Chirurgo generale, Proctologo

Torre del Greco

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 88 domande su Ernia Inguinale

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.