Salve, prima di tutto vi ringrazio per l'attenzione. Allora, il mio problema è un'ernia inguinale con cui convivo da ormai 10 anni. Non l'ho mai fatta controllare perché non ho ritenuto di doverlo fare, ma negli ultimi periodi sembra essersi aggravata. Praticamente si gonfia in media una volta al mese, nel periodo premestruale, e non vuole saperne di rientrare. E fa un gran male ed è durissima. Oltre al dolore dell'ernia ho praticamente sempre mal di schiena e dolore alla gamba destra, e la mia paura è che dipenda sempre dall'ernia. È possibile che i dolori siano collegati? Ammetto che l'idea di una possibile operazione mi spaventa e se possibile rimanderei questa ipotesi ancora per un po'. Ma mi domando, il fatto che non rientri può essere un inizio di strangolamento dell'ernia? Dovrei farla controllare? Grazie
Dott.ssa Maria Maddalena Mulas
Dott.ssa Maria Maddalena Mulas
Chirurgo generale, Proctologo
Bologna
buongiorno gentile signora,
le consiglio una visita chirurgica . riceverà consigli e spiegazioni alle domande che pone ( ad es. la correlazione tra ernia e il dolore) e inoltre le verrà spiegato l'intevento con l'impegno che esso comporta in termini di giorni di degenza, perdita di gg lavorativi e soprattutto l'indubbio beneficio di fare la plastica erniaria.
contatti il chirurgo che la ispira di più e vedrà che il suo problema verrà risolto brillantemente.
auguri drssa mulas

Dr. Marco Braga
Dr. Marco Braga
Chirurgo generale, Proctologo, Senologo
Lonato del Garda
Buonasera. I sintomi che descrive possono indicare una complicazione a livello dell'ernia. La consiglio vivamente di farsi visitare da un chirurgo di sua fiducia, che potrà valutare l'ernia e consigliarla al meglio. Consideri che oggigiorno l'intervento per ernia può essere effettuato in Day Hospital e, spesso, in anestesia locale. Spero di esserle stato utile. Cordiali saluti

Dott.ssa Debora Cavallo
Dott.ssa Debora Cavallo
Proctologo, Chirurgo generale
Milano
Buongiorno, tenga presente che un'ernia inguinale è come un buco in un maglione, tende ad ingrossarsi più il tempo passa. Le consiglio di fare una visita chirurgica dove potrà farsi spiegare bene come sarà l'intervento chirurgico. Faccia inoltre anche una visita ortopedica e la porti alla visita chirurgica, così che il chirurgo possa valutare tutta la situazione e rispondere nel modo più corretto alle sue domande. Per l'intervento chirurgico non si preoccupi e non continui a rimandarlo, ormai questi interventi si eseguono in regime giornaliero.
Cordiali saluti
Dr.ssa Cavallo

Dr. Pasquale Ascenzi
Dr. Pasquale Ascenzi
Chirurgo generale, Proctologo
Bologna
Buongiorno,
l'ernia è una patologia che non puo' guarire con trattamento medico. Di conseguenza l'intervento chirurgico è l'unico trattamento che puo' risolvere il problema.
Si rechi ad una visita chirurgica e ne parli con lo specialista che saprà chiarirle ogni dubbio e consigliarla per il meglio
Cordialmente
Dr. Ascenzi

Specialisti per Ernia

Salvatore Cuccomarino

Salvatore Cuccomarino

Chirurgo generale, Proctologo, Gastroenterologo

Chivasso

Maurizio Di Giacomo

Maurizio Di Giacomo

Chirurgo generale, Angiologo, Chirurgo vascolare

Roma

Massimiliano De Palma

Massimiliano De Palma

Chirurgo generale, Proctologo

Rovigo

Riccardo Bertolini

Riccardo Bertolini

Chirurgo generale

Lido Di Ostia

Andrea Spreafico

Andrea Spreafico

Chirurgo generale, Proctologo

Milano

Riccardo Brachet Contul

Riccardo Brachet Contul

Proctologo, Chirurgo generale

Aosta

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 32 domande su Ernia

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.