Salve mi chiamo Jessica e ho 22 anni. Da all'incirca 9 anni soffro costantemente di risalita di succ

7 risposte
Salve mi chiamo Jessica e ho 22 anni. Da all'incirca 9 anni soffro costantemente di risalita di succhi gastrici fino a riempire la bocca ad ogni risveglio senza neanche un giorno di sollievo.. Ho provato diverse cure, ho iniziato a prendere l'aloe vera e ho migliorato le abitudini alimentari, poi ho alzato la testiera del letto e ogni volta i medici mi prescrivevano un gastroprotettore diverso.. Perché nessuno si rivelava efficace.. Quando la mia dottoressa si accorse che ero resistente alla terapia farmacologica e che non c'era nulla che mi aiutasse.. Decise di farmi fare una gastroscopia e mi hanno diagnosticato una incontinenza cardiale. Oggi dopo 9 anni non so se ho ancora una possibilità di guarire in qualche modo o se dovrei tenere in considerazione la chirurgia... Mi piacerebbe sentire l'opinione di uno specialista. Mille grazie. Cordiali saluti. Jessica.
Buongiorno
l' ipocontinenza cardiale cioe' non perfetta chiusura del cardias non complicata da esofagite o presenza di ernia iatale non richiede l' intervento della chirurgia.
Potrebbe migliore l' alimentazione
e rivalutare la terapia ed indagini disgnostiche con l' aiuto di uno specialista. Saluti.

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Faccia in rx tubo digerente con manovre dinamiche per ernia jatale e poi venga in visita da me.
A presto
MP

Buongiorno,
Sicuramente questa e una patologia molto fastidiosa. Come giustamente diceva il collega è opportuno completare l’iter diagnostico con un Rx turbo digerente ma è anche necessaria una PH impedenziometria delle 24h per poter capire le caratteristiche del reflusso e quindi poterle consigliere la terapia più adeguata ed efficace.
A disposizione per qualsiasi chiarimento.
Buona giornata

Una incontinenza cardiale con insoddisfacente risposta alla terapia medica è indicazione alla chirurgia. Dopo le altre indagini prescritte io prenderei in considerazione l’intervento chirurgico che in buone mani avviene per via laparoscopica e senza particolari rischi

Buongiorno per valutare le caratteristiche del reflusso e l'indicazione ad una corretta terapia e ' utile la ph impedenzometria gastro esofagea per 24 ore

secondo la mia esperienza di medico gastroenterologo, prima di considerare l'intervento chirurgico che oggi, per via laparoscopica, è molto più sicuro e semplice di un tempo, occorre verificare che le terapie mediche siano state effettuate tutte e in modo corretto. Se così fosse, dopo una visita specialistica gastroenterologica, si potrebbe pensare alla soluzione chirurgica.

Carissima Jessica ,non mi pare da quello che racconti che hai fatto terapia con procinetici o farmaci antivagali che potrebbero risolvere il tuo problema ...oltre agli inibitori di pompa.Il tuo problema ,per la mia esperienza ,può essere risolto.Saro'all'estero fino al 15 Maggio se vorrai metterti in contatto con me ,proveremo a risolvere.

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.