Ho un emorroide lunga mezzo dito esterna dall'ano cosa dovrei fare? È da giovedì scorso che sto così.Il mio medico di famiglia mi ha dato delle bustine da prendere Triade H in più sto mettendo una crema Hirudoid, per ora si è schiarita solo che potrei fare di più?
Dott. Ferruccio Boffi
Dott. Ferruccio Boffi
Chirurgo generale, Proctologo, Podologo
Roma
Un prolasso emorroidario come quello che descrive è un problema che richiede al più presto un intervento medico, per evitare che la trombosi emorroidaria (che molto probabailmente è già in atto) non provochi guai peggiori. Non sono quindi sufficienti pomate o farmaci angioprotettori: si rivolga al più presto ad uno specialista proctologo!
Ti invitiamo a fare una visita: - 150 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Dott.ssa Debora Cavallo
Dott.ssa Debora Cavallo
Proctologo, Chirurgo generale
Milano
Gentile utente,
se ha avuto una sindrome emorroidaria acuta è normale che il disturbo ci metta un po' a passare, l'importante è che stia migliorando.
Si faccia rivedere dal suo medico per un controllo e nel frattempo prenoti una visita proctologica.
Intanto cerchi di tenere morbide le feci, bevendo adeguatamente e mangiando frutta e verdura.
Cordiali saluti
Dr.ssa Cavallo
Ti invitiamo a fare una visita: - 100 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Dott.ssa AMELIA MAIUOLO
Dott.ssa AMELIA MAIUOLO
Chirurgo generale, Proctologo
Roma
Buonasera. Concordo con quanto già detto dai colleghi.
Cordiali saluti.
Dott.ssa Maiuolo

Dr. Michele Finetti
Dr. Michele Finetti
Proctologo, Chirurgo generale
Bologna
Un prolasso emorroidario con verosimile trombosi gia' in atto, non necessita di terapia topica (poco efficace) ma di flavonoidi ad elevato dosaggio 2 cp x 3/die per 7/10 gg. + terapia di mentenimento con lo stesso farmaco a dosaggio ridotto: 1 cp x 3/die per un mese, è inoltre utile associare un FANS 2/die (con eventuale gastroprotezione) per ridurre il dolore ed il conseguente spasmo sfinteriale associato che ostacola il ritorno venoso sui plessi emorroidari. Alla risoluzione del quadro acuto consiglio visita proctologica per valutazione del caso ed eventuale trapia chirurgica se indicata.

Specialisti per Emorroidi

Simone Rossi Del Monte

Simone Rossi Del Monte

Chirurgo generale, Proctologo

Roma

Davide Piccolo

Davide Piccolo

Proctologo, Chirurgo generale

Piacenza

Guido Cerullo

Guido Cerullo

Chirurgo generale, Proctologo

Pordenone

Marco Ruggero Boati

Marco Ruggero Boati

Chirurgo generale, Proctologo

Milano

Andrea Spinelli

Andrea Spinelli

Chirurgo generale, Proctologo

Torino

Salvatore Guarino

Salvatore Guarino

Chirurgo generale, Proctologo

Milano

Domande correlate

Hai domande?

I nostri esperti hanno risposto a 30 domande su Emorroidi

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.